Film da vedere assolutamente (2000 / 2021). Lista dei 150 migliori

I migliori film da vedere degli ultimi vent’anni. Dal 2000 al 2021, ecco la lista dei film più belli e famosi recenti di tutti i generi.

Non sai che film vedere? Negli ultimi anni sono uscite centinaia di film belli, da vedere assolutamente, da guardare da soli o in compagnia. Dai film più belli e famosi, drammatici, commedia, fantascienza, horror, animazione e non solo. Abbiamo scelto i film da vedere più o meno recenti, quelli imperdibili, consigliati, dall’anno 2000 in poi. Quindi, se vi trovate persi in mezzo alle migliaia di film che escono in continuazione, guardate questa lista e cercate quali di questi film non avete visto. E rimediate! Si tratta dei film che hanno segnato gli ultimi vent’anni. La lista è sempre aggiornata. Buona visione.

Film da vedere: i più belli e famosi dal 2000 al 2020

Bastardi a mano armata (2021)

bastardi a mano armata film

Bastardi a mano armata, 2021. Regia: Gabriele Albanesi. Genere: azione, thriller, giallo.
Bel film d’azione italo-brasiliano, distibuito da Prime Video. Ispirato ai thriller all’italiana degli anni Settanta, Bastardi a mano armata racconta di un uomo che insieme alla moglie e alla figlia viene preso in ostaggio nella propria abitazione. Gabriele Albanesi, regista e sceneggiatore del film, è al suo terzo lungometraggio. Prima di questo ha diretto due film horror (“Il bosco fuori” e “Ubaldo Terzani Horror Show”). Gli interpreti principali, molto adatti al genere, sono Marco Bocci, Fortunato Cerlino e Peppino Mazzotta. Il film si può vedere su Amazon Prime Video.

Soul (2020)

soul film da vedere
Soul, 2020. Regia: Pete Docter. Genere: animazione.
Non volendo morire, un insegnante di musica separa la sua anima e il suo corpo, che dovrà poi cercare di riunire. Già, una trama decisamente insolita, originale e inaspettata per questo ennesimo grande film della Pixar. Sempre più “cartoni” per adulti, o per bambini molto maturi, viste le questioni di cui tratta e il modo di affrontarle. E’ un film molto bello tra commedia, avventura e dramma, a tratti filosofico. In streaming su Disney+, ha avuto un grande apprezzamento ovunque ed è sicuramente da vedere, come sempre per i film d’animazione Pixar. Notevoli anche le musiche.

Mank (2020)

mank film da vedere recenti
Mank, 2020. Regia: David Fincher. Genere: dramma, biografico.
Film da vedere 2020. Distribuito da Netflix, questo film racconta la vita dello sceneggiatore del celebre film “Quarto potere” di Orson Welles – uno dei più grandi capolavori della storia del cinema – ma in realtà non è un semplice biopic, è molto di più. È un bellissimo dramma sulla Hollywood dell’epoca, e dentro c’è tutto, amori, passioni, politica, sottigliezze psicologiche e personaggi molto approfonditi in questo grandissimo film di David Fincher con un ottimo Gary Oldman come protagonista. Probabilmente il miglior film del 2020.

The Irishman (2019)

irishman film da vedere
The Irishman, 2019. Regia: Martin Scorsese. Genere: gangster, drammatico.
È un vecchio nome del cinema, ovvero uno dei più grandi registi di sempre, Martin Scorsese, a realizzare uno dei capolavori recenti. The Irishman è sicuramente uno di quei film da vedere degli ultimi anni. Prodotto da Netflix racconta la storia di un camionista che si fa strada nella criminalità mafiosa americana. Storia lunga e avvincente, con un cast eccezionale che vede tra i protagonisti Robert De Niro (ringiovanito con effetti speciali sorprendenti), Al Pacino, Joe Pesci, Harvey Keitel giusto per fare qualche nome. Imperdibile.

Parasite (2019)

parasite film
Parasite, 2019. Regia: Bong Joon-ho. Genere: drammatico, commedia, grottesco.
Un film coreano che vince gli Oscar? È successo! Parasite è uno dei migliori film degli ultimi anni, da vedere assolutamente. Il capolavoro di Bong Joon-ho racconta la storia di una famiglia di poveracci che si fa strada nella casa di una famiglia piuttosto benestante, con abilità, ingegno e furbizia. Un film politico, divertente e avvincente, amaro e pieno di colpi di scena. Davvero una perla tra i film recenti da vedere.

1917 (2019)

1917 film da vedere
1917, 2019. Regia: Sam Mendes. Genere: guerra.
Prima guerra mondiale, due giovani soldati devono portare un ordine a un battaglione: non attaccare, altrimenti cadranno in una trappola e sarà una carneficina. Per farlo hanno poco tempo e devono attraversare campi e trincee, da soli, per arrivare prima dell’alba. Ovviamente sarà tutt’altro che facile. Girato con un (falso) piano sequenza, guardarlo è come ritrovarsi davvero là, nella terribile prima guerra mondiale. Emozionante, forse il film di guerra più bello e innovativo degli ultimi anni. Imperdibile.

C’era una volta a… Hollywood (2019)

c'era una volta a hollywood film
C’era una volta a… Hollywood, 2019. Regia: Quentin Tarantino. Genere: commedia, drammatico.
Il grande Quentin Tarantino firma l’ennesimo capolavoro con questo visionario, complesso e divertente film sul mondo del cinema negli anni 60. Protagonista un attore, interpretato da un Leonardo Di Caprio perfetto come sempre, e il suo stuntman, ovvero un Brad Pitt in grandissima forma. Colonna sonora bellissima, regia come al solito fenomenale per un film imperdibile, assolutamente da vedere.

Martin Eden (2019)

martin eden film 2020
Martin Eden, 2019. Regia: Pietro Marcello. Genere: drammatico, storico, sentimentale.
Tra i film usciti nel 2019 questo è sicuramente da vedere. Diretto da Pietro Marcello, Martin Eden è liberamente tratto dall’omonimo romanzo di Jack London del 1909. Il regista ambienta la storia in Campania anziché in California, in una Napoli senza tempo. Martin Eden, giovane marinaio senza cultura, si innamora di una giovane benestante e per conquistarla decide di istruirsi e fa di tutto per diventare uno scrittore affermato. Il film è stato presentato al Festival di Venezia, dove Luca Marinelli ha vinto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile. Si può vedere su Netflix.

L’amico del cuore (2019)

l'amico del cuore film

L’amico del cuore, 2019. Regia: Gabriela Cowperthwaite. Genere: commedia, drammatico, biografico.
Un film commovente ma anche divertente, con Jason Segel (il Marshall Eriksen di How I Met Your Mother) Dakota Johnson (The Social Network, Cinquanta sfumature di grigio) e Casey Affleck. Ispirato a una storia vera, L’amico del cuore è un film corale in cui si affronta il tema della malattia e della morte in maniera cruda e diretta, ma anche il tema, fondamentale, dell’amicizia. Si può vedere su Amazon Prime Video.

The Lighthouse (2019)

lighthouse film da vedere assolutamente
The Lighthouse, 2019. Regia: Robert Eggers. Genere: Horror, drammatico.
Uno dei migliori film da vedere degli ultimi anni è un horror, anzi, un vero e proprio incubo in bianco e nero. Protagonisti due uomini che lavorano, da soli, come guardiani di un faro in mezzo al nulla. I due, interpretati da Robert Pattinson e Willem Dafoe lentamente impazziscono, fino al delirio più totale. Uno dei film più potenti e importanti degli ultimi anni, oltre a uno dei migliori horror recenti. Film non per tutti sicuramente, ma se amate le atmosfere cupe e sinistre, The Lighthouse fa per voi. Epico.

Storia di un matrimonio (2019)

storia di un matrimonio film
Storia di un matrimonio, 2019. Regia: Noah Baumbach. Genere: romantico, drammatico.
Uno dei film da vedere 2019, la bella e dolorosa storia di una separazione. Doloroso, realistico, amaro, comico, divertente, tragico, complesso, romantico, psicologico, commovente. Potremmo continuare con gli aggettivi per questo bellissimo film di Noah Baumbach del 2019 che racconta la separazione tra un’attrice interpretata da Scarlett Johansson e un regista teatrale interpretato da Adam Driver (entrambi bravissimi). Era dai tempi di “Scene da un matrimonio” di Bergman che la vita di coppia non  veniva raccontata al cinema con tanto realismo. Uno dei film più belli e famosi degli ultimi anni, sicuramente da vedere.

Roma (2019)

roma film da vedere recenti netflix
Roma, 2019. Regia: Alfonso Cuarón. Genere: drammatico, biografico, storico.
Bellissimo film drammatico che racconta l’epopea di una famiglia di Città del Messico negli anni ’70 (Roma infatti è il nome del quartiere dove vivono). In particolare è narrato il rapporto tra la domestica della casa e i figli dei proprietari, ma anche quello di un’intera nazione. I film belli, come questo, sono quelli che sanno intrecciare più storie contemporaneamente.. Film decisamente autobiografico, questo di Alfonso Cuarón, distribuito da Netflix, caratterizzato da un bianco e nero bellissimo. Il film ha vinto moltissimi premi, tra cui ben tre Oscar.

Joker (2019)

joker film
Joker, 2019. Regia: Todd Phillips. Genere: Thriller, noir, drammatico.
Tra i film recenti questo è uno dei più famosi. Il personaggio di Joker, uno dei cattivi più cattivi e famosi di Batman, è stato già protagonista di molti film in passato. Ma questa opera di Todd Phillips di differenzia da tutti: racconta le origini del Joker, cioè com’è diventato il super cattivo che conosciamo, e lo fa con uno stile molto diverso dai soliti film di super-eroi, grazie anche all’eccezionale interpretazione di un attore talentuoso come Joaquin Phoenix. È diventato praticamente subito un cult-movie, protagonista di citazioni, omaggi, meme. Decisamente da vedere e rivedere.

Lazzaro felice (2018)

lazzaro felice
Lazzaro felice, 2018. Regia: Alice Rohrwacher. Genere: drammatico.
Una perla del cinema italiano, scritto e diretto dalla regista italiana Alice Rohrwacher, vincitrici di numerosi premi. Una favola misteriosa, che vede come protagonista il giovane contadino Lazzaro, che vive in una sorta di mondo a sè, ma che verrà a contatto con la realtà. Un film anomalo e bellissimo, assolutamente da vedere, che vede tra gli interpreti Adriano Tardiolo, Alba Rohrwacher e Nicoletta Braschi.

Un affare di famiglia (2018)

un affare di famiglia
Un affare di famiglia, 2018. Regia: Kore-eda Hirokazu. Genere: drammatico.
Che cos’è la famiglia? Questo premiatissimo film giapponese di Kore-eda Hirokazu riflette su questo, mettendo in discussione l’idea tradizionale che in molti hanno di famiglia – intesa come nucleo legato a legami di sangue – in modo profondo, raffinato e avvincente, in una storia semplice ma molto bella. Si tratta in parte di una commedia e in parte di un dramma, ma è sicuramente uno dei film più belli del decennio, peraltro vincitore a Cannes e candidato ai premi Oscar. Non perdetevelo.

A star is born (2018)

a star is born film belli
A star is born, 2018. Regia: Bradley Cooper. Genere: romantico, musicale, drammatico.
Diretto e interpretato da Bradley Cooper, con Lady Gaga, è stato uno dei più grandi successi degli ultimi anni. La trama riprende in parte quella del classico “E’ nata una stella”: Jackson Maine (Bradley Cooper) è un musicista country di un certo successo che un giorno incontra casualmente Ally (Lady Gaga), cameriera di giorno e cantante di notte, e le loro vite cambieranno. Bel film romantico-musicale. La canzone simbolo è “Shallow”, oltre un miliardo di views su Youtube e premio Oscar come miglior canzone.

