Riapertura scuole Abruzzo Calendario

Apertura scuole Abruzzo. La regione parte in ritardo ecco il calendario dell’anno scolastico 2020 2021.

Riapertura scuola Abruzzo posticipata rispetto a quanto previsto inizialmente. Questa è la decisione presa dalla giunta regionale abruzzese, che ha stabilito di iniziare le lezioni dopo le elezioni del 20 e 21 settembre.

Vediamo allora qual è il nuovo calendario deciso dalla regione per l’anno scolastico 2020-21 e quali regole dovranno seguire gli studenti nelle scuole.

Riapertura scuola Abruzzo: nuova data

L’Abruzzo, per decisione del governatore Marsilio e dalla sua giunta, ha deliberato la modifica del calendario scolastico 2020-21.

Per effetto di questa decisione la nuova data di inizio della scuola in regione è stata fissata a giovedì 24 settembre. Dunque in Abruzzo si partirà 10 giorni dopo rispetto a quanto previsto inizialmente e alla data indicata dal Miur a livello nazionale.

In un’intervista il presidente di regione ha dichiarato che si tratta di una scelta di buon senso. Questo perché aprendo le scuole il 14 settembre sarebbero necessarie due sanificazioni delle scuole in dieci giorni (visto che si vota il 20 e 21). Partendo il 24 settembre si eviterà questo problema e “uno spreco di soldi” secondo Marsilio.

Calendario scuola Abruzzo 2020-21

Per quanto riguarda invece la fine delle lezioni è prevista per giovedì 10 giugno 2021, nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado. Unica eccezione a questa data è rappresentata dalle scuole per l’infanzia, la cui chiusura avverrà mercoledì 30 giugno 2021.

In virtù di queste scelte, come si legge sul sito regione.abruzzo.it, i giorni di attività didattica nella scuola sono dal lunedì al sabato 201 (200 compresa la festa del Patrono). Mentre per le scuole che svolgono l’attività didattica dal lunedì al venerdì i giorni di lezione effettiva saranno 168 (167 con la festa del Patrono).

Restano poi tutte le altre feste già previste in calendario (8 dicembre, le vacanze natalizie, quelle pasquali, eccetera). Senza dimenticare che tutte le domeniche gli alunni resteranno a casa.

Vedi anche: Apertura scuole Lazio e Roma

Regole riapertura scuola

La regione Abruzzo non è l’unica ad aver posticipato la data di inizio scuola 2020, questo perché persistono ancora dubbi sulle nuove regole da seguire. In particolare il dibattito è incentrato sull’uso della mascherina. Secondo gli esperti del Cts le mascherine in classe non sono necessarie se è assicurato il metro di distanza fra gli studenti. Questo vale per gli studenti quando sono fermi o seduti nei banchi. In altre parole la mascherina dovrà essere indossata all’ingresso della scuola (dove ci sarà un’apposita segnaletica) e quando ci si sposta.

Dovranno poi essere rispettate anche le altre regole già note per limitare la diffusione del virus. Vale a dire: l’igiene dell’ambiente e quello personale, il ricambio d’aria e la sanificazione ordinaria dei luoghi.

Per quanto riguarda i mezzi di trasporto, ovvero gli scuolabus, potranno essere riempiti fino all’80% dei posti disponibili, per garantire la sicurezza dei passeggeri. La capienza può salire al 100% nei casi di percorsi brevi, della durata massima di 15 minuti, in base a quanto stabilito dalla conferenza unificata.

E’ tutto per la decisione della regione Abruzzo di far slittare la data di riapertura delle scuole. Ma anche sulle regole da seguire per limitare i rischi di contagio.

Vedi anche:

Related Posts

Ben tornato!