Le canzoni più belle di sempre

Quali sono le canzoni migliori di sempre, dagli anni ’60 ai giorni nostri? Ne abbiamo scelte 16 che hanno segnato in modo indelebile la storia della musica. Buon ascolto!

Scegliere solo 16 canzoni tra le più belle e le più amate di sempre non è sicuramente un’impresa facile, tanto più che a seconda dei gusti personali una canzone può apparire splendida e commovente come noiosa e sdolcinata.

Certe canzoni però, per un motivo o per l’altro, sono considerate bellissime e immortali quasi da tutti, ed è tra queste che abbiamo voluto scegliere le 16 che secondo noi sono davvero le migliori.

Abbiamo scelto di concentrarci sulle canzoni straniere, in lingua inglese, a partire dagli anni ’60 per arrivare ai nostri giorni, e non abbiamo fatto una classifica ma le abbiamo ordinate per anno di uscita.

Ma ecco la nostra playlist, e buon ascolto!

Le 16 canzoni più belle dagli anni ’60 ad oggi

1. The Beatles, Eleanor Rigby (1966)

Eleanor Rigby è senza dubbio uno dei grandi classici dei Beatles. Seconda traccia dell’album Revolver, è una canzone con un testo molto particolare incentrato sulla solitudine. Pare che l’accompagnamento dei violini sia stato scelto da Paul McCartney, che aveva da poco conosciuto la musica di Vivaldi e se ne era innamorato.

Vedi anche: Canzoni Beatles: le più belle e famose

2. Rolling Stones, Paint it Black (1966)

Passiamo a un altro grande classico, questa volta dei Rolling Stones. Questa splendida canzone è stata usata anche in molti film, a partire da Full Metal Jacket, e in molti videogiochi. Non ci si stanca mai di ascoltarla!

4. Beach Boys, Good Vibrations

Ebbene sì, ancora il 1966, quell’anno dev’essere successo qualcosa di speciale. Brian Wilson scrive la canzone più famoso del suo gruppo, nonché una delle canzoni più belle e famose della storia della musica. Ancora oggi ascoltata e cantata, ma anche studiata da chi fa pop per replicare quell’equilibrio perfetto raggiunto dai Beach Boys. Semplicemente un capolavoro.

3. Aretha Franklin, Respect (1967)

È il 1967 quando Aretha Franklin canta questa canzone, scritta nel 1965 da Otis Redding. Nel testo originale il punto di vista è quello di un uomo che chiede alla propria compagna di essere rispettato, mentre nella versione cantata da Aretha Franklin i ruoli vengono invertiti. Respect è al quinto posto nella classifica Le 500 migliori canzoni di tutti i tempi della rivista Rolling Stone, e non è un caso se la grande Aretha è una delle più grandi cantanti di sempre.

5. David Bowie, Space Oddity (1969)

Gli anni ’70 stanno per arrivare, e si sente! Questo brano immortale di David Bowie ha senza dubbio lasciato il segno fino ai giorni nostri.
Bowie non disse mai di che cosa parla precisamente la canzone. Major Tom viaggia nello spazio, questo è chiaro, e Bowie disse una volta che la canzone riguarda l’alienazione e il sentirsi soli.

6. John Lennon, Imagine (1971)

Tra le canzoni di John Lennon Imagine è senza dubbio la più importante. È considerata un inno al pacifismo e il testo è molto anticonformista. Negli anni, tantissimi artisti hanno reinterpretato il brano, che è sempre stato ai primi posti nelle varie classifiche delle migliori canzoni di sempre.

7. Lou Reed, Perfect Day (1972)

Questa bellissima canzone di Lou Reed, dall’album Transformer, fu scritta nel 1972 ed ebbe un grande successo negli anni successivi, ma divenne incredibilmente popolare negli anni novanta, perché presente nella colonna sonora del film Trainspotting. Il brano fu scritto da Lou Reed dopo una giornata passata al parco in compagnia della sua fidanzata. Una canzone semplice, eppure è una delle canzoni più belle di sempre.