La favorita (2018)

la favorita film
La favorita, 2018. Regia: Yorgos Lanthimos. Genere: drammatico, storico, grottesco.
Inghilterra del ‘700, la giovane Abigail (Emma Stone, qua bravissima) giunge a corte della regina. Parte come serva, ma… si farà strada. Questo bellissimo film di Yorgos Lanthimos è sicuramente uno dei più belli e consigliati se cercate un film cattivo, divertente e avvincente. I colpi di scena sono tanti, la recitazione è di altissimo livello ma soprattutto la messa in scena del talentuoso regista greco è davvero originale. Niente va come sembra, divertendovi e stupendovi, questo film vi terrà sulle spine per tutto il tempo, ma mi verrà voglia di rivederlo subito dopo averlo finito, credeteci. Premiatissimo, da Venezia ai Golden Globes, ha ricevuto ben 9 candidature agli Oscar, vincendo una statuetta.

Avengers: Infinity War (2018)

avengers infinity war film da vedere assolutamente
Avengers: Infinity War, 2018. Regia: fratelli Russo. Genere: azione, fantascienza, super-eroi.
L’ultimo (per ora) capitolo della serie degli Avengers della Marvel Comics è uno dei film di maggior successo degli ultimi vent’anni. Il cattivo di turno è Thanos, ovviamente c’è l’universo intero da salvare e il cast è di quelli stellari: Robert Downey Jr (Iron Man), Chris Hemsworth (Thor), Scarlett Johansson (Vedova Nera), Chris Evans (Capitan America), Mark Ruffalo (Hulk), Benedict Cumberbatach (Doctor Strange), Tom Holland (Spider Man), Chadwick Boseman (Pantera Nera) e… beh, molti altri. E’ il film dei record: dura 149 minuti, è nella top 5 dei film con maggior incassi della storia del cinema (2 miliardi di dollari circa), è stato candidato e ha vinto ogni possibile premio. Di fatto è un film d’azione fantascientifico di super-eroi, ma si tratta di un vero e proprio film-evento che ha segnato questo il decennio, quindi… da vedere.

Dogman (2018)

dogman film da vedere
Dogman, 2018. Regia: Matteo Garrone. Genere: drammatico.
Se cercate un film da guardare, magari italiano, un po’ insolito e di qualità alta, eccovi accontentati. Dogman di Matteo Garrone racconta la storia di un uomo tranquillo e mite che, nella periferia di Roma, si occupa di tolettatura per cani. Ha uno strano rapporto di amicizia con il giovane criminale Simone. Le cose non andranno bene… In parte ispirato ai fatti reali del “delitto del Canaro” è un film cupo, accolto come uno dei migliori film italiani di sempre, sicuramente degli ultimi anni.

Tre manifesti a Ebbing, Missouri (2017)

tre manifesti a ebbing film
Tre manifesti a Ebbing, Missouri, 2017. Regia: Martin McDonagh. Genere: drammatico, thriller.
Uno dei film più premiati di sempre, due Oscar, premi a Venezia, Bafta, Golden Globes e moltissimi altri, oltre che grande successo di pubblico e di critica. Il film di Martin McDonagh racconta le vicende di una piccola città dove, una madre che non si dà pace in seguito all’omicidio di sua figlia, affigge tre manifesti che accusano lo sceriffo locale e la popolazione di ignorare il caso. Questo metterà in discussione tutta la comunità. Commedia, dramma, tragedia e ancora commedia, Tre manifesti è tutte queste cose insieme. Si ride e si piange allo stesso tempo. Film bellissimo, con un cast incredibile, al primo posto la bravissima Frances McDormand, e poi Woody Harrelson e Sam Rockwell, solo per citarne alcuni.

La forma dell’acqua (2017)

la forma dell'acqua film
La forma dell’acqua, 2017. Regia: Guillermo Del Toro. Genere: romantico, drammatico, fantastico.
Una strana storia d’amore tra una donna muta che lavora in un laboratorio militare come donna delle pulizie e una misteriosa creatura marina. Un grandissimo successo, questo di Guillermo Del Toro, uno dei film più belli e premiati degli anni 2000. E’ soprattutto un elogio della diversità, ma non solo. Ben 13 candidature agli Oscar (e 4 premi vinti), vincitore al Festival di Venezia, premi praticamente in tutto il mondo ma soprattutto l’apprezzamento del pubblico ovunque, anche in Italia, per questo film romantico che è anche un omaggio moderno a quel “cinema con i mostri” del passato. Potremmo definirlo un fantasy sentimentale, ma anche una commedia fantascientifica. Ma le etichette valgono poco per questo film così, appunto, “sui generis”. Davvero bello, sicuramente un film da vedere.

Scappa – Get Out (2017)

scappa get out film da vedere recenti
Scappa – Get Out, 2017. Regia: Jordan Peele. Genere: horror, thriller.
Il thriller-horror più originale e sorprendente degli ultimi anni. Ha dimostrato che con il genere horror si possono realizzare grandi film, originali, politici, perfino satirici, pur spaventando. Esordio del regista afroamericano Jordan Peele racconta la storia di una coppia, lei bianca lui nero, che va a trovare la famiglia di lei. L’atmosfera è molto strana, soprattutto per il comportamento dei neri, che appaiono come ipnotizzati… Numerosi colpi di scena e messaggio socio-politico molto duro. Originale, da vedere. Il regista replicherà il successo con un altro film simile, “Noi – Us” qualche anno dopo. Ma questo esordio rimane uno dei film da guardare almeno una volta nella vita.

Chiamami col tuo nome (2017)

chiamami col tuo nome
Chiamami col tuo nome, 2017. Regia: Luca Guadagnino. Genere: drammatico, romantico.
Di film belli italiani, negli ultimi anni, ce ne sono stati tanti, ma pochi hanno avuto il successo che ha avuto questo film di Luca Guadagnino. La trama è semplice: è il racconto di formazione di un giovane americano-francese che si trasferisce in Italia e fa amicizia con un altro ragazzo, un affascinante ospite interpretato Timothée Chalamet. Ambientato negli anni ’80 si raccontano passioni e forse amori, in un film che ha avuto un successo mondiale, arrivando ad avere anche 4 nomination all’Oscar. Non poteva non essere presente in una lista dei film da vedere di questi ultimi decenni.

Il filo nascosto (2017)

il filo nascosto film
Il filo nascosto, 2017. Regia: Paul Thomas Anderson. Genere: drammatico, romantico.
Il regista Paul Thomas Anderson ha realizzato almeno altri due capolavori degli ultimi vent’anni, ovvero “The Master” e “Il petroliere” (entrambi bellissimi, se non li avete visti recuperateli). Ma forse l’apice l’ha raggiunto con questo straordinario “Il filo nascosto”, un film da guardare più volte, ambientato nel mondo dell’alta sartoria e della moda, e che racconta una strana, contorta e originale storia d’amore tra persone forse incapaci di amare. Perfezione registica e di recitazione (il protagonista è Daniel Day-Lewis, serve dire altro?) è uno dei film più belli del secolo, e sicuramente uno dei più belli dal 2000 in poi.

Madre! (2017)

madre film
Madre!, 2017. Regia: Darren Aronofsky. Genere: drammatico, horror, thriller, surreale. 
Una coppia (lei è Jennifer Lawrence, lui Javier Bardem) vive in una grande casa isolata. Lui è un famoso scrittore e i due iniziano a ricevere le visite di misteriosi sconosciuti. L’atmosfera diventa sembra più surreale fino a diventare un vero delirio. Controverso film di Darren Aronofsky è senza dubbio uno dei film che hanno segnato questo decennio. Visionario, complesso, simbolico ed eccessivo, è sicuramente da inserire in una lista di film da guardare e forse anche riguardare per capirlo meglio. Bravissimi tutti gli attori.

La ruota delle meraviglie (2017)

la ruota delle meraviglie
La ruota delle meraviglie, 2017. Regia: Woody Allen. Genere: commedia, drammatico.
Un altro straordinario personaggio femminili di questi anni viene ancora da un film – bellissimo – di Woody Allen. Nella Ruota delle Meraviglie seguiamo le vicende di Ginny, la bravissima Kate Winslet, insoddisfatta del suo matrimonio, che finisce per prendersi una cotta per un giovane scrittore. Il tutto ambientato all’interno del parco di divertimenti di Coney Island, il luna park di New York. Un film delizioso, dalle immagini stupende, a metà tra commedia e dramma (si ride, ma non solo) con leggerezza e allo stesso tempo profondità, come solo il buon Woody sa fare. Davvero un bel film, da vedere.

La grande scommessa (2016)

la grande scommessa
La grande scommessa, 2016. Regia: Adam McKay. Genere: drammatico, thriller.
La crisi economico-finanziaria dei primi anni 2000 raccontata in maniera spettacolare e avvincente in questo film stupendo. Il film racconta la “bolla”, che poi scoppierà, legata ai mutui nel mercato immobiliare, con una sceneggiatura che vi terrà con il fiato sospeso ogni singolo minuto e un cast eccellente con Brad Pitt, Christian Bale, Steve Carrel, Marisa Tomei, Ryan Gosling solo per citarne alcuni. Grande successo al botteghino, ha vinto un premio Oscar. Da vedere.

Il cliente (2016)

il cliente film da vedere
Il cliente, 2016. Regia: Asghar Farhadi. Genere: drammatico.
Cercate un film bellissimo, un dramma avvincente, pieno di suspense, con una storia originale che sembra più vera del vero e attori bravissimi? Beh, allora non dovete perdere questo film del regista iraniano Asghar Farhadi, noto anche per “Una separazione”. Spesso molti spettatori snobbano il cinema non americano o non occidentale, ma sbagliano. Questo capolavoro del maestro iraniano è un film che non può non piacere, girato semplicemente in stato di grazia, tanto da aver vinto anche un Oscar come miglior film. La trama è semplice: una coppia si trasferisce in una casa dove prima abitava una donna che si prostituiva; lei viene aggredita da uno dei clienti, che la scambia per l’ex inquilina. A questo punto il marito si mette sulle tracce dell’aggressore. Lo trova, ma… Un film assolutamente da vedere, vi sorprenderà.

Sully (2016)

Sully film

Sully, 2016. Regia: Clint Eastwood. Genere: biografico, drammatico.
È molto difficile che un film diretto da Clint Eastwood sia deludente. Sully, film con Tom Hanks, Aaron Eckhart e Laura Linney, racconta la storia vera dell’ammaraggio nel fiume Hudson del volo in avaria US Airways 1549, avvenuto il 15 gennaio 2009. Il film è basato sull’autobiografia del pilota Chesley Sullenberger (nel film interpretato da Tom Hanks) che planando sul fiume riuscì a salvare tutti i passeggeri. Sicuramente da vedere. Si può trovare su Netflix.

La La Land (2016)

la la land film
La La Land, 2016. Regia: Damien Chazelle. Genere: musical.
Un musical e una commedia sentimentale di enorme successo con Ryan Gosling e Emma Stone come protagonisti. E’ un omaggio ai classici musical anni 50, un film leggero, dolce, romantico, divertente, musicale. Grande successo in tutto il mondo, il film ha battuto vari record, ad esempio è stato candidato a 14 premi Oscar, vincendone ben sei.

Manchester by the Sea (2016)

manchester by the sea film assolutamente da vedere
Manchester by the Sea, 2016. Regia: Kenneth Lonergan. Genere: drammatico.
Suo fratello muore e lui torna nella sua città per il funerale, costretto a fare i conti col passato. Bellissimo dramma di grande successo, uno dei film più belli usciti nelle sale negli ultimi anni. Ben 6 candidature all’Oscar e due statuette vinte, 5 candidature ai Golden Globes e premi in tutto il mondo. Il film di Kenneth Lonergan ha proprio fatto centro, grazie a una storia solida e appassionante, una regia perfetta e sicuramente a un cast di primo livello composto da Casey Affleck, Michelle Williams, Kyle Chandler, Lucas Hedges, Gretchen Mol. Da vedere.

Arrival (2016)

arrival film fantascienza
Arrival, 2016. Regia: Denis Villeneuve. Genere: fantascienza.
E’ uno dei film di fantascienza migliori e più famosi degli ultimi anni. Gli alieni arrivano sulla Terra, ma sembra impossibile comunicare con loro. Per questo viene incaricata una bravissima linguista, l’unica che forse può capire come dialogare con gli alieni e forse intuire le loro misteriose intenzioni. C’è un grande colpo di scena. Arrival, il film del 2016 di Denis Villeneuve, ha avuto grande successo e se non l’avete ancora visto questa è un’occasione per recuperare.

Animali notturni (2016)

animali notturni
Animali notturni, 2016. Regia: Tom Ford. Genere: drammatico.
Uno dei film più belli degli ultimi anni è di uno stilista, ovvero Tom Ford. La trama è questa: Susan riceve una specie di romanzo, che però sembra raccontare una storia vera, dal suo ex marito. Ovvero una famiglia che viene fermata da un gruppo di balordi in mezzo al deserto: la moglie e le figlie spariscono, il marito non sa cosa fare. Seguiamo così due storie parallele, in questo thriller drammatico incredibilmente avvincente, con molta tensione e attori bravissimi, su cui spiccano sicuramente Jake Gyllenhaal e Michael Shannon. Un film perfetto, con una sceneggiatura che non farà chiudere gli occhi nemmeno un secondo. Da vedere.

Io, Daniel Blake (2016)

io daniel blake film
Io, Daniel Blake, 2016. Regia: Ken Loach. Genere: drammatico.
Un uomo, burbero e scontroso ma buono (il Daniel Blake del titolo) tenta in tutti i modi di ottenere un sussidio statale dato che non può più lavorare in seguito a un problema di salute (anche se lui vorrebbe). Si scontra con la burocrazia. Allo stesso tempo conosce una giovane madre in difficoltà e decide di aiutarla. Un bellissimo film da vedere che critica la società attuale e parla di solidarietà, realtà, lavoro, vita, senza trucchi lacrimevoli ma con la regia solida del grande maestro britannico Ken Loach. Imperdibile, dimostra come da una piccola storia quotidiana si possa trarre un grande film, senza effetti speciali se non quelli che la realtà stessa ci dà ogni giorno. Ha vinto la palma d’oro a Cannes.

La lista dei film da vedere continua…

Mad Max: Fury Road (2015)

mad max fury road film da vedere
Mad Max: Fury Road. Regia: George Miller. Genere: fantascienza, azione, avventura.
Un futuro post-apocalittico, desertico, senza speranza, dove manca l’acqua e regna la benzina e la follia. La trama è semplice: bisogna scappare, è il racconto di una grande fuga nel deserto. Ma è come viene raccontata che fa di questo film di George Miller, a tanti anni di distanza dai primi Mad Max, un vero e proprio capolavoro. Tom Hardy quasi muto ma bravissimo, regia spettacolare, scene d’azione che diventano vera e propria arte. Per molti è “IL” film degli anni 2000, da vedere e rivedere.

Il figlio di Saul (2015)


Il figlio di Saul, 2015. Regia: László Nemes. Genere: drammatico, storico.
L’Olocausto, come non era mai stato raccontato e mostrato. E cioè in maniera immersiva, dal punto di vista di Saul, un ebreo ungherese, in un campo di concentramento. Il film segue il protagonista senza mai mollarlo, facendoci sentire lì, in quell’incubo. Sentiamo e vediamo tutto l’orrore, in questo incredibile capolavoro di László Nemes, vincitore di un Oscar e premiato anche a Cannes. Un film molto importante, di sicuro tra i migliori film sul tema e tra i migliori film di sempre.

Il caso Spotlight (2015)

il caso spotlight film
Il caso Spotlight, 2015. Regia: Tom McCarthy. Genere: drammatico, thriller.
Le avvincente indagini del (realmente esistente) team Spotlight, cioè un gruppo di giornalisti del Boston Globe, sulla pedofilia nella Chiesa a Boston. Le loro indagini hanno scoperchiato temi scottanti, portandoli a vincere il prestigioso premio Pulitzer. Questo film racconta proprio quelle vicende. Un film sul giornalismo, tesissimo, appassionante, con un cast di attori eccezionali come Michael Keaton, Mark Ruffalo, Rachel McAdams. Ha vinto 2 Oscar ed è stato candidato a numerosi premi. Se amate il genere investigativo, è un film imperdibile, decisamente consigliato.

Revenant (2015)

revenant
Revenant, 2015. Regia: Alejandro G. Iñárritu. Genere: avventura, drammatico.
Inizio 800, nei territori inesplorati dell’America del nord. Un cacciatore di pelli viene aggredito da un orso e poi abbandonato dai suoi compagni nel bosco. Ma non è morto e, incredibilmente, riuscirà a salvarsi e tornare a casa tra neve, animali feroci, pericoli di vario genere. Prova d’attore impegnativa per il solito Di Caprio per un film bellissimo, dai paesaggi mozzafiato e dalla fotografia suggestiva, diretto con maestria dal solito Iñárritu. Candidato a 12 Oscar, grande successo in tutto il mondo, da vedere per capire che, anche quando tutto sembra ormai perduto, non è così.

Inside out (2015)

inside out film

Inside out, 2015. Regia: Pete Docter, Ronnie del Carmen. Genere: animazione, commedia, drammatico, avventura.
Tra i film del 2015 da non perdere c’è Inside Out, lungometraggio di animazione coprodotto da Pixar e Disney. La storia si svolge tutta all’interno della mente di una ragazzina di undici anni, dove abitano e “lavorano”, agendo su una console piena di comandi, le sue emozioni: Gioia, Disgusto, Paura, Rabbia e Tristezza. Inside Out ha vinto l’Oscar come miglior film d’animazione. Si può vedere su Disney+

Ex Machina (2015)

ex machina film

Ex Machina, 2015. Regia: Alex Garland. Genere: fantascienza, thriller, drammatico.
Tra i film da vedere assolutamente degli ultimi anni c’è anche Ex Machina, film scritto e diretto da Alex Garland, al suo debutto da regista. Il film, che ha ottenuto un premio Oscar per i migliori effetti speciali, è un thriller di fantascienza molto teso in cui si riflette sul tema dell’intelligenza artificiale e del rapporto tra esseri umani e robot. Si può vedere a noleggio su Rakuten TV, Chili, Google Play e altri.

Interstellar (2014)

interstellar film

Interstellar, 2014. Regia: Christopher Nolan. Genere: fantascienza, drammatico, avventura.
Non poteva mancare Interstellar tra i film da vedere assolutamente. Il film, diretto da Christopher Nolan (regista di Memento, Inception e Tenet) e interpretato da Matthew McConaughey, Anne Hathaway e Michael Caine, narra di un gruppo di astronauti che viaggiano attraverso un cunicolo spazio-temporale in cerca di un nuovo pianeta che possa ospitare l’umanità, visto che la Terra è diventata ormai inabitabile. Film audace, con bellissimi effetti speciali grazie a cui il film ha ottenuto un Oscar. Da non perdere. Si può vedere su Netflix.

Grand Budapest Hotel (2014)


Grand Budapest Hotel, 2014. Regia: Wes Anderson. Genere: commedia, drammatico.
Le avventure e disavventure all’interno dell’immaginario Budapest Hotel, e in particolare del suo direttore Monsieur Gustave, interpretato da Ralph Fiennes. Un film delizioso, una commedia originalissima, appassionante e divertente, dalle immagini esteticamente meravigliose, come sempre quando si tratta con il regista Wes Anderson. Questo bellissimo film ha vinto ben 4 premi Oscar e ha un cast di attori e attrici talmente lungo che ci limitiamo a citarne alcuni: Adrien Brody, Willem Dafoe, Bill Murray, Edward Norton, Tilda Swinton, Owen Wilson, Harvey Keitel, Jude Law e molti altri!

Leviathan (2014)


Leviathan, 2014. Regia: Andrej Zvjagincev. Genere: drammatico.
Uno dei film più belli degli ultimi anni è russo. Leviathan ha vinto numerosi premi ma forse è passato un po’ in sordina tra il pubblico italiano: bene, è il momento di recuperarlo! Ambientato in una località marina nel nord della Russia questo magnifico dramma ci racconta lo scontro tra un sindaco corrotto e il protagonista. Un film sul potere, contro il potere, drammatico ma capace anche di amara ironia (molte le scene divertenti), resta uno dei film più belli degli anni 2000, assolutamente da non perdere, che va visto e rivisto per capirlo meglio e cogliere sempre più particolare di questa storia potente che, pur essendo ambientata in Russia, sa raccontare vicende assolutamente universali.

Birdman (2014)

birdman film da guardare
Birdman, 2014. Regia: Alejandro González Iñárritu. Genere: commedia, drammatico.
Uno dei film più famosi e di successo degli ultimi anni, questo di Inárritu. Segue le vicende di un attore, ex star di un film di super-eroi (è Michael Keaton, che in effetti in passato ha fatto Batman) che ora cerca di rifarsi una nuova vita artistica con il teatro. Tramite frenetici e stupendi piani sequenza seguiamo il protagonista dentro e fuori il teatro, tra problemi con la famiglia, attori nevrotici, scene divertentissimi e scene drammatiche. Regia virtuosa, colonna sonora strepitosa e attori e attrici tutti degni di nota. Uno dei film che resteranno di questi anni.

Guardiani della Galassia (2014)


Guardiani della Galassia, 2014. Regia: James Gunn. Genere: fantascienza, commedia, azione, avventura.
Un film Marvel molto diverso e originale rispetto ai soliti, diretto da James Gunn. Avventure spaziali – la trama è molto intricata – per un gruppo variegato di umani e alieni. Tra i protagonisti Chris Pratt e Zoe Saldana. Particolare perché è un film di fantascienza, di azione, di avventura, ma anche una commedia molto divertente, caratterizzata da una bella colonna sonora con molte canzoni anni 80. Merita davvero, ha avuto un seguito, anche quello da vedere.

L’amore bugiardo – Gone Girl (2014)

l'amore bugiardo gone girl film
L’amore bugiardo – Gone Girl, 2014. Regia: David Fincher. Genere: drammatico, thriller.
Una coppia in crisi, lei scompare, lui viene sospettato di averla uccisa. Ma… non è tutto come appare. Anzi, quasi niente. Vi piacciono le commedia-thriller (un genere raro, ma questo film appartiene a questo genere senza dubbi!), piene di colpi di scena, dalle trame contorte e avvincenti e con twist imprevedibili? Questo film di grande successo di David Fincher fa per voi. Uno dei più famosi degli ultimi anni, grazie anche alle ottime interpretazioni degli attori protagonisti, ovvero Ben Affleck e soprattutto Rosamund Pike. Guardatelo, non ve ne pentirete.

Il regno d’inverno – Winter Sleep (2014)

il regno d'inverno winter sleep film belli da vedere
Winter Sleep – Il regno d’inverno, 2014. Regia: Nuri Bilge Ceylan. Genere: drammatico.
Capolavoro assoluto del regista turco Nuri Bilge Ceylan, dura oltre tre ore e non annoia nemmeno un secondo. Provare per credere. Il protagonista è uno scrittore e proprietario di un albergo nel suggestivo contesto invernale in Cappadocia. Qua dialoga con gli ospiti, con sua sorella, e porta avanti un diverbio con una famiglia più povera. I conflitti diventeranno sempre più inevitabili… Film profondissimo, molto realistico, con dialoghi perfetti, è un film incredibilmente avvincente – nonostante la durata e l’apparente staticità dell’azione – capace di dirci molto più di alcuni film più noti e premiati, ma più noiosi. Davvero un film da guardare. Ha vinto la Palma d’Oro a Cannes come miglior film e ha avuto un piccolo successo anche in Italia. Attori straordinari. Dello stesso regista da vedere anche “C’era una volta in Anatolia”.

