Juventus, previsioni formazione 2022-2023. Come cambia la rosa della Juve

Calciomercato Juve: acquisti, cessioni e possibile formazione 2022/2023. La ultime news sui possibili colpi di mercato estivo dei bianconeri.

Aggiornato al 30 giugno 2022

Juventus, previsioni formazione 2022-23. La stagione della Juve è ormai terminata: un’annata difficile per la Vecchia Signora, cominciata in salita già durante la finestra di calciomercato estivo che ha visto Cristiano Ronaldo salutare all’improvviso e terminata con nessun trofeo in bacheca per la prima volta da undici anni a questa parte.

L’ingresso di Arrivabene, “uomo di Elkann” chiamato a far quadrare i conti di una società in perdita (il primo semestrale recita un –119 milioni di euro), non ha poi entusiasmato i tifosi, i quali hanno visto nel nuovo direttore generale una figura destinata a “chiudere i rubinetti”.

Anche il ritorno di Allegri, vecchia conoscenza che ha lasciato ricordi dolceamari tra le fila dei supporters bianconeri, non ha certo infiammato la piazza. All’allenatore livornese viene infatti contestato un gioco ritenuto troppo difensivista e, soprattutto dopo l’eliminazione dalla Champions a opera del Villarreal, sono in tanti ad averne chiesto l’esonero. Visto il quadriennale da sette milioni netti firmato dal tecnico, l’ipotesi però appare quantomeno improbabile.

Juventus, quando inizia il calciomercato estivo 2022

La “rinascita” passa dunque per forza di cose dal calciomercato, attraverso il quale la società cercherà di fornire ad Allegri una squadra che possa subito tornare ad alti livelli, il tutto però rimanendo in un budget accettabile dalle nuove linee guida interne che puntano a un taglio dei costi.

A muoversi in tal senso saranno dunque Cherubini e il già citato Arrivabene, con l’obiettivo di trovare un equilibrio tra l’anima sportiva e quella economico-aziendale. Con l’avvicinarsi dell’estate, i nomi già accostati alla Juve peraltro non mancano, ma al momento (visto che la finestra delle trattative si aprirà il 1° luglio per poi chiudersi il 1° settembre) si tratta ovviamente solo di rumors.

Ciononostante, proviamo comunque a valutare le possibili trattative, i potenziali “botti di mercato” e quale formazione potrebbe schierare la Juventus 2022/2023.

massimiliano allegri calciomercato juventus
La Juventus di Allegri inizia a pensare al calciomercato (foto IPA Press)

Chi va via dalla Juventus?

Paulo Dybala, Giorgio Chiellini e Federico Bernardeschi si sono già congedati dal pubblico all’Allianz Stadium prima della fine del campionato.

Il capitano della Nazionale Italiana ha scelto di continuare la propria carriera a Los Angeles, mentre Dybala è di fatto stato “tagliato” in quando non più facente parte del progetto bianconero. Nessun rinnovo nemmeno per Berna, anche lui prossimo svincolato.

Saluta anche Merih Demiral: dopo il prestito, il suo cartellino è infatti stato riscattato dall’Atalanta.

Juventus, giocatori in prestito

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, la Juventus al momento ha di fatto un vero e proprio patrimonio di giocatori in prestito: sono infatti trentatré i calciatori di proprietà bianconera sparsi in tutta Italia (dalla Serie A alla Serie C) e in giro per l’Europa.

Tra i più importanti c’è sicuramente Dejan Kulusevski, il quale sarà probabilmente riscattato dal Tottenham. Qualcosa dovrebbe poi entrare da diverse operazioni “minori” derivanti da giovani in prestito in squadre di Serie B e Serie C.

Verso il ritorno alla base Federico Gatti, acquistato dal Frosinone lo scorso inverno e lasciato a terminare la stagione in Ciociaria, Nicolò Fagioli e Nicolò Rovella. Da valutare anche Rolando Mandragora che, secondo le ultimissime di mercato, sarebbe vicino alla Fiorentina .

Giocatori Juve, chi va in scadenza nel 2022 e rinnovi

Al momento la Juventus ha chiuso tutti i discorsi relativi ai giocatori in scadenza: Mattia De Sciglio era l’ultimo giocatore “in bilico”, ma ha rinnovato fino al 2025.