8. Pink Floyd, Wish You Were Here (1975)

In una lista delle più belle canzoni di sempre non potevano mancare i Pink Floyd, che nel 1975 scrissero questa splendida canzone. Wish you were here è dedicata a Syd Barrett, che nel 1968 era uscito dal gruppo a causa dei problemi che aveva con le droghe (curiosità: a lui pare che la canzone non piacesse). Un grande classico, una delle canzoni più perfette di sempre.

9. Queen, I Want to Break Free (1984)

E come potevano mancare i Queen? Certo, forse la più famosa canzone scritta dal gruppo inglese è Bohemian Rhapsody, ma abbiamo voluto inserire nella nostra lista la bellissima I want to Break Free, del 1984.
Il brano ottenne subito un enorme successo nel Regno Unito, mentre negli Stati Uniti ebbe poco successo per via del fatto che il video, in cui i componenti della band apparivano in abiti femminili, fu censurato.

10. Scorpions, Wind of Change (1990)

Eccoci arrivati agli anni ’90, con Wind of Change degli Scorpions. La canzone, inserita nell’album Crazy World, è considerata un inno alla riunificazione della Germania, anche se il cantante Klaus Meine disse poi che il brano era stato composto prima della caduta del Muro di Berlino. In ogni caso resta una canzone simbolo degli anni ’90.

11. Nirvana, Smells Like Teen Spirit (1991)

Fu proprio questa canzone a portare l’album Nevermind dei Nirvana in cima alle classifiche nel 1992. Fu definita da alcuni “l’inno dei ragazzi apatici”, ed è considerata oggi tra le canzoni più significative nella storia della musica rock.

12. The Cranberries, Zombie (1993)

È il 1993 ed esce Zombie, dei Cranberries. Il brano ottenne subito un grande successo, raggiungendo la top 10 in ben 25 paesi. Il testo è impegnato: parla infatti della situazione di violenza generale causata dai problemi dell’Irlanda del Nord nei primi anni ’90.

13. Radiohead, Karma Police (1997)

Tratta dall’album OK Computer, questa canzone dei Radiohead ebbe un grande successo negli anni ’90. Pare che il titolo del brano derivi da una frase con cui scherzavano tra loro i membri della band: quando uno qualsiasi di loro faceva qualcosa di sbagliato si minacciava infatti di chiamare la “polizia del karma”.

14. Eminem, Lose Yourself (2002)

Ed eccoci arrivati agli anni 2000, con una canzone di Eminem tratta dalla colonna sonora del film 8 Mile, film ispirato alla vita dello stesso autore.
Si tratta di una canzone molto personale, incentrata sull’importanza di non abbattersi e continuare a seguire i propri sogni anche nei momenti di difficoltà.

15. The White Stripes – Seven Nation Army

Incredibilmente, negli anni 2000, è di nuovo una canzone rock a farsi strada tra decine di indimenticabili singoli pop, rap, r’n’b’ e dance, e imporsi come successo mondiale. Una canzone semplice e perfetta, che diventa letteralmente un inno da stadio (ce lo ricordiamo cantato ai mondiali di calcio 2006, ad esempio). Chitarra, basso, voce e batteria, un motivetto che rimane e in testa e tutta la potenza del rock trasformano questa mitica canzone degli White Stripes in una delle più belle e famose di sempre. Famoso anche il video.

16. Hozier, Take Me to Church (2013)

Eccoci arrivati al 2013, anno in cui esce questo brano dell’irlandese Hozier che ha creato scandalo perché nel video compaiono due uomini che si baciano. Scandalo a parte, la canzone è una delle migliori uscite dopo il 2010 ed ha avuto un grandissimo successo, sicuramente meritato.

Le canzoni più belle e famose di sempre – per ora

Eccoci arrivati alla fine della nostra lista. Ovviamente come abbiamo detto si tratta di una scelta soggettiva, molte altre splendide canzoni potevano essere inserite tra quelle che hanno fatto la storia della musica. Noi ne abbiamo semplicemