Calendario pagamenti reddito di cittadinanza 2021

Anche tu ti chiedi quando ricaricano la carta reddito di cittadinanza? Ecco il calendario dei pagamenti del Rdc, a partire da settembre.

Reddito di cittadinanza 2021, conoscere la data di accredito dei soldi è una delle richieste più gettonate dai beneficiari. Chi ha percepito il sussidio in passato conosce già il suo funzionamento, ma c’è anche chi è in attesa di riceverlo per la prima volta a settembre o nei mesi seguenti.

Per questo vediamo di seguito le date di pagamento da settembre 2021 in avanti, così da avere un calendario completo. Per poi passare alle ultime news sul rdc.

Reddito di cittadinanza settembre 2021 quando arriva

L’erogazione del reddito avviene tramite ricarica dell’apposita carta e dopo l’approvazione della relativa domanda. Di solito l’accredito della somma è prevista nei giorni compresi fra il 24 e il 27 del mese. Tuttavia in alcuni casi può verificarsi uno slittamento, ma il termine ultimo è comunque fissato entro fine mese.

In virtù di questo a settembre 2021 il pagamento dovrebbe arrivare nei giorni compresi fra il 24 e il 30 del mese. Queste date riguardano tutti coloro che già percepiscono il sussidio o che hanno presentato domanda negli ultimi mesi.

Vedi anche: Requisiti reddito di cittadinanza

Se avete fatto la domanda ad agosto, il pagamento arriva in una data diversa

Chi ha fatto domanda nel mese di agosto 2021, deve sapere che l’elaborazione può richiedere anche 30 giorni. In questo caso bisognerà aspettare la fine delle procedure prima di ricevere il pagamento. Non si può escludere però che i tempi siano più stretti. Infatti, se l’inps accogliesse la vostra domanda velocemente potreste ricevere il rdc già a settembre 2021.

In caso di rinnovo della domanda però la data di erogazione del sussidio sarà diversa rispetto a chi continua a percepirlo. Infatti, come già avvenuto in precedenza dovrebbe arrivare a metà mese, ossia intorno al 15 settembre.

In relazione allo stato delle richieste e all’importo riconosciuto, potete verificarlo direttamente sul sito www.inps.it, utilizzando il pin d’accesso o lo Spid. In particolare basta recarsi nella sezione del servizio online denominata: consultazione delle domande di reddito e pensione di cittadinanza.

Vedi anche: Come controllare il saldo del reddito di cittadinanza

Calendario ricarica carta reddito di cittadinanza nel prossimo mese

Per quanto riguarda i prossimi mesi, vi ricordiamo che l’erogazione del reddito di cittadinanza proseguirà regolarmente per tutto il 2021. Quindi, gli aventi diritto, continueranno a percepirlo.

Non esiste un calendario ufficiale per il saldo del sussidio. Tuttavia fino ad ora i pagamenti, che avvengono mediante una ricarica sulla card appositamente ideata, sono arrivati sempre intorno alla fine del mese.

Nella maggioranza dei casi fra il 24 e il 27, come detto in precedenza, salvo ritardi. In quest’ultimo caso, l’account Facebook di Inps per la famiglia ha precisato che l’operazione si conclude sempre entro l’ultimo giorno del mese.

Da tali informazioni si può ricavare il calendario dei pagamenti, relativo al prossimo mese. Stiamo parlando di ottobre 2021, in cui la ricarica della carta avverrà fra il 24 e il 31. Mentre per chi ha rinnovato la domanda, il saldo dovrebbe avvenire sempre intorno al giorno 15.

Vedi anche: Cosa comprare con il reddito di cittadinanza elenco 2021

Ultime notizie reddito di cittadinanza

Infine, un cenno alle ultime novità sul reddito di cittadinanza. L’Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) ha promosso la misura. Infatti, all’interno del rapporto denominato “‘Going for Growth 2021”, ha sottolineato che: “Il Rdc ha migliorato notevolmente la rete di sicurezza sociale, introducendo maggiori benefici per le famiglie insieme a condizioni più rigorose.”

Attualmente il rdc è compatibile con l’assegno unico temporaneo partito a luglio 2021. In alcuni casi, come comunicato dall’Inps, il pagamento dell’assegno universale potrebbe avvenire in data diversa rispetto a quella dell’erogazione del Rdc.

Ma attenzione perché per ricevere i sussidi, bisogna avere un ISEE aggiornato presentando la Dichiarazione sostitutiva unica (DSU), che contiene tutti i dati anagrafici e reddituali del nucleo familiare richiedente. Quindi se non lo avete ancora fatto, vi consigliamo di presentare all’Inps la nuova DSU il prima possibile. Nell’ultimo periodo infatti i controlli sono sempre più stringenti, e spesso il sussidio è stato revocato per assenza dei requisiti.

Per approfondire vai a: Reddito di cittadinanza rinnovo ISEE 2021

Abbiamo visto le news sul reddito di cittadinanza e il calendario dei pagamenti di settembre 2021. In attesa di ulteriori novità per i beneficiari, che potrebbero arrivare nella legge di bilancio 2022, per ora l’unica certezza è che il sostegno economico continuerà ad essere erogato.

Vedi anche:

Articoli Correlati

Add New Playlist