Rapa bianca: proprietà e ricette di una verdura sottovalutata

La rapa bianca, lunga o tondeggiante,se cucinata bene può soddisfare anche i palati più fini. Le ricette sono tante. E oltre che buona, è anche sana. Le proprietà rendono al meglio se la mangiate cruda, ma è più buona cotta.

rapa bianca

“Testa di rapa” è un’espressione usata come insulto. La rapa di solito è infatti associata a qualcosa di buffo, dall’aspetto bitorzoluto e, nel caso si dica di una persona, non particolarmente sagace. Peccato perché invece la rapa è ottima sotto molti punti di vista, ha molte proprietà e può essere cucinata in tanti modi. In natura ne esistono diversi tipi, ma le più conosciute sono certamente quella rossa, o barbabietola, e quella bianca. La rapa bianca fa bene sotto molti aspetti, sia cruda che cotta, e può essere utilizzata in cucina grazie al suo gusto davvero originale. Vediamo quindi cosa si può fare con la rapa bianca e perché mangiarla.

Rapa bianca e le sue proprietà

Come tutte i vegetali, la rapa bianca ha diversi benefici per l’organismo. La massiccia presenza di vitamine C, E e betacarotene, hanno importanti proprietà antiossidanti.

Il calcio, altro componente significativo della rapa, rinforza il sistema immunitario. Inoltre è indicata come alimento da mangiare per tenere sotto controllo il colesterolo, e la presenza di vitamina K funge da anti-infiammatorio potente.

Ovviamente, mangiandola cruda, l’assorbimento dei suoi contenuti vitaminici è maggiore, ma il sapore è un po’ ostico, quindi è consigliabile mangiarla cotta.

Le calorie della rapa bianca, composta principalmente di acqua e sali minerali, sono davvero poche, per questo è spesso suggerita anche come cibo per le diete.

La rapa bianca in gravidanza

Questa radice, si sa, non ha proprio il sapore della pizza. Anzi, ha un gusto piuttosto dolciastro e terroso che a molti può anche non piacere. Per questo motivo, di solito è considerata un tubero da evitare durante una gravidanza, perché il sapore un po’ speciale potrebbe incattivire quello del latte. Tuttavia, essendo un alimento decisamente sano, non comporta nessun tipo di controindicazione, né durante la gravidanza stessa né durante l’allattamento.

La rapa bianca in cucina

Checché se ne dica, questo ortaggio si presta ad insaporire molti piatti. Per i vegetariani è un must che non può essere trascurato, tant’è vero che molte ricette che escludono la carne prevedono l’uso della rapa.

Un esempio è un’insalata di tofu e rapa bianca a rondelle, insieme a lattuga, olive e capperi, che può essere un antipasto davvero goloso.

Anche gratinata al forno con il formaggio si rivela straordinariamente buona.

Si presta anche ad essere frullata per creare pesti e vellutate, magari condite con un pizzico di pepe e burro.

Ma anche in padella, come si fa con le patate.

Rapa bianca con foglie

Anche le foglie della rapa bianca possono essere delle insospettabili pietanze. Se bollite, anche con un tocco di sale e pepe si riveleranno davvero squisite. Non a caso, le cime di rapa in generale sono uno dei condimenti prediletti per la pizza, che se abbinate alla salsiccia e alla mozzarella farebbero venire l’acquolina in bocca a chiunque, provare per credere.

Vedi anche:

0/5 (0 Recensioni)

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!