Chi vuole vendere la Juve e perché

Massimiliano Allegri dixit: la Juventus in vista della prossima stagione ridurrà il numero dei giocatori in rosa. I motivi alla base della richiesta del tecnico sono abbastanza intuibili: un numero eccessivo di giocatori comporta una difficoltà a livello di gestione e un’inutile dispendio di risorse che potrebbero essere impiegate meglio. Meno quantità e più qualità.

La dirigenza bianconera cercherà dunque di liberarsi dei giocatori poco utilizzati e/o con ingaggi pesanti come Douglas Costa e Aaron Ramsey. Numerosi infortuni, stipendi importanti (sei milioni netti il brasiliano, sette più bonus il gallese) e un contratto contratto che li lega alla Vecchia Signora fino al 2023 ciò che li accomuna. La svendita o la rescissione del contratto appaiono le uniche piste percorribili.

Juventus, giocatori nella lista cedibili

Situazione leggermente diversa per Daniele Rugani, Alex Sandro e Arthur: il poco minutaggio del centrale difensivo e le prestazioni non all’altezza dei due brasiliani rendono tutti e tre “sacrificabili”, ma la Juve probabilmente in questo caso proverà a fare cassa. Liberarsi dei sei milioni netti di ingaggio di Alex Sandro, da almeno un paio d’anni piuttosto sotto tono, sarebbe comunque già un buon colpo per il club.

Adrien Rabiot secondo le ultimissime voci di mercato avrebbe lui stesso chiesto la cessione, quindi dovrebbe essere accontentato. Per lui si parla di Premier League, così come per Luca Pellegrini.

Tutto da scrivere pure il futuro di Alvaro Morata e Moise Kean. La dirigenza bianconera sembra tuttavia titubante di fronte ai trentacinque milioni richiesti dall’Atletico Madrid per lo spagnolo, mentre l’ex attaccante dell’Everton non ha convinto e potrebbe quindi cambiare aria.

Occhio anche a Juan Cuadrado, dato clamorosamente nella lista dei partenti dopo alcuni presunti screzi legati al suo rinnovo automatico. Sempre più probabile anche l’addio di Matthijs De Ligt: a quanto infatti affermato da Arrivabene durante un’intervista concessa a Tuttosport, l’olandese ha chiesto di essere ceduto, con la Juve che proverà ad accontentarlo ma solo al giusto prezzo.

Vedi anche: Giocatori Juve, la formazione della Juventus

Chi rimane alla Juventus

La Juve non dovrebbe perdere i propri titolari: Allegri l’anno prossimo potrà contare sul rientro di Federico Chiesa, il quale insieme a Dusan Vlahovic costituirà l’asse portante di un attacco bianconero che per il resto rimane da scrivere.

Confermati poi Wojciech Szczesny, Leonardo Bonucci (futuro capitano della squadra), Danilo, Mattia De Sciglio (fresco di rinnovo), Manuel Locatelli e Denis Zakaria.

Chi prenderà la Juve in estate?

Una volta sistemate le partenze e stabilito un budget, la Juventus dovrà cominciare a pensare a come rinforzarsi per tornare già dall’anno prossimo a essere competitiva.

L’addio di Chiellini ed eventualmente quello di Rugani spingeranno per forza di cose il club ad acquistare almeno un centrale difensivo: i nomi circolati attraverso i media sono quelli di Gabriel (Arsenal), Nikola Milenkovic (Fiorentina) e Kalidou Koulibaly (Napoli).

Se poi si concretizzasse anche la cessione di Alex Sandro, Cherubini e Arrivabene dovrebbero trovare un terzino sinistro. Un buon profilo sotto questo punto di vista potrebbe essere quello di Destiny Udogie, classe 2002 messosi in mostra quest’anno tra le fila dell’Udinese. Per l’altra fascia si parla poi di Nahuel Molina, il cui nome è da tempo accostato alla Juve. Sempre più citato sui giornali anche il nome di Andrea Cambiaso, per il quale si parla addirittura di visite mediche già fissate.

Un altro “buco da tappare” è poi ovviamente quello lasciato da Paulo Dybala: nei mesi scorsi si era fatto un gran parlare di Nicolò Zaniolo e Giacomo Raspadori, entrambi tuttavia legati rispettivamente a Roma e Sassuolo fino al 2024.