Blue Jasmine (2013)

blue jasmine
Blue Jasmine, 2013. Regia: Woody Allen. Genere: commedia, drammatico.
Caduta sociale di Jasmine (una straordinaria Cate Blanchett), che da ricca borghese rimane senza un soldo e va a vivere con la sorella, tra nuove esperienze, nuove amori, nuovo stile di vita. Uno dei film più belli di sempre di Woody Allen, una commedia amara stupenda, vincitrice di un premio Oscar e un Golden Globes. Uno dei personaggi femminili più belli mai visti al cinema. Film bellissimo, assolutamente da vedere, cast eccezionale: a parte la protagonista, Alec Baldwin, Louis C.K. e Bobby Cannavale.

12 anni schiavo (2013)


12 anni schiavo, 2013. Regia: Steve McQueen. Genere: drammatico, storico, biografico.
Un uomo di origine africana libero, diventa schiavo durante l’Ottocento. Questo film racconta la sua storia. Durissimo dramma ed enorme successo cinematografico, ha vinto 3 Oscar ed è un bellissimo film anche grazie alla bravura degli attori, oltre che del regista Steve McQueen, ovvero Chiwetel Ejiofor (il protagonista), Michael Fassbender, Paul Dano, Paul Giamatti, Benedict Cumberbatch. Basato su una incredibile storia vera, da vedere.

La storia della principessa splendente (2013)


La storia della principessa splendente, 2013. Regia: Isao Takahata. Genere: animazione.
Ispirato a uno dei più popolari racconti giapponesi questo splendido film d’animazione dello Studio Ghibli racconta le vicende di Kaguya, minuscola creatura arrivata dalla Luna e trovata in una canna di bambù da un vecchio tagliatore, che poi diventerà una bellissima donna. Uno dei film d’animazione più belli degli ultimi vent’anni, adatto ad adulti e bambini, sicuramente da vedere.

Dallas Buyers Club (2013)


Dallas Buyers Club, 2013. Regia: Jean-Marc Vallée. Genere: biografico, drammatico.
La storia di un uomo qualunque, Ron, che si mette contro la legge con l’obiettivo di rimanere vivo, lottando contro l’Aids. Dopo anni di alcol e droghe questo strambo “cowboy” porta avanti una battaglia contro il male che lo divora dentro e il sistema della burocrazia. Basato su una storia vera, questo film di grande successo, avvincente e commovente, si basa soprattutto sull’incredibile performance di un magrissimo Matthew McConaughey, semplicemente straordinario. Una storia originale e appassionante che ha vinto numerosi premi tra cui 3 Oscar. Sicuramente consigliato e da vedere.

Frozen – Il regno di ghiaccio (2013)

frozen
Frozen – Il regno di ghiaccio, 2013. Regia: Chris Buck e Jennifer Lee. Genere: animazione, fantastico.
Ambientato nel regno di Arendelle, racconta le vicende di Elsa, che ha il potere di comandare la neve, e di sua sorella Anna. Si tratta del musical d’animazione Disney di maggior successo degli ultimi anni. Considerato bellissimo da tutti, adulti e bambini, vincitore di due premi Oscar e grandissimo successo al botteghino. Amatissimo tuttora, è un film piacevole e profondo, da vedere e rivedere.

The Wolf of Wall Street (2013)

the wolf of wall street film
The Wolf of Wall Street, 2013. Regia: Martin Scorsese. Genere: drammatico, commedia, biografico.
Basato sulla storia vera di Jordan Belfort, un broker e faccendiere americano che, tramite sistemi non esattamente legali, fa un sacco di soldi, tra festini deliranti e droghe, fino alla caduta. Il ruolo del protagonista è affidato a un memorabile Leonardo Di Caprio, bravissimo come sempre, e alla regia c’è il suo amico, il maestro Martin Scorsese. Una storia di eccessi, a tratti drammatica e a tratti molto divertente, con una regia adrenalinica e un cast eccellente. Ha avuto grande successo ed è sicuramente uno di quei film che hanno segnato questi ultimi anni.

Prisoners (2013)

prisoners
Prisoners, 2013. Regia: Denis Villeneuve. Genere: thriller, drammatico, poliziesco.
Due bambini spariscono, i genitori li cercato, mentre la polizia indaga. Cupissimo dramma dalle atmosfere suggestive, misterioso e intricato, che rappresenta in modo molto realistico la frustrazione di fronte a eventi inspiegabili. Complotti, misteri, tradimenti, disperazione, il tutto in un film meraviglioso con due bravissimi protagonisti, Hugh Jackman e Jake Gyllenhaal, e alla regia uno dei “big” di questi anni, ovvero Denis Villeneuve.

Amour (2012)

amour
Amour, 2012. Regia: Michael Haneke. Genere: drammatico.
Un dramma duro e commovente, sorretto da una regia sobria e attori bravissimi, ovvero on Isabelle Huppert (forse la più grande attrice di cinema vivente), Emmanuelle Riva e Jean-Louis Trintignant. La trama è semplice: una coppia di anziani condividono la vecchiaia in maniera serena, tra musica, lettura, ricordi. Un giorno a lei viene un ictus e resta paralizzata. Il marito decide di occuparsi completamente a lei. Un film durissimo e profondo, che fa riflettere sull’amore, la vita e la morte, e che – oltre a raccontare una storia d’amore – critica anche la società. Da vedere.

Il sospetto (2012)

il sospetto film
Il sospetto, 2012. Regia: Thomas Vinterberg. Genere: drammatico.
Lucas, interpretato da Mads Mikkelsen, fa l’insegnante per i bambini del suo piccolo paese, dove è benvoluto da tutti. Capita uno strano e ambiguo e episodio a causa del quale Lucas viene sospettato di pedofilia verso una delle sue alunne. Non ci sono prove e ufficialmente viene considerato innocente, ma qualcosa cambia nel paese e nell’atteggiamento degli altri verso di lui: c’è, appunto, “il sospetto”. Stupendo film di Thomas Vinterberg, si basa sull’idea che “i bambini non mentono” e sui rischi di questa (errata) convinzione. Ha vinto il Premio Oscar come miglior film, senza dubbio più che meritato.

Holy Motors (2012)

holy motors film da vedere
Holy Motors, 2012. Regia: Leos Carax. Genere: surreale, drammatico, grottesco, fantastico.
Volete vedere qualcosa di davvero completamente diverso? Guardate questo film incredibile. E’ la storia, anzi le storie, di un uomo che cambia identità e viaggia nello spazio e nel tempo, vivendo tante vite. Cinema totalmente libero, fantasioso, divertente, perturbante, anarchico. Geniale la regia di Leos Carax, ma soprattutto vi lascerà senza parole la bravura del protagonista, ovvero Denis Lavant. Questo film francese, in Italia forse poco conosciuto, è senza dubbio uno dei più importanti della storia del cinema degli ultimi vent’anni. Da vedere se avete voglia di guardare qualcosa di diverso.

The Avengers (2012)

the avengers film
The Avengers, 2012. Regia: Joss Whedon. Genere: azione, fantascienza, avventura, supereroi.
Primo grande successo degli Avengers, sesto film Marvel, ha incassato oltre un miliardo e mezzo di dollari nel mondo e ha vinto un Oscar. Trama come al solito super complessa, mondo a rischio come sempre, a gruppo quasi al completo: Iron Man, Capitan American, Thor, Hulk, Loki, Vedova Nera. 142 minuti di puro divertimento, effetti speciali strabilianti, colpi di scena, insomma un film avvincente e spettacolare, nel vero senso letterale della parola. Puro intrattenimento.

La talpa (2011)

la talpa film
La talpa, 2011. Regia: Tomas Alfredson. Genere: thriller, spionaggio, drammatico.
Una spia inglese deve scoprire una talpa russa all’interno dei Servizi Segreti Britannici. Basato su un romanzo di John Le Carré (che ha davvero fatto parte dei servizi segreti), è un elegante e avvincente film di spionaggio, con un ottimo Gary Oldman. Un film sempre piacevole da vedere, uno dei migliori del decennio, bello soprattutto per le atmosfere grigie e suggestive che è capace di far vivere allo spettatore.

Habemus Papam (2011)

habemus papam
Habemus Papam, 2011. Regia: Nanni Moretti. Genere: commedia, drammatico.
Viene eletto un nuovo Papa, ma al balcone non si affaccia nessuno (una delle immagini più famose del cinema recente). Il motivo? L’uomo scelto ha una profonda crisi: non vuole fare il papa. I cardinali chiamano così uno psicanalista, ma il papa scappa dal Vaticano. Una strana e geniale commedia di Nanni Moretti, per certi versi profetica, profonda e divertente, vincitrice di molti premi e basata sull’ottima interpretazione di Michel Piccoli nel ruolo del papa. Un film italiano bello e famoso nel mondo, sicuramente merita una visione.

Una separazione (2011)

una separazione film belli
Una separazione, 2011. Regia: Asghar Farhadi. Genere: drammatico.
Coppie che litigano e si separano, mentre i bambini guardano. Ancora una volta il regista iraniano Asghar Farhadi ci cala in una realtà che sembra più vera del vero. Un dramma bellissimo, molto realistico, con attori stupefacenti, dove il punto di vista è totalmente immersivo: è come vivere la vita di qualcun’altro. Non a caso ha vinto l’Orso d’oro a Berlino, il premio Oscar come miglior film straniero e molti altri premi. Davvero da non perdere, come tutti i film di questo grande regista, capace di raccontare la vita vera, i veri problemi delle persone, come pochi altri sanno fare.

Drive (2011)

drive film da vedere
Drive, 2011. Regia: Nicolas Winding Refn. Genere: azione, noir, drammatico.
Uno dei film più “iconici” del decennio, opera di grande successo di Nicolas Winding Refn, racconta la storia del taciturno protagonista (interpretato da Ryan Gosling) che di giorno fa il meccanico mentre di notte fa il pilota per rapinatori e altri criminali. Non parla, non vuole fare amicizia, vuole solo correre nelle strade ed essere pagato. Finché non fa amicizia con la sua vicina di casa e suo figlio… Opera impeccabile, famosa per lo stile, le atmosfere notturne, la colonna sonora, la regia che passa da silenziosa e statica a rumorosa e dinamica, un bellissimo dramma d’azione originale che ha segnato gli anni Duemila (tanti, infatti, sono i film che l’hanno imitato).

The Tree of Life (2011)

the tree of life film
The Tree of Life, 2011. Regia: Terrence Malick. Genere: drammatico.
Dire di cosa parla The Tree of Life di Terrence Malick non è facile. Diciamo che parla di una famiglia texana, e poi della vita, del senso della vita, dell’Universo. Un film epocale (per molti critici è il capolavoro degli anni 2000), un’opera trascendentale alla quale lasciarsi andare con abbandono. Bellissimo. Tra i protagonisti Brad Pitt, Sean Penn, Jessica Chastain.

The Social Network (2010)

the social network
The Social Network, 2010. Regia: David Fincher. Genere: biografico, drammatico.
La nascita di Facebbok, dalle camerette del college di Mark Zuckerberg, al successo planetario che l’ha reso il più giovane ricco del mondo. Ma con luci e ombre. In questo film di David Fincher vediamo un giovane sicuramente talentuoso, ma anche amicizie che si distruggono, tradimenti, amori che vanno e vengono, soldi e, in fondo, molta solitudine. Un grande film, incredibilmente avvincente e appassionante, con l’ottima interpretazione dell’attore Jesse Eisenberg.

