Antipasti di pesce freddi e caldi. Idee e ricette antipasti di mare

Antipasti di pesce. Come cucinare antipasti freddi o caldi, crudi o cotti. Idee e consigli dalle ricette semplici a quelle più raffinate. 

RICETTE. Per preparare un antipasto di pesce sfizioso e che piaccia a tutti puoi seguire i suggerimenti che abbiamo preparato per te. Troverai le regole per scegliere gli ingredienti, indicazioni su come impiattare gli antipasti di mare e come servirli in tavola, come cavartela se hai tanti ospiti e soprattutto tante idee di ricette.

antipasti di pesce freddi caldi ricette

Antipasti di pesce, idee, consigli e ricette. Da dove cominciare

Per prima cosa ricordiamo che queste ricette di mare si suddividono in due macro-categorie:

  • antipasti di pesce freddi
  • antipasti di pesce caldi

Serve specificarlo perché, come leggerai sotto, ci sono alcune regole per scegliere gli uni o gli altri in apertura di un pasto. Scelta che dipende anche dalla stagione: spesso gli antipasti di pesce estivi sono crudi o serviti a temperatura di frigo, mentre gli antipasti di pesce invernali sono più facilmente cotti e serviti appena pronti o riscaldati (ma non è una legge ferrea!).

Nel proporti delle pietanze da cui trarre ispirazione partiamo subito dalle ricette facili e veloci, per proseguire con le ricette raffinate più complesse da realizzare, senza dimenticare poi gli antipasti di pesce e verdure, un must.

Antipasti di pesce semplici e veloci

Vediamo qualche idea per antipasti di pesce veloci e facili da realizzare anche all’ultimo momento: una ricetta che si prepara con semplicità e pochi ingredienti può essere di grande effetto e alta qualità! L’incarico di occuparti della prima portata del menu non ti spaventerà più.

Tartine salmone e limone

Un grande classico che non delude e una delle ricette di pesce facili e veloci per eccellenza: taglia a triangolo le fette di pane per tramezzini, spalmale di burro, posa sopra ciascuna una fetta di salmone affumicato e completa con una fettina di limone.

Alici marinate

Antipasti di pesce veloci come le alici marinate non ne esistono: le trovi già preparate in sicurezza al banco del pesce, e ciò che ti resta da fare è presentarle adeguatamente, servendole con pepe, limone e un’insalatina di accompagnamento.

Crostini di pane con sgombri e cucunci

Acquista dei filetti di sgombro di alta qualità e dei cucunci (frutti del cappero) sott’olio. Scola gli ingredienti e disponili semplicemente su rustici crostoni di pane per bruschette. Semplicissimo ma gustoso.

Involtini di trota salmonata affumicata

Impossibile sbagliare con questi antipasti veloci di pesce conservato: arrotola i filetti di trota intorno a una farcia composta da una cucchiaiata di philadelphia e due fili di erba cipollina. Non occorre nemmeno fermarli con lo stecchino.

Gamberetti sale e pepe

Passa in padella i crostacei, già sgusciati, insieme a 1 cucchiaio di olio evo. Dopo circa 3 minuti spegni la fiamma, condisci con sale e abbondante pepe nero macinato. Un antipasto veloce di mare adatto a un buffet o un pasto saporito, dato che ha un gusto deciso.

Bruschette alla bottarga

Stendi sul pane da bruschetta, o su fette di pane abbrustolite sulla bistecchiera, uno strato di caprino dal gusto delicato. Completa con abbondante bottarga già grattata (si trova in vasetto) o grattugiata al momento.

Gamberi al forno

Disponi sulla placca del forno unta d’olio i gamberi sciacquati, senza sgusciarli. Irrora con succo di limone o di arancio e con gli aromi preferiti, per esempio paprika dolce oppure curry. Inforna a 180 °C per 10-15 minuti, quindi servi semplicemente su un vassoio. Metti a disposizione degli ospiti un recipiente discreto dove riporre i gusci vuoti.