Rimanendo in attacco, l’incertezza che regna attorno a Morata e Kean avrebbe portato, sempre secondo la stampa sportiva nazionale, la Juve a guardarsi intorno alla ricerca di un “vice-Vlahovic”: Luis Muriel dell’Atalanta, Giovanni Simeone del Verona e Marko Arnautovic del Bologna i nomi più citati.

Chi saranno i nuovi acquisti della Juve 2022?

Archiviato il discorso “rimpiazzi per i partenti”, andiamo quindi a prendere i considerazione i rinforzi veri e propri. Il reparto più bersagliato dalle critiche dei tifosi è senza ombra di dubbio il centrocampo, dove sono ormai ben distanti i tempi del quartetto Vidal-Pirlo-Marchisio-Pogba. Proprio quest’ultimo, nonostante dalla società non trapeli nulla, secondo la stampa sportiva italiana sarà il botto di mercato della Juventus 2022/2023 e per lui sarebbero addirittura già state fissate le visite mediche di rito.

Secondo La Gazzetta dello Sport la Juve starebbe trattando da tempo con Angel Di Maria, un colpo a “costo zero” per quanto riguarda il cartellino che porterebbe grande qualità nell’attacco di Massimiliano Allegri. Come riportato dai media sportivi nazionali, la fumata bianca sarebbe arrivata e l’operazione dovrebbe essere ufficializzata a breve.

Un altro nome secondo i rumors sarebbe quello di Filip Kostic, esterno sinistro “a tutta fascia” reduce dalla vittoria in Europa League con l’Eintracht Francoforte. Le sue quotazioni, stando alle voci di calciomercato, sarebbero sempre più alte.,

Calciomercato Juventus, cosa vogliono i tifosi?

Dopo nove anni di successi, la Juve nelle ultime due stagioni ha deluso i propri tifosi: se quella dello scorso anno è stata tutto sommato “sopportata” come stagione di transizione, durante quella appena terminata è arrivata una pioggia di critiche soprattutto per il gioco espresso.

Come detto, la scelta di Allegri non ha convinto e i risultati hanno alimentato il folto gruppo dei contestatori del tecnico, con l’hashtag #AllegriOut che ha spopolato. Questi tifosi vorrebbero infatti un allenatore più “offensivo” e dal gioco più divertente, spregiudicato e aggressivo, in poche parole un gioco più “europeo”, fatto di intensità, corsa, spettacolo e gol.

Poco gradito ai supporters bianconeri anche l’atteggiamento di alcuni dei giocatori più pagati, tra i quali per esempio Rabiot, Ramsey o Alex Sandro: gli alti stipendi a fronte di prestazioni sottotono e di un senso di “svogliatezza” non fanno ovviamente piacere al popolo bianconero che vorrebbe invece sempre vedere una squadra affamata e prona a “sudare la maglia”.

E cosa vorrebbero dunque i tifosi? Oltre al già citato improbabile cambio di allenatore, i supporters juventini attraverso i social sembrano chiedere una squadra battagliera e ovviamente vincente, formata da giocatori legati al club e magari da qualche giovane prodotto della cantera bianconero (Fagioli e Miretti, per fare due esempi). Resta da capire se la società saprà accontentarli.

Formazione Juventus 2022/2023

A due mesi dall’inizio della Serie A 2022/2023 e con ancora un’intera sessione di calciomercato da vivere, la squadra titolare della Juventus per il prossimo anno potrebbe cambiare parecchio, ma qualcosa può essere ipotizzato. Di seguito dunque una possibile formazione per la Juve 2022/2023.

(4-2-3-1): Szczesny; Cuadrado, Danilo, Bonucci, Pellegrini; Pogba, Locatelli; Chiesa, Zaniolo, Di Maria; Vlahovic

Queste dunque le potenziali trattative e la possibile formazione della Juventus 2022/2023: la squadra di Allegri, come potete vedere, sembra quindi prepararsi per tornare sin dall’anno prossimo a correre per provare a raggiungere scudetto, Coppa Italia e Champions League.

Vedi anche: Quante Coppe Italia ha vinto la Juventus

Related Posts

Ben tornato!