Melancholia (2011)

melancholia
Melancholia, 2011. Regia: Lars Von Trier. Genere: drammatico, fantastico.
Il rapporto conflittuale di due sorelle, mentre la Terra è minacciata dall’arrivo del pianeta Melancholia, che potrebbe distruggere tutto. Nella prima lunga e bellissima parte vediamo un matrimonio e vari conflitti famigliari. Nella seconda, la depressione. Perché è di questo che parla questo bellissimo film di Lars Von Trier, e lo fa in un modo originale, profondo e visionario, che l’ha reso uno dei film più belli e famosi degli ultimi anni.

Inception (2010)

inception film da vedere
Inception, 2010. Regia: Cristopher Nolan. Genere: azione, thriller, fantascienza.
Secondo molti il capolavoro di Cristopher Nolan, sicuramente uno dei film più famosi di questi anni. La trama è quella, intricatissima, di una banda di “viaggiatori onirici” che entrano nei sogni delle altre persone per carpirne informazioni. Nel film addirittura, all’interno di un sogno, si entra in un altro sogno, e un altro sogno ancora. La struttura a scatole cinesi del film l’ha reso molto celebre. Si tratta di un geniale film d’azione, visionario e pieno di colpi di scena e immagini oniriche, con Leonardo Di Caprio come protagonista. Da vedere e rivedere.

Noi credevamo (2010)

noi credevamo
Noi credevamo, 2010. Regia: Mario Martone. Genere: storico, drammatico.
Le avventure, politiche, umane e sentimentali di tre giovani durante il Risorgimento. Grande film di Mario Martone, grande successo e tanti premi, con Luigi Lo Cascio come protagonista. E’ a detta di tutti uno dei migliori film italiani degli ultimi anni e ha riportato in vita il genere del dramma storico, dandogli nuova linfa e dimostrando che anche in Italia è possibile fare grandi film in costume. Da non perdere veramente, bellissimo.

Il discorso del re (2010)

il discorso del re
Il discorso del re, 2010. Regia: Tom Hooper. Genere: biografico, drammatico, storico.
Un film da guardare, per vari motivi, questo bellissimo dramma storico-biografico con il bravissimo Colin Firth. La trama: il Re Giorgio VI deve fare il suo primo discorso da re alla nazione, ma ha un problema: è balbuziente. Dunque si rivolge a un logopedista (interpretato da Geoffrey Rush). Il discorso che deve fare non è cosa da poco: sarà quello che guiderà il Regno Unito contro i nazisti. Film bellissimo perché unisce la Storia con la esse maiuscola con la storia individuale del protagonista, un re ma anche un uomo qualunque, e soprattutto perché racconta con abilità il rapporto tra lui e il logopedista. Ha avuto grande successo di pubblico, critica e premi ed è uno dei film da vedere degli ultimi vent’anni.

Il nastro bianco (2009)


Il nastro bianco, 2009. Regia: Michael Haneke. Genere: drammatico.
I bambini! Qualcuno pensi ai bambini! Lo fa il regista austriaco Haneke in questo filmone ambientato nella Germania pre-nazismo, dove, in un piccolo paese di campagna, avvengono strani avvenimenti. Il medico del paese subisce un attentato: chi è stato? Qual è il ruolo dei bambini, delle loro famiglie e della loro educazione? E cos’è il nastro bianco? Un film avvincente e teso, dal clima opprimente (complice anche lo straordinario bianco e nero), un vero capolavoro e un film molto importante per il cinema degli ultimi decenni.

L’uomo nell’ombra – The Ghost Writer (2010)

l'uomo nell'ombra film
L’uomo nell’ombra – The Ghost Writer, 2010. Regia: Roman Polanski. Genere: thriller, giallo, drammatico.
Uno dei thriller più belli degli ultimi anni, un vero capolavoro di Roman Polanski. Atmosfere alla Hitchcock, suspense e colpi di scena per un film avvincente e sorprendente. Protagonista un giovane scrittore al quale viene dato l’incarico di scrivere la biografia del premier britannico. Lo scrittore assunto prima di lui è morto in circostanze misteriose. E i misteri non finiscono qua… Bellissimo, Ewan McGregor – presente dalla prima all’ultima scena – al suo massimo, per un film che si potrebbe guardare mille volte senza stancarsi mai.

Toy Story 3 – La grande fuga (2010)


Toy Story 3 – La grande fuga, 2010. Regia: Lee Unkrich. Genere: animazione, avventura, commedia.
Terzo episodio della serie, secondo molti il più bello. In questo caso i giocattoli protagonisti sono abbandonati dal loro proprietario, ormai cresciuto. Emozionante, tecnicamente perfetto (la Pixar ai suoi massimi livelli), ha incassato oltre un miliardo di dollari nel mondo, diventando un successo globale, e ha vinto moltissimi premi, tra cui l’Oscar. Un film imperdibile, per adulti e bambini.

Il profeta (2009)

il profeta
Il profeta, 2010. Genere: Jacques Audiard. Genere: drammatico, noir.
L’incredibile ascesa di un giovane in carcere, da piccolo e solitario ladruncolo, a potente boss criminale. Una storia di trasformazione appassionante e profonda, diretta con maestria assoluta da Jacques Audiard. Film bellissimo e di grande successo, già un classico, è stato premiato a Cannes e candidato agli Oscar. Uno dei migliori film carcerari di sempre e sicuramente uno dei più belli degli ultimi anni. Bravissimo il giovane protagonista Tahar Rahim.

Bastardi senza gloria (2009)


Bastardi senza gloria, 2009. Regia: Quentin Tarantino. Genere: guerra, azione, drammatico, storico, commedia.
Quentin Tarantino, un nome una garanzia. Questo è, per molti, il suo film più bello assieme a Pulp Fiction. Forse anche secondo lo stesso Tarantino, tanto che fa dire a Brad Pitt (bravissimo in questo film), nel finale, “credo che questo sia il mio capolavoro”. La storia è ambientata nella seconda guerra mondiale dove un gruppo speciale di soldati segue e uccidi i nazisti. Allo stesso tempo seguiamo le vicende di una giovane ebrea con un grande obiettivo: uccidere Hitler. Cinema che riscrive la storia, divertente, drammatico, citazionista, spettacolare, visionario e pieno di invenzioni: c’è tutto quello che può essere cinema. Grande cast, ma una menzione speciale va a Christoph Waltz, qua davvero spettacolare.

Avatar (2009)

avatar film da vedere
Avatar, 2009. Regia: James Cameron. Genere: fantascienza, azione.
Un film epocale, questo di James Cameron, che più o meno tutti hanno visto. Quando è uscito Avatar è stato un vero e proprio evento. Si tratta del secondo film che ha incassato di più nella storia del cinema e che ha rivoluzionato, grazie all’incredibile uso della tecnologia 3D, il modo di fare cinema. La trama è quella di una missione umana sul pianeta Pandora, tra fantascienza, avventura, dramma sentimentale e azione. Un film stupendo, dalle immagini spettacolari, ha vinto tre Oscar ed è molto atteso, ormai da anni, il seguito.

Gomorra (2008)


Gomorra, 2008. Regia: Matteo Garrone. Genere: drammatico, gangster.
Storie di piccoli e grandi camorristi in Italia, raccontati con crudezza e realismo dal bravissimo Matteo Garrone. Tratto dal bestseller di Roberto Saviano, a sua volte ha ispirato la famosa serie tv Gomorra. Questo è uno dei film italiani più famosi nel mondo. Ha vinto tantissimi premi, tra cui a Cannes, ed è stato un successo di botteghino in tutto il mondo. Se non l’avete mai visto, recuperatelo.

The Millionaire (2008)

Jamal è un giovane che vive in una baraccopoli di Mumbai che decide di partecipare a “Chi vuol essere milionario?”. Sta per vincere, quando un lungo flashback ci fa scoprire come fa Jamal a sapere tutte le risposte: ognuna è legata a un episodio della sua sfortunata, avventurosa e travagliata vita. Film di incredibile successo, questo di Danny Boyle (sì, il regista di Trainspotting!), che si è aggiudicato ben 8 Oscar diventando uno dei film più famosi del periodo.

Il cavaliere oscuro (2008)

il cavaliere oscuro film
Il cavaliere oscuro, 2008. Regia: Cristopher Nolan. Genere: azione, fantastico, noir, super-eroi.
Sempre Nolan, uno dei registi più amati di questi anni, stavolta alle prese con Batman, qua interpretato da Christian Bale. Film d’azione e dramma cupissimo, non un semplice film di super-eroi, incassi da record, ma soprattutto il film – davvero bello – è ricordato per l’eccezionale interpretazione dell’attore Heath Ledger, che infatti vinse un Oscar, e che purtroppo morì pochi anni dopo. Un film che ha fatto epoca, bello da rivedere ogni tanto, anche se non amate i super-eroi.

Gran Torino (2008)


Gran Torino, 2008. Regia: Clint Eastwood. Genere: drammatico.
Il vecchio solitario e scorbutico Walt fa amicizia con un giovanissimo vicino di casa di origini asiatiche. Pur apparentemente trattandolo male, ed essendo inizialmente razzista, lo prende sotto la sua ala protettiva e tra i due nasce un bellissimo rapporto. Dramma stupendo di Clint Eastwood, qua regista e protagonista, dove sono presenti molti temi: l’amicizia, il razzismo, la solitudine, la famiglia, la malattia, la guerra, le minoranze etniche. E’ piaciuto moltissimo a tutti, pubblico e critico, ed è uno dei film più belli di Eastwood di questi anni e dunque del cinema in generale.

The Wrestler (2008)


The Wrestler, 2008. Regia: Darren Aronofsky. Genere: drammatico.
Mickey Rourke interpreta un vecchio wrestler che, tra acciacchi, problemi con la famiglia e vari problemi, cerca di campare nel ring e nella vita. Un film incredibile, che non assomiglia a nessun altro film, con un personaggio toccante e realistico. Una vera opera d’arte questa di Darren Aronofsky, vincitrice del Leone d’Oro a Venezia e di due Oscar, fra i tanti premi. Davvero un film da vedere, e dopo averlo guardatelo consigliatelo a tutti i vostri amici e le vostre amiche.

Lasciami entrare (2008)

lasciami entrare
Lasciami entrare, 2008. Regia: Tomas Alfredson. Genere: horror, romantico, drammatico.
Un ragazzino conosce e si innamora di una sua coetanea che, scoprirà presto, è una vampira. Ambientato nella periferia di Stoccolma, in Svezia, nei primi anni ’80, si tratta di un film meraviglioso, una delicata e originale storia d’amore che ha dimostrato come si possano fare film sui vampiri totalmente diversi dai soliti a cui siamo abituati (non è, infatti, esattamente un horror). Davvero una perla di questi anni, sicuramente da vedere.

Two Lovers (2008)


Two lovers, 2008. Regia: James Gray. Genere: drammatico, romantico.
Il tormentato Leonard (Joaquin Phoenix), dopo aver tentato il suicidio, torna a vivere con i genitori. Proprio in questo periodo così complesso conosce due donne diverse. Amore e sentimenti complessi raccontati con maestria da James Gray in questo film magnifico e forse un po’ sottovalutato. Uno dei più belli del genere, finalmente un tocco originale e al contempo delicato e profondo sui temi sentimentali. Da vedere.

Ponyo sulla scogliera (2008)


Ponyo sulla scogliera, 2008. Regia: Hayao Miyazaki. Genere: animazione, fantastico.
Il piccolo Sosuke diventa amico di un misterioso pesce rosso che però vuole diventare umano, e ci riesce: diventa una strana bambina, Ponyo. Ennesima perla del maestro dell’animazione giapponese Hayao Miyazaki, Ponyo sulla scogliera è un film visionario con ambientazioni marine, delicato, divertente, una fiaba diversa da qualsiasi altra cosa possiate trovare in giro e che solo lo Studio Ghibli, a quanto pare, è capace di realizzare.

Il petroliere (2007)


Il petroliere, 2007. Regia: Paul Thomas Anderson. Genere: drammatico.
L’ascesa di un magnate del petrolio a fine ‘800, dal nulla, alla grande ricchezza, grazie all”oro nero”. Capolavoro assoluto di Paul Thomas Anderson, recitato in maniera superlativa dall’attore Daniel Day-Lewis, capace di rendere il personaggio più vero del vero, ricco di sfumature, luci e ombre, complessità. Immagini e musiche magnifiche, un film imperdibile.

Juno (2007)


Juno, 2007. Regia: Jason Reitman. Genere: drammatico, commedia.
Un film che ha lasciato il segno negli anni 2000. La sedicenne Juno fa per caso un figlio con il suo migliore amico, il goffo Paulie, ma decide di non interrompere la gravidanza. Vuole dare il piccolo in adozione a una coppia che però vuole scegliere lei. Commedia e dramma insieme, ha vinto tantissimi premi e viene ricordata per la sceneggiatura, molto originale, i dialoghi, le musiche (tante canzoni indie ma non solo) e soprattutto per la bravura della protagonista, l’allora giovane Ellen Page, che vinse l’Oscar come migliore attrice, oggi diventato Elliot Page.

Non è un paese per vecchi (2007)

non è un paese per vecchi film
Non è un paese per vecchi, 2007. Regia: Joel ed Ethan Coen. Genere: noir, thriller, drammatico.
Per introdurre questo ormai già classico film dei fratelli Coen forse basterebbe dire che, secondo una ricerca recente, la rappresentazione più realistica di una persona psicopatica data al cinema è proprio quella del protagonista di “Non è un paese per vecchi”. L’interpretazione del cattivissimo Javier Bardem lascia senza fiato e fa davvero paura. Tommy Lee Jones, a sua volta, è semplicemente perfetto in questa intricata storia di fughe, soldi, criminali, spettacolare e avvincente ma anche misteriosa e profonda. Una pietra miliare del cinema di questi anni.

Le vite degli altri (2006)


Le vite degli altri, 2006. Regia: Florian Henckel von Donnersmarck. Genere: drammatico.
La trama è quella di un agente della polizia segreta della DDR (siamo nella Germania del 1984) che spia la vita di un uomo che dovrebbe incastrare. Dovrebbe ascoltare e basta, ma la tentazione di intervenire è forte… Film intenso e sorprendente, ha avuto grande successo e ha vinto un Oscar. Consigliato se non l’avete mai visto e se vi piacciono le storie di spionaggio, i drammi originali e appassionanti e il cinema di qualità.

Il labirinto del fauno (2006)


Il labirinto del fauno, 2006. Regia: Guillermo Del Toro. Genere: fantastico, storico, guerra, drammatico.
La storia si svolge tra il reale e il fiabesco, intrecciandosi. Nella Spagna del 1944, mentre l’esercito caccia gli oppositori del regime, una bambina scopre un mondo fantastico in un labirinto nel bosco dove vive una strana creatura e dove scopre di essere una principessa che, per diventare immortale, dovrà superare tre prove. Un classico di Guillermo Del Toro, è un delicato e visionario horror fiabesco vincitore di tre Oscar. Un cult assoluto, da vedere e rivedere.

Babel (2006)

babel film
Babel, 2006. Regia: Alejandro González Iñárritu. Genere: drammatico.
Da un colpo di fucile scaturisce una storia, anzi una serie di storie, che si incrociano tra loro, in un grande affresco con protagonisti i bravissimi Brad Pitt e cate Blanchett. Vincitore a Cannes e di una statuetta agli Oscar, questo di Inarritu è un grandissimo e complesso film. Si parla di solitudine, famiglia, emarginazione, e di come l’umanità sia tutta, in qualche modo, collegata. Quando si dice “un filmone”. Lungo, ma vi terrà col fiato sospeso dal primo all’ultimo minuto, questo è assicurato.

The Departed – Il bene e il male (2006)


The Departed – Il bene e il male, 2006. Regia: Martin Scorsese. Genere: noir, gangster, drammatico.
Si sarà capito che, nella lista dei film consigliati da vedere, si può mettere qualsiasi film girato da Martin Scorsese. Ebbene, questo è davvero uno dei suoi migliori. Ispirato a un classico orientale, la trama racconta le vicende di criminali di Boston. Un giovane poliziotto si infiltra tra loro, mentre un giovane criminale si infiltra nella polizia. Thriller perfetto, con cast d’eccezione: ovviamente Leonardo Di Caprio, poi Matt Damon, Mark Wahlberg e nientemeno che un diabolico Jack Nicholson. Ha vinto quattro Oscar. Un classico degli anni 2000.

Romanzo criminale (2005)

romanzo criminale film bellissimi da vedere assolutamente
Romanzo criminale, 2005. Regia: Michele Placido. Genere: noir, gangster, drammatico.
Se cercate un bel film del genere criminale girato e ambientato in Italia, eccovi accontentati. Questo ottimo dramma storico del genere crime non ha nulla da invidiare a film simili di Hollywood. Tratto da un libro, ha ispirato anche una fortunata serie tv. Racconta le vicende della (realmente esistita) banda della Magliana, criminali romani divenuti molto potenti. Regia di Michele Placido, tra gli attori spiccano Kim Rossi Stuart, Pierfrancesco Favino e Claudio Santamaria.

Match Point (2005)

match point film
Match Point, 2005. Regia: Woody Allen. Genere: drammatico.
Un giovane e affascinante tennista di introduce in una ricca famiglia londinese. Trama avvincente e intricata, tra amori, colpi di scena, dilemmi morali, in quello che è il capolavoro di Woody Allen degli anni 2000 (uno di quei film in cui lui non appare protagonista). Quanto il caso influenza le nostre vite? Un film delizioso e geniale, praticamente perfetto, con gli ottimi Jonathan Rhys Meyers, Scarlett Johansson e Brian Cox.

Se mi lasci ti cancello (2004)

se mi lasci ti cancello
Se mi lasci ti cancello, 2004. Regia: Michel Gondry. Genere: romantico, commedia, drammatico, fantastico.
Forse la migliore commedia romantica degli anni 2000. Anzi, togliamo il forse. Trama: una coppia, i due si lasciano, lui decide di farsi letteralmente cancellare il ricordo di lei con tecniche fantascientifiche; il problema è che si incontrano ancora e si innamorano ancora… Il tutto raccontato in modo originalissimo, con salti temporali e uno stile visionario, dal regista Michel Gondry. Merito è anche e soprattutto dell’incredibile sceneggiatura di Charlie Kaufman, infatti premiata con un Oscar e considerata tuttora una delle più belle mai scritte. Un film memorabile, romantico, drammatico e divertente allo stesso tempo, con due grandi protagonisti: la sempre brava Kate Winslet e un formidabile Jim Carrey.

Crash – Contatto fisico (2004)

crash
Crash – Contatto fisico, 2004. Regia: Paul Haggis. Genere: drammatico.
Un altro film dove tante storie si intrecciano in maniera davvero incredibile in questo bellissimo, commovente, duro e profondo di Paul Haggis. Un dramma corale davvero straordinario, dove si parla di razzismo, violenza, amore, umanità, con un cast eccellente e una regia a tratti davvero emozionante. Uno dei film più belli di questi ultimi vent’anni, assolutamente da rivalutare. Guardatelo.

Mare dentro (2004)


Mare dentro, 2004. Regia: Alejandro Amenábar. Genere: drammatico, biografico.
Un film profondo e poetico sul tema dell’eutanasia. Il protagonista è immobilizzato a letto in seguito a un tuffo da uno scoglio. Da 25 anni è fermo in un letto e vorrebbe morire tramite l’eutanasia. Il film di Amenabar, grazie anche alla sublime recitazione del grande Javier Bardem, riesce a raccontare senza retorica la complessità di un problema come questo, in uno dei drammi più belli, duri e delicati degli anni Duemila. Ha vinto il Premio Oscar nel 2005 come miglior film straniero.

Ferro 3 – La casa vuota (2004)


Ferro 3 – La casa vuota, 2004. Regia: Kim Ki-Duk. Genere: drammatico, romantico.
Il protagonista di questo film entra nelle case di persone in vacanza e spia le loro vite, ma non ruba nulla. anzi, le mette a posto, pulise, aggiuste le cose rotte. Questo l’inizio di questo straordinario film coreano di Kim Ki-Duk, in cui i due protagonisti – un ragazzo e una ragazza – non parlano mai. Tocca vette sublimi di grazia, rappresentando la solitudine e l’amore in un modo che poche volte si è visto al cinema. Uno dei film imprescindibili degli anni 2000. Non l’avete visto? Rimediate subito.

Il castello errante di Howl (2004)

castello errante di howl film
Il castello errante di Howl, 2004. Regia: Hayao Miyazaki. Genere: animazione, fantastico.
Sophie conosce il mago Howl, una strega lancia un incantesimo su di lei e la trasforma in una vecchia. Scappa via e finisce nel castello errante di Howl (un castello che cammina) entrando a far parte della servitù del misterioso mago. Cosa succederà? Trama fantasiosa e visionaria per questo autentico capolavoro dell’animazione del maestro Hayao Miyazaki. Un film imperdibile, da vedere rivedere e ancora rivedere.

I film migliori da vedere dal 2000 in poi, l’elenco continua…

Kill Bill: Volume 1 e Kill Bill: Volume 2 (2003, 2004)

kill bill
Kill Bill Volume & 2, 2003, 2004. Regia: Quentin Tarantino. Genere: azione, grottesco, commedia, drammatico, thriller, noir.
In teoria un unico grandioso film, diviso però in due lunghi capitoli, anzi volumi. Servono presentazioni? Beh, la trama è nota: La Sposa, ovvero Uma Thurman, viene uccisa nel giorno del suo matrimonio. Era incinta, ma il colpo di scena è che non è morta: quando si risveglia ha un solo desiderio, ovvero vendicarsi di chi l’ha uccisa, Bill, il suo vecchio amante. Un capolavoro geniale e visionario di Quentin Tarantino tra dramma, film d’azione, thriller, commedia, comico, ci sono praticamente tutti i generi, compresi i combattimenti, gli inseguimenti, le numerose citazioni in un delirio pop che ha fatto la storia del cinema. Il film che ha segnato gli anni 2000.

Buongiorno, notte (2003)

Buongiorno,notte
Buongiorno, notte, 2003. Regia: Marco Bellocchio. Genere: storico, drammatico.
Un grandissimo film di Marco Bellocchio, ispirato al rapimento di Aldo Moro da parte delle Brigate Rosse. Fedele ai fatti storici e realistico (almeno fino a un certo punto, dove il cinema diventa sogno) è considerato uno dei film italiani più belli degli ultimi decenni. La storia è raccontata dal punto di vista dei terroristi, svelandone in maniera sublime tutte le contraddizioni e i lati oscuri. Attori e attrici tutti in grande forma, a partire dai protagonisti Luigi Lo Cascio, Maya Sansa e Roberto Herlitzka nei panni di Aldo Moro. Ottima la ricostruzione storica, regia da maestro, insomma un film italiano da vedere.

La meglio gioventù (2003)

la meglio gioventù film assolutamente da vedere italiani
La meglio gioventù, 2003. Regia: Marco Tullio Giordana. Genere: storico, drammatico.
Anno d’oro per il cinema italiano, il 2003. Nello stesso anno di Buongiorno notte infatti esce questo grande film di Marco Tullio Giordana. Sei ore per raccontare 4 decenni della storia d’Italia, a partire dagli anni ’60, e in particolare di due fratelli, molto diversi fra loro. Un affresco incredibile sulle trasformazioni del nostro paese ma anche dei protagonisti, dei loro amori, delle loro famiglie, dei loro sentimenti, dei loro pensieri, in quasi quarant’anni. Ha, in parte, lo stesso cast del film di Bellocchio: anche qua ci sono Luigi Lo Cascio e Maya Sansa, in più Jasmine Trinca e l’ottimo Alessio Boni. Ha vinto premi a Cannes, moltissimi David di Donatello e svariati altri. Nato originariamente per la tv è di fatto un vero film, anzi grande cinema, oggi visionabile gratuitamente su Rai Play.