Carpaccio di spada affumicato

Disponi su un piatto ampio il carpaccio di pesce spada affumicato, pronto al consumo, accompagnandolo con frutta di stagione a fettine (agrumi, mele renette, mango…), foglie di rucola e una vinaigrette semplice a parte.

Antipasti di pesce caldi

Per aprire una cena o un pranzo è una buona idea servire un antipasto di pesce caldo: stimola l’appetito e stuzzica il palato. Ecco alcune idee che puoi usare soprattutto se devi preparare antipasti di pesce invernali, anche se queste ricette sono sfruttabili in tutte le stagioni.

Polpette di pesce

Le polpette fritte di pesce sono irresistibili e si possono preparare in mille modi: mescola la polpa del pesce azzurro o del crostaceo preferito insieme a ingredienti vegetali (come legumi, patate, altri ortaggi), uovo per legare e una panatura spessa e croccante. Friggi in abbondante olio bollente.

Capesante gratinate

Classico antipasto di mare delle feste: ricorda di sciacquare accuratamente le capesante per eliminare ogni traccia di sabbia. Poi farciscile con aglio tritato, pangrattato, prezzemolo e gli aromi preferiti, e passale in forno fino a doratura (10-15 minuti).

Spiedini di gamberi

Si preparano in padella o sulla bistecchiera; scegli code di gambero sgusciate, oppure gamberetti non sgusciati non troppo grandi, infilzali sugli stecchini e cuocili 2-3 minuti per lato. Alla fine insaporisci con erbe aromatiche fresche e, se vuoi, accompagna con un tris di salse.

Moscardini in umido

Proporre molluschi cotti come antipasto, ben caldi e serviti in ciotoline, è un’idea vincente. Cucina i moscardini in casseruola prima rosolandoli con un buon soffritto, poi sfumandoli con vino bianco e infine aggiungendo pomodori pelati, poco brodo e gli aromi preferiti (per esempio peperoncino e alloro). Cuociono lentamente in circa 1h.

Vellutata di pesce

La salsa vellutata di pesce (vedi le nostre salse di pesce) è la base universale per realizzare delle vellutate di mare che sono ottime come antipasto. Si tratta di aggiungere a questa preparazione di partenza gli ingredienti desiderati, già lessati: per ottenere una crema dal gusto delicato adatta come entrée possono andare bene per esempio zucchine, asparagi, sedano rapa, topinambur…

Code di gambero in agrodolce

Antipasto agrodolce saporito, si prepara rosolando le code di gambero in padella con olio evo e aggiungendo subito dopo un mix 50/50 di zucchero di canna e aceto di mele. Riducendosi, il liquido si trasforma in una salsa agrodolce sciropposa. In cottura si possono unire peperoni, cipolle e fettine di ananas fresco.

Crocchette di baccalà

Ricetta di pesce per buffet e occasioni informali, le crocchette di baccalà si preparano solitamente con baccalà, pangrattato, uovo, formaggio grattugiato. Alcuni amano unire anche patate lesse. Si riduce l’impasto in palline che vanno passate nell’uovo e poi nella panatura, e infine fritte in olio bollente.

Crema di fagioli con pesce azzurro

Ecco un antipasto sfizioso e insolito ma facile da preparare. Riduci in crema con il passaverdure circa 100 g di cannellini lessati a testa, allungando eventualmente con poco brodo vegetale o di pesce. Disponi la crema in un piattino o una ciotolina e unisci un filetto di pesce azzurro di piccola taglia (sarde, aringhe, oratine…) cotto sulla piastra, appoggiandolo con la pelle rivolta verso l’alto.

Antipasti di pesce freddi

Gli antipasti freddi di pesce hanno il vantaggio che… non si raffreddano, quindi puoi prepararli con calma, conservarli in frigo e servirli in tavola o su un tavolino a parte, come buffet. Non sono per forza ricette estive: vanno benissimo anche con il freddo, e di solito piacciono a tutti.

Tartare di salmone

Il salmone per tartare si trova spesso già preparato e tagliato a dadini al banco del pesce; in caso contrario puoi tagliare tu il pesce crudo con un coltello affilato, assicurandoti che sia stato trattato nell’abbattitore dal venditore. A questo punto non ti resta che comporre la tartare, aggiungendo i condimenti preferiti come succo di agrumi, pepe, erbe aromatiche, eventualmente ortaggi o piccoli frutti. Un’accoppiata molto gettonata è la tartare di salmone e avocado o quella con il caviale.

Vedi la ricetta: Tartare di salmone e caviale

Polpo e patate

L’insalata di polpo e patate (o di piovra) si cucina sul fuoco, ma si serve ben fredda. La cottura del polpo richiede qualche segreto di cucina che trovi qui, ma nel complesso si tratta di un antipasto facile da realizzare. Una variante interessante sul piano delle insalate di pesce è l’insalata di polpo con le fave o quella di scampetti piccanti.

Vedi anche: Come cucinare il polpo in pentola a pressione

Cocktail di gamberi

Grande classico che non stanca mai, si tratta di gamberetti lessati serviti con la salsa cocktail (in pratica, la salsa rosa a base di maionese, ketchup e un pizzico di tabasco) o la più complessa salsa americana. Nulla vieta di proporre i gamberetti con più tipi di salse, permettendo una maggiore scelta.

Pomodori ripieni con crema di tonno

Ecco uno fra gli antipasti freddi facili più scenografici: si tratta di svuotare dei semi i pomodori di piccolo calibro e riempirli con un mix di tonno in scatola al naturale, formaggio cremoso ed erbe aromatiche. Il segreto per non ammattire? Frulla la farcia e poi inseriscila nei pomodori con l’aiuto di un sac à poche.

Ostriche tabasco e lime

Le ostriche sono un antipasto nobile (così si dice nel gergo gastronomico) e sono ottime da sole, ma diventano molto interessanti se le proponi con una semplice salsina a base di succo di lime e tabasco. Servi l’intingolo a parte, un una piccola brocca, in modo che gli invitati possano decidere se aggiungerlo e in che quantità.

Crema di avocado e branzino

Acquista del branzino crudo per sushi, regolarmente abbattuto. Frulla l’avocado insieme a sale, pepe, peperoncino e succo di lime o limone, quindi disponi una quenelle di questo composto in un bicchierino o un cucchiaio da finger food. Infine, adagia al di sopra un filettino crudo di branzino, arrotolato come una piccola rosa.

Piovra fredda al pesto

Puoi cucinare in anticipo la piovra, tagliarla a tocchetti e conservarla in frigo. Al momento di servirla, realizza un pesto di basilico leggero (poco formaggio e poco aglio, rispetto alla dose adatta per la pasta) e condiscila con quello. Si consuma fredda, servendola in ciotoline o bicchierini.

Ceviche

Un modo diverso di servire il pesce crudo come antipasto è il ceviche peruviano, piatto dalla storia esotica. In sostanza è un’insalata cruda con filetti di pesce bianco che vengono marinati per 1h nel succo di lime, e accompagnati con cipolla rossa cruda, coriandolo, peperoncino. Si presta naturalmente a numerose varianti creative.

Antipasti di pesce raffinati

Se devi cucinare per un’occasione speciale, una cena romantica o una ricorrenza formale, ti servono degli antipasti gourmet. Oltre alla preparazione, farà la differenza anche la presentazione: poni attenzione alle stoviglie e segui le regole del galateo che trovi alla fine dell’articolo.

Soufflé di pesce

Si può fare con il merluzzo, con i gamberi, con qualsiasi tipo di pesce che sia accuratamente privo di lische e non abbia consistenza stopposa (quindi no a sgombro e tonno rosso). Si prepara come un normale soufflé, avendo cura di mantenere la proporzione approssimativa di 100 g di pesce ogni albume usato nella ricetta.

Involtini di spada con uvette

Acquista del pesce spada tagliato a carpaccio, quindi farciscilo con pangrattato, uvette e un’acciuga in conserva, infine crea un rotolino e ferma con uno stecchino. Cuoci velocemente i roll di pesce in padella con poco olio. Servi come antipasto non più di due involtini di pesce spada a testa.

Rana pescatrice in crosta di pistacchi

Pesce raffinato e delizioso, la pescatrice o coda di rospo è in realtà piuttosto facile da preparare a patto di pulirla accuratamente. Ricava due filetti eliminando l’osso e affettali a tocchetti. Cucinali in padella con poco olio, per 3-5 minuti, regolando di sale verso la fine. Raccogli in un piatto della farina di pistacchi e passaci i bocconcini appena pronti, cercando di impanarli in modo uniforme. Servili valorizzandoli al massimo, senza alcuna guarnizione.

Cheesecake di pesce

Non si vede spesso in tavola questo antipasto freddo di pesce gourmet che si basa sul concetto del cheesecake salato monoporzione. Per la base usa biscotti salati sbriciolati, compattandoli insieme al burro fuso nella quantità minima indispensabile a legare il tutto. Versa una crema di formaggio spalmabile e mascarpone, arricchita con erbe aromatiche (aneto, erba cipollina), e riponi in frigo. Guarnisci con salmone affumicato, oppure crostacei cotti in padella. Puoi servire i cheesecake in coppette di vetro oppure prepararli negli stampi di silicone e presentarli sformati su un piattino.

Bicchierini di gazpacho con pesce

Fra gli antipasti estivi di pesce che puoi creare per fare un figurone ce n’è uno molto semplice: prepara un normale gazpacho ghiacciato, raccoglilo in eleganti bicchieri da servizio e aggiungi di traverso, o infilato nel bicchiere, uno spiedino con un gambero arrostito, o un filetto di pesce grigliato, ancora caldo.

Crostacei con salsa mango e zenzero

La salsa per antipasti di pesce che ti proponiamo si adatta ai crostacei cucinati in padella o al forno, ma anche al pesce bollito e a quello crudo: puoi quindi presentarla in tavola insieme ad antipasti di mare di diverso tipo. Per prepararla, frulla finemente del mango maturo con fettine di zenzero fresco, olio extravergine, sale e peperoncino. Regola le dosi in base al tuo gusto, filtra il tutto con un colino e servi in nell’apposita salsiera.

Aspic di pesce e verdure

Fra i più raffinati antipasti di pesce e verdure, l’aspic richiede una certa destrezza: si tratta di pesce (generalmente pesce azzurro lessato e diliscato oppure crostacei sgusciati) immerso in gelatina insieme a verdure come piselli, carotine lessate, sedano a rondelle, cime di cavolfiore. La preparazione è un po’ laboriosa: si prepara un buon brodo di pesce e verdura, si aggiunge la gelatina, poi si inizia a comporre l’aspic disponendo gli ingredienti a strati; il tutto va fatto ripetutamente addensare in frigo o freezer via via che si procede, in modo da evitare che gli elementi “navighino” nella gelatina senza uno schema e che si formino bolle d’aria. Meglio usare uno stampo in silicone per favorire la sformatura.

Tonno scottato con verdure

Prepara un letto di verdure crude di stagione, avendo cura di ottenere una consistenza croccante: puoi anche aggiungere un elemento come noci o mandorle per sottolineare l’effetto crunchy. Acquista un filetto di tonno rosso da sushi, scottalo per pochi secondi su ciascun lato, quindi affettalo a fette spesse e squadrate e disponile sopra il letto di insalata.

