Atalanta-Juventus probabili formazioni. Calendario serie A

Probabili formazioni Atalanta-Juve, partita della 31esima giornata di serie A. Aspettando la finale di Coppa Italia, va in scena un match cruciale per la prossima Champions League. I convocati di Pirlo: fuori Ronaldo

Atalanta-Juve probabile formazione – Il prossimo 19 maggio Juventus e Atalanta si sfideranno al Mapei Stadium di Reggio Emilia per la l’ultimo atto della Coppa Italia. Aspettando la finale, un “chilometro” cruciale della corsa Champions dei bianconeri passa proprio dalla partita della 31esima giornata di serie A, quella di domenica 18 maggio, ore 15:00, contro la Dea.

Atalanta Juventus serie a

In campionato, Juve e Atalanta sono divise da 1 solo punto e, al momento, occupano la terza e la quarta posizione in classifica, proprio i piazzamenti più “caldi” per la qualificazione all’Europa che conta. Roma, Lazio e soprattutto Napoli, a -3 dai bianconeri, sono lì per provare a scalzarle: quale occasione migliore per accorciare di uno scontro diretto fra le due?

Fare un passo falso ora vorrebbe dire ritrovarsi in piena lotta Champions, con la pressione delle inseguitrici alle stelle. Vincere, invece, farebbe fare un balzo in avanti, forse decisivo, verso la qualificazione. Atalanta-Juventus è una sliding door decisiva di questo campionato. Niente può essere lasciato al caso: andiamo quindi a vedere i convocati di Andrea Pirlo e le probabili formazioni della partita.

Atalanta-Juve: i convocati di Pirlo

La notizia del giorno è sicuramente l’assenza di Cristiano Ronaldo dalla lista dei convocati per Atalanta-Juventus. Come confermato da Pirlo in conferenza stampa, il portoghese salterà la gara per un infortunio ai flessori, un problema che si porta dietro dalla partita contro il Genoa.

Non ci sarà neppure Federico Bernardeschi, ancora positivo al covid-19. Tampone negativo e dunque convocazione, invece, per Leonardo Bonucci: il numero 19 torna regolarmente a disposizione e proverà a insidiare Chiellini e de Ligt per una maglia da titolare.

 

Probabile formazione e modulo Atalanta-Juventus

Verso Atalanta-Juventus, la probabile formazione dei bianconeri, in campo col solito modulo 4-4-2, vedono Wojciech Szczesny fra i pali, con capitan Chiellini e de Ligt favoriti per comporre il duo di centrali davanti al polacco. Sugli esterni, completano la difesa Juan Cuadrado a destra e Danilo a sinistra.

In mezzo, Rodrigo Bentancur e Adrien Rabiot sono favoriti su Arthur e McKennie, mentre le fasce saranno presidiate da Dejan Kulusevski, apparso in crescita contro il Genoa, e Federico Chiesa, uomo in più del 2021 bianconero.

In attacco, con Cristiano Ronaldo indisponibile, tocca alla coppia di “gregariPaulo Dybala e Alvaro Morata. In conferenza stampa, Pirlo ha lanciato la Joya verso una maglia da titolare: l’argentino partirà così dal primo minuto dopo oltre tre mesi (non capitava dallo scorso 10 gennaio) e soprattutto dopo l’infortunio al ginocchio che gli ha fatto saltare buona parte della stagione.

VEDI ANCHE RONALDO GOL TOTALI

Probabile formazione Juve (modulo 4-4-2):

Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Chiellini, Alex Sandro; Kulusevski, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Dybala, Morata. (All. Pirlo).

Ballottaggi: Chiellini-Bonucci 70%-30%; Kulusevski-Alex Sandro 70%-30%.

Probabile formazione Atalanta (modulo 3-4-1-2):

Gollini; Toloi, Palomino, Djimsiti; Maehle, Freuler, De Roon, Gosens; Pessina, Malinovskyi; Zapata (All. Gasperini).

Guarda anche: Dove vedere Atalanta Juventus in Tv

Atalanta contro la Juve: una sfida da campionato, Champions e Coppa Italia

Dalla sfida fra Atalanta e Juve passano tre competizioni. Innanzitutto, il campionato visto che chi uscirà da Bergamo coi 3 punti avrà la spinta per fare un finale di stagione sereno, magari con un occhio anche al secondo posto del Milan, non molto lontano. Poi, la Champions League perché chi vince ha un passo e mezzo dentro alla prossima edizione: un obiettivo fondamentale visto il prestigio (e gli introiti) dell’Europa che conta.

Infine, la Coppa Italia. Ma per quella bisognerà aspettare il 19 maggio. Un appuntamento che per la Dea significherebbe un prestigioso successo – sarebbe il secondo della sua storia -, la ciliegina sulla torta di anni incredibili sotto il “Gasp“. Per i bianconeri e soprattutto per Pirlo, invece, la finale è un’ancora di salvezza. Un titolo a cui aggrapparsi per continuare a costruire le fondamentale della prossima Juve.

VEDI ANCHE:

JUVENTUS ROSA 2021 2022

NAPOLI INTER SERIE A 2021 DOVE VEDERLA

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!