Mystic River (2003)

Mystic_River film
Mystic River, 2003. Regia: Clint Eastwood. Genere: drammatico.
Clint Eastwood al suo meglio come regista. La trama: tre amici giocano per strada, uno viene rapito e abusato da un gruppo di pedofili. Passano anni, ritroviamo gli stessi amici ora diventati adulti. Viene uccisa la figlia di uno di loro… Un dramma-thriller praticamente perfetto, con grande tensione e personaggi complessi, sfaccettati, cupo e duro come ci si aspetta da un dramma a tinte nere come questo. Cast eccezionale, a partire dai tre amici, Sean Penn, Tim Robbins e Kevin Bacon. Ha vinto vari premi, tra cui gli Oscar. Un film da vedere assolutamente.

Elephant (2003)

Elephant_1
Elephant, 2003. Regia: Gus Vant Sant. Genere: drammatico.
In questo film seguiamo le vicende di alcuni studenti di una scuola americana dove avverrà una strage. Il film non tenta di capire il perché, si limita a seguire i protagonisti con uno stile algido, freddo e toccante allo stesso tempo. Un vero pugno nello stomaco, questo di Gus Van Sant, ispirato alla reale strage di Columbine, è un autentico capolavoro consigliato a tutti e tutte.

Lost in Translation (2003)

lost in translation film bellissimi
Lost in Translation, 2003. Regia: Sofia Coppola. Genere: romantico, commedia, drammatico.
Una giovane americane aspetta il ragazzo, un fotografo, in un lussuoso albergo in Giappone; là conosce un vecchio attore, anche lui proveniente dagli Stati Uniti, e tra i due nasce un’amicizia. Il film della Coppola è famosissimo, è una delle commedie sentimentali più famose degli ultimi decenni. Complesso, amaro a tratti, divertente in altri, ha un finale rimasto celebre. Molto bravi Bill Murray e Scarlett Johansson.

Pirati dei Caraibi – La maledizione della prima luna (2003)

pirati dei caraibi
Pirati dei Caraibi – La maledizione della prima luna, 2003. Regia: Gore Verbinski. Genere: avventura, fantastico.
Primo episodio della fortunata serie dei Pirati dei Caraibi, di cui è protagonista il pirata Jack Sparrow, ovvero Johnny Depp. Avventure piratesche, magia, fantasmi azione, ma anche commedia e cinema comico, sono fusi in questo delizioso film d’intrattenimento di Gore Verbinski, il quale ha riscosso enorme successo e ha dato inizio a una delle saghe più famose degli anni 2000.

Dogville (2003)

dogville film
Dogville, 2003. Regia: Lars Von Trier. Genere: drammatico.
Grace arriva nel piccolo villaggio di Dogville, dove si nasconde perché ricercata. Scopriamo così tutti gli abitanti e le varie dinamiche del paese, ma soprattutto il loro modo di accogliere l’ospite, ovvero Grace. Piccolo dettaglio, che rende il film geniale: è girato in uno spazio nero, non ci sono nemmeno le case, sono semplicemente disegnate per terra. Come spesso con Lars von Trier non ci troviamo di fronte a un dramma qualunque ma a un dramma crudele, nichilista, pessimista e incredibilmente bello, impreziosito dalle musiche e dalla recitazione perfetta di Nicole Kidman. Un’opera geniale che ha fatto epoca e che ancora oggi divide pubblico e critica ma che merita sicuramente di essere vista.

Oldboy (2003)

oldboy
Oldboy, 2003. Regia: Chan-wook Park. Genere: thriller, azione, drammatico.
Un uomo viene rapito, si risveglia in una stanza dove passerà i successivi 15 anni. Sua moglie è stata uccisa. Chi è stato, cos’è successo? La vendetta arriverà, e sarà inarrestabile. Un film folle e visionario, violento e geniale, con scene che hanno fatto spalancare la bocca a personaggi come Tarantino (che lo premiò a Cannes nel 2004, non a caso) e con colpi di scena stupefacenti. Con questo film di Chan-wook Park il cinema coreano fece il giro del mondo e resta tuttora uno dei migliori di questi anni.

Il pianista (2002)

il pianista film da vedere
Il pianista, 2002. Regia: Roman Polanski. Genere: storico, guerra, drammatico, biografico.
Seconda guerra mondiale in Polonia, Olocausto: un giovane e bravissimo pianista ebreo riesce a nascondersi nel ghetto, restando solo. Deve sopravvivere e non farsi scoprire. Un grande regista come Polanski, che l’Olocausto lo conosce bene per motivi personali, racconta una tragedia ma anche un romanzo di resistenza, sopravvivenza, in un certo senso di avventura, sebbene dolorosa e drammatica. E’ tratto da una storia vera. Un grande film, con un ottimo Adrien Brody nei panni del protagonista. Un successo mondiale, tra i tanti premi ha vinto due Oscar.

L’uomo senza passato (2002)

l'uomo senza passato
L’uomo senza passato, 2002. Regia: Aki Kaurismäki. Genere: commedia, drammatico.
In seguito a uno scippo e a un pestaggio un uomo perde la memoria. Sembrerebbe abbandonato a se stesso, ma fa amicizia e viene aiutato da un gruppo di persone che vivono ai margini della società. Straordinario film del finlandese Kaurismaki, tra amarezza, critica alla società e umorismo surreale. Un gran film, originale e delicato, da vedere.

Chicago (2002)

chicago film musical
Chicago, 2002. Regia: Rob Marshall. Genere: musical, noir.
Amori e omicidi nella Chicago degli anni 20 in questo visionario musical di Rob Marshall. Diventato un cult da subito, ha una storia noir raccontata con i toni della commedia, ma è in tutto e per tutto un vero musical, con musiche (bellissime), canzoni, balli. Protagonisti tutti bravissimi: Renée Zellweger, Catherine Zeta Jones, Richard Gere e Queen Latifah solo per citarne alcuni. Memorabili le scene nel carcere, questo film ha vinto ben sei Oscar e ha contribuito a riportare in vita il genere musical. Da vedere.

La 25ª ora (2002)

la 25 ora film
La 25ª ora, 2002. Regia: Spike Lee. Genere: drammatico.
Capolavoro di Spike Lee. Un film intenso, cupo, duro, ma anche poetico e visionario. Un giovane e benestante pusher di New York (l’ottimo Edward Norton) viene condannato, dovrà andare in prigione. Ha solo un giorno, ventiquattro ore, per rimettere a posto la sua vita, visto che non pensa di poter sopportare il carcere. Il film segue dunque queste ventiquattro ore prima dell’entrata in carcere, con il protagonista che esce con i suoi amici di sempre, tutti molto diversi tra loro. Un capolavoro denso, dove si parla di tutto, di vita, di scelte, di politica, degli Stati Uniti, con un cast eccezionale (tra i tanti, oltre a Norton, segnaliamo il sempre bravissimo Philip Seymour Hoffman) e diverse scene già passate alla storia del cinema.

Otto donne un mistero (2002)

otto donne e un mistero
Otto donne un mistero, 2002. Regia: Francois Ozon. Genere: musical, giallo, commedia.
Una famiglia si riunisce in una casa, ma l’unico uomo viene ucciso, la colpevole è per forza una delle otto donne (figlie, mogli, parenti) rimaste nella casa. Parte come un giallo ma ogni tanto diventa un musical, oppure si tratta di una commedia? In realtà questo gradevolissimo film di Francois Ozon è tutte queste cose insieme. Un film originalissimo, caratterizzato da una solida trama gialla – avvincente davvero – dai surreali momenti musicali, basati su canzonette anni 60, e dalla bravura di tutte le attrici, a partire da Catherine Deneuve, Isabelle Huppert, Fanny Ardant e Emmanuelle Béart.

Il favoloso mondo di Amelie (2001)

il favoloso mondo di amelie
Il favoloso mondo di Amelie, 2001. Regia: Jean-Pierre Jeunet. Genere: commedia, romantico.
Amelie è una giovane simpatica ed eccentrica la cui vita scorre senza problemi tra amicizie, piccoli riti e passatempi, e il gusto di osservare e a volte intervenire nella vita degli altri. Finchè, forse, si innamora di uno sconosciuto. All’epoca questo film di Jean-Pierre Jeunet fu un vero e proprio evento, soprattutto per l’originalità della regia, della messa in scena, dello stile e dei personaggi raccontati nel film. Bravissimi i protagonisti Audrey Tautou e Mathieu Kassovitz, è un film oggi diventato un cult, con una famosissima colonna sonora e tante scene rimaste nella memoria degli spettatori e delle spettatrici. Se non l’avete mai visto, non perdetevelo, è una commedia originale, sorprendente, sicuramente da vedere.

Il mestiere delle armi (2001)

il mestiere delle armi
Il mestiere delle armi, 2001. Regia: Ermanno Olmi. Genere: guerra, storico, avventura.
Un grande film storico italiano di Ermanno Olmi, racconta le ultime avvendute del soldato Giovanni delle Bande Nere nel 1500. Un film di guerra e avventura, ma anche un dramma storico che, raccontando il passato, è capace di rivolgersi anche al presente in maniera mirabile. Film da recuperare e da guardare, realizzato benissimo, tanto che vinse ben nove David di Donatello e venne nominato tra i migliori film del prestigioso Festival di Cannes.

Il Signore degli Anelli (2001)

il signore degli anelli
Il Signore degli Anelli, 2001. Regia: Peter Jackson. Genere: fantasy, avventura.
Di film belli da vedere ce ne sono tanti, ma alcuni sono vere e proprie esperienze ed eventi. E’ stato così per la trilogia de Il Signore degli Anelli di Peter Jackson, basato sul celebre romanzo d’avventura fantasy di Tolkien. Segnaliamo il primo film, La Compagnia dell’Anello, ma in realtà si tratta di un unico lungo film composto anche dagli altri due episodi, ovvero Le due Torri e Il ritorno del Re. Come se non bastasse, seguirà anche la bellissima trilogia de Lo Hobbit, che narra le vicende precedenti al Signore degli Anelli. Dunque segnaliamo questo film in realtà per segnalare tutti i film realizzati da Jackson in questi decenni. Insomma un mega-film impossibile da non vedere, con effetti speciali perfetti, personaggi da amare e una trama avvincente e avventurosa. È il fantasy che ha segnato gli anni duemila battendo ogni record. Fondamentale.

Donnie Darko (2001)

donnie darko film

Donnie Darko, 2001. Regia: Richard Kelly. Genere: fantascienza, fantastico, drammatico.
All’epoca della sua prima uscita Donnie Darko ottenne incassi piuttosto bassi. Nel 2004 la pellicola è stata riproposta al cinema nella versione director’s cut ed è diventata un cult. Si tratta del primo lungometraggio diretto da Richard Kelly, con un giovanissimo Jake Gyllenhaal nel ruolo del protagonista. Il film, molto onirico, affronta la questione dei viaggi nel tempo e degli universi tangenti e porta lo spettatore a interrogarsi sul destino e sul senso dell’esistenza. Sicuramente da non perdere. Si può vedere su Amazon Prime e Sky Go.

Moulin Rouge! (2001)

moulin rouge film
Moulin Rouge!, 2001. Regia: Baz Luhrmann. Genere: musical, romantico, commedia, drammatico.
Il musical che ha rinnovato, stravolto e reinventato il genere, grazie alla regia visionaria di Baz Luhrmann. Un giovane scrittore vive nel quartiere più esuberante di Parigi, dove c’è il mitico locale Moulin Rouge. Amori, avventure e tante, tante canzoni. La caratteristica di questo bellissimo musical è che vengono cantante celebri canzoni pop e non brani originali, però sempre nello stile “musical”. Eccezionali i due protagonisti, Nicole Kidman e Ewan McGregor, per questo classico moderno sempre bello da rivedere.