Come servire gli antipasti di pesce

Ci sono alcune regole da seguire per servire un antipasto di pesce, soprattutto se si tratta di un’occasione un po’ elegante o formale.

  1. Si cerca di andare in ordine di sapore, servendo prima gli antipasti più delicati e poi quelli più saporiti. Secondo lo stesso ordine di idee antipasto e primo piatto devono essere nella giusta gradazione: si tende a proporre antipasti dal gusto meno intenso di quello che avrà la portata successiva.
  2. Contrariamente a quanto si possa pensare, secondo il galateo si servono prima gli antipasti di pesce caldi e poi quelli freddi. Questa regola non è universalmente accettata dagli esperti, e vale se i commensali vengono serviti al tavolo e in ordine di portata: naturalmente non si applica se si presentano degli antipasti misti a buffet.
  3. Normalmente si evita di servire antipasti di pesce freddi prima di una minestra. Fanno eccezione alcuni tipi di pesce, come le ostriche, il caviale e il salmone affumicato.
  4. Se c’è questa scelta, si portano in tavola prima gli antipasti a base di crostacei e molluschi, poi gli antipasti a base di pesce propriamente detto.

Come impiattare gli antipasti di pesce

In linea generale, antipasti e dolci sono le pietanze che richiedono un po’ più di “scena” nell’impiattamento e permettono una certa creatività. Posto che l’occhio vuole la sua parte anche durante un pasto fra amici o in famiglia, per un pranzo formale ci sono alcune regole suggerite dall’etichetta.

  1. Salvo casi particolari, gli antipasti si servono su un vassoio, eventualmente accompagnati da salse e guarniti con elementi vegetali. Gli antipastini monoporzione, invece, vanno serviti già porzionati nei loro recipienti, preferibilmente su un tavolo a parte o un carrello.
  2. I crostacei più grossi, come astice, aragosta e gamberoni, si servono con il carapace.
  3. I pesci piccoli come alici e sardine si presentano preferibilmente senza teste e code.
  4. Salse e uova di pesce si portano in tavola in ciotoline con cucchiaini preferibilmente in ceramica, non in metallo.
  5. Se si serve pesce dalle carni bianche, è meglio evitare il piatto totalmente bianco: aggiungere verdure o fiori commestibili vivacizzerà la presentazione.

Preparare antipasti di pesce per tante persone, qualche consiglio

Se ti capita di dover preparare un’entrée di pesce per tante persone, ti serve qualche trucco per non stancarti né metterci troppo tempo. Ecco alcuni suggerimenti per gestire la situazione senza stress.

  • Prepara dei crostacei al forno, per esempio dei gamberoni (cuociono in 10 minuti sulla placca, irrorati di olio, limone e spezie), e servili su un grande vassoio accompagnandoli con una ciotola di salsa: cucinerai tutto in un’unica infornata, due al massimo, e nel frattempo potrai dedicarti ad altro. Puoi scegliere fra tante salse per pesce, per esempio la salsa bercy.
  • Cucina una abbondante impepata di cozze, veloce e sempre apprezzata, e servila in ciotoline monoporzione portando in tavola un cestino pieno di fette di pane abbrustolito in forno. Secondo lo stesso concetto puoi proporre altri molluschi, per esempio lumache di mare con salsa aioli secondo la tradizione francese.
  • Opzione per un antipasto raffinato per tante persone: prepara un’unica vellutata di mare come suggerito sopra (per esempio a base di salsa vellutata di pesce e sedano bianco, oppure rucola o ancora carciofi) e servila in tavola bollente in una zuppiera, possibilmente termica, lasciando ai commensali il compito di versarla nella propria ciotola monoporzione. 

Gli antipasti di mare caldi o freddi non hanno più segreti per te! Se vuoi proseguire con il menu trovi tante ricette di pesce sul canale cucina di Donne sul Web.

 

0/5 (0 Recensioni)

Related Posts

Ben tornato!