Mulholland Drive (2001)


Mulholland Drive, 2001. Regia: David Lynch. Genere: noir, thriller, drammatico.
Una donna, dopo un incidente d’auto, raggiunge la casa di un’altra donna, una giovane che vorrebbe fare l’attrice a Hollywood. Inutile raccontare il resto della trama di questo stupendo film di David Lynch – secondo molti il suo capolavoro – che sconvolse pubblico e critica. Non è difficile da seguire come dicono: ha una sua trama precisa, dalle atmosfere oniriche e magiche, a volte da incubo, a volte da commedia se non proprio da film comico. Nonostante questo può apparire un po’ misterioso (non a caso una delle ricerche più frequenti è “Mulholland Drive spiegazione”!), ma proprio suo mistero risiede la sua bellezza. Dentro c’è di tutto, mille idee, immagini, suggestioni, e due protagoniste molto belle e molto brave. Un film imprescindibile degli ultimi vent’anni.

Harry Potter e la pietra filosofale (2001)


Harry Potter e la pietra filosofale, 2001. Regia: Chris Columbus. Genere: fantastico, avventura.
Le avventure del giovane Harry Potter, che scopre di essere un mago, nella meravigliosa scuola per maghi di Hogwarts. Il primo di una serie di film – tratti dai famosi libri di J.K.Rowling – che hanno segnato questi anni. Un successo mondiale, a partire dal primo film, fino all’ultimo, I doni della morte del 2011. Molto appassionante e divertente sia per i bambini sia per adulti, ha dato il via a una vera e propria mania. Un classico.

La stanza del figlio (2001)


La stanza del figlio, 2001. Regia: Nanni Moretti. Genere: drammatico.
La trama è molto semplice: un figlio muore durante un’immersione, e noi seguiamo la gestione del lutto da parte dei genitore, il padre e la madre. Si parla di morte e famiglia in questo film di Nanni Moretti, semplicemente uno dei film migliori italiani di sempre e uno dei film più toccanti degli ultimi anni. Ha vinto la Palma d’Oro a Cannes e ha avuto grandissimo successo in tutto il mondo.

La città incantata (2001)

la città incantata film
La città incantata, 2001. Regia: Hayao Miyazaki. Genere: animazione, fantastico.
Una bambina finisce assieme ai genitori in uno strano mondo magico. Resta da sola e raggiunge la “città incantata”. Secondo molti è il miglior film d’animazione di tutti i tempi, e non sarebbe un’esagerazione essere d’accordo. E’ assolutamente un film da vedere, a tutte le età. Questo magnifico capolavoro del grande maestro Hayao Miyazaki è magia pura. Il massimo raggiunto dall’animazione e semplicemente uno dei migliori film di sempre. Pieno di invenzioni incredibili, immagini oniriche, messaggi profondi, momenti divertenti, personaggi indimenticabili. Magico e poetico, un vero capo d’opera.

La tigre e il dragone (2000)

la tigre e il dragone
La tigre e il dragone, 2000. Regia: Ang Lee. Genere: azione, avventura.
Li Mu Bai, maestro di arti marziali che utilizza una spada magica, è innamorato di Yu Shu Lien, che però è fidanzata con il suo fratello di sangue. Un giorno Li Mu Bai decide di dare la sua spada a Shu Lien perché la consegni al signor Tè per custodirla. Shu Lien incontra però una ragazza vogliosa di avventure e combattimenti. E proprio i combattimenti hanno reso famoso questo film di Ang Lee, mai visti così al cinema: eleganti, poetici (i famosi salti sui rami degli alberi), in una specie di fiaba avventurosa, dalle atmosfere magiche e originali.

Il gladiatore (2000)

gladiatore
Il gladiatore, 2000. Regia: Ridley Scott. Genere: storico, azione, drammatico.
Antica Roma, il generale Massimo perde tutto, anche la famiglia, e da schiavo-gladiatore inizia una ribellione che lo porterà a sfidare l’imperatore. Uno dei film più famosi di sempre, un vero classico ormai, adorato da tantissime persone che lo riguardano ogni anno. Questo film di Ridley Scott (il regista di Blade Runner, ricordiamo) ha segnato un’epoca. Bravissimo Russel Crowe, qua il protagonista Massimo, ma è da segnalare l’incredibilmente bravo – e all’epoca molto giovane – Joaquin Phoenix qua nei panni del “cattivo” Commodo. Famosa la colonna sonora, il film vinse molti premi tra cui diversi Oscar.

Pane e tulipani (2000)

pane e tulipani film
Pane e tulipani, 2000. Regia: Silvio Soldini. Genere: commedia.
Una casalinga viene letteralmente dimenticata in un autogrill dalla famiglia. Da lì finisce a Venezia, avvisa la famiglia che presto tornerà a casa ma… scopre una nuova vita. La sua vita senza la famiglia, nuove persone e anche un nuovo amore. Gli anni duemila per il cinema italiano si erano aperti nel migliore dei modi con questo bellissimo film di Silvio Soldini. Delicato, originale, imprevedibile, una commedia deliziosa e profonda con una Lucia Maglietta bravissima, in stato di grazia nei panni della protagonista, e il grande Bruno Ganz. Da vedere e rivedere, questo era il cinema italiano. Successo di pubblico e critica in tutto il mondo e una Venezia mai vista così affascinante e suggestiva al cinema.

Dancer in the Dark (2000)

dancer in the dark
Dancer in the Dark, 2000. Regia: Lars Von Trier. Genere: drammatico, musical.
Una tragedia… in musical. Ci voleva il genio pazzo di Lars Von Trier per realizzare un film del genere. La trama è quella di una donna che vive da sola con il figlio, lavora come operaia e mette i soldi da parte, ma lentamente perde la vita. Un dramma pesantissimo, reso celebre dai momenti in cui la protagonista (la cantante Bjork) immagina e parla da sola, e allora canta e balla. Film stranissimo e struggente allo stesso tempo, non si è mai più visto niente di simile. Consigliato.

In the Mood for Love (2000)

in the mood for love
In the mood for love, 2000. Regia: Wong Kar-wai. Genere: romantico, drammatico.
Una storia d’amore, un film romantico, ma girato con uno stile e un’originalità che raramente abbiamo visto al cinema. La trama è molto complesso, ma il film parla di amore, tempo e Storia, ed è famoso per l’estrema eleganza dei movimenti e della regia di Wong Kar-wai, che non spiega tutto ma ci regala “momenti” di questa lunga e travagliata storia d’amore, impreziositi da una colonna sonora molto bella e divenuta molto famosa. Un film che vi farà innamorare.

Billy Elliot (2000)


Billy Elliot, 2000. Regia: Stephen Daldry. Genere: drammatico, commedia.
La storia del giovane Billy che scopre quanto sia bello ballare. Anni 80, in Inghilterra, i genitori – il padre in particolare – non prendono bene la passione del giovane Billy, ignorandone il talento e le potenzialità. Un film emozionante e appassionante, un bel racconto dell’Inghilterra di quel periodo e della potenza di una passione. Bellissimo, da vedere assolutamente.

film da vedere belli lista

I migliori film da vedere dal 2000 in poi: come il cinema è cambiato e si trasforma in continuazione

Questa la nostra lista sempre aggiornata dei film da vedere. Una lista di consigli se non sapete che film guardare stasera o se cercare una guida tra i tanti film importanti da guardare, i più belli e famosi (non sempre le due cose combaciano, ovviamente), quelli fondamentali, da conoscere e da aver visto almeno una volta assolutamente.

Perché il cinema non è morto, anzi! Ogni anno escono decine di bellissimi film. Gli anni Duemila sono stati caratterizzati dalle grandi saghe (come Harry Potter, Il Signore degli Anelli, ma anche Hunger Games e i nuovi film di Star Wars e Star Trek), musical, grandi classici, l’emergere e l’affermarsi di registi come David Fincher, Quentin Tarantino, Denis Villeneuve e grandi maestri come Martin Scorsese e Roman Polanski. Ma negli ultimi vent’anni, tra i film da vedere più belli, ci sono molti film non americani. Film giapponesi, cinesi, francesi, spagnoli e anche, per fortuna, italiani.

Vedi anche:

In questa lista troverete dunque film per tutti i gusti e di ogni genere, dalla fantascienza al dramma, dall’horror alle commedie, dal film di guerra al fantasy o all’avventura, adatti ad essere visti da soli, in coppia, in famiglia o con gli amici. Non ultimi i film di animazioni, i cosiddetti “cartoni animati”: alcuni dei capolavori degli anni 2000 e dei film recenti più belli da vedere appartengono a questa categoria, principalmente grazie ai film dello Studio Ghibli e alla Pixar/Disney.

Film da vedere assolutamente, gli esclusi

Ovviamente ci sono tanti film esclusi, ma che avrebbero potuto tranquillamente essere presenti in questa lista cinematografica di film consigliati. Qualche esempio? “Il curioso caso di Benjamin Button”, “300”, “Traffic”, “Cast Away”, “La grande bellezza”, “Boyhood”, “Personal Shopper”, “Lincoln”, “La migliore offerta”, “Midsommar”, “Ad Astra” e molti altri. Ma, anche per motivi di spazio, abbiamo fatto una selezione e ogni lista o elenco comporta per forza di cose delle esclusioni (ma se avete dei suggerimenti fatevi avanti nei commenti!).

Dove vedere i film? Come capire in quale servizio di streaming si trova il film che voglio vedere stasera?

Dove vedere i film? Un tempo la risposta era ovvia: al cinema. Oppure, per quelli degli anni passati, in tv o in dvd. Ma adesso la maggior parte dei film elencati qua sopra possiamo vederli grazie alle piattaforme di streaming più famose, da Netflix a Prime, fino a Sky Go, Raiplay, Rakuten Tv, Disney+, Mubi, Chili, Youtube e molte altre. In alcune si paga l’affitto del singolo film, in altre si paga un abbonamento mensile.

Molte prevedono la prova gratuita, dunque molti dei film da vedere che vi abbiamo consigliato nella lista qua sopra potete vederli ad alta qualità, e spesso sia doppiati sia in lingua originale con i sottotitoli, gratis. Il problema è spesso capire dove si trova un certo film che decidiamo di vedere.

Facciamo un esempio: avete letto questa lista e avere deciso di vedere stasera Il gladiatore, o The Departed, o Il pianista. Bene: dove?

Per venirci in aiuto, c’è una comodissima app e sito che si chiama Just Watch. E’ sufficiente mettere il titolo del film che vogliamo vedere su Just Watch e il sito (o l’app, scaricabile su smartphone, tablet e smart tv) vi dice in quali piattaforme lo potete vedere immediatamente, ad esempio se su Raiplay, oppure Netflix, o Chili, e via dicendo. Ci sono anche altri sistemi simili, spesso inclusi nelle smart tv, che rendono molto semplice la ricerca e la visione dei nostri film preferiti.

Una lista di film da vedere costantemente aggiornata

La lista, come già detto, è costantemente aggiornata, dunque quando avete dubbi su quale film da guardare tornare qua. Negli ultimi anni poi la scelta dei film è aumentata anche grazie ai servizi di streaming come Netflix e Prime Video, che oltre a distribuire i film hanno iniziato anche a produrli.

Insomma il cinema e il modo di fruirne cambia, ma il cinema non muore, anzi si rinnova, si trasforma. Quelli che trovate qua sopra sono i migliori film usciti dall’anno 2000 in poi, che abbiamo preso come anno simbolico per consigliare le opere uscite negli ultimi decenni. Buona visione!

Vedi anche:

Articoli Correlati

Add New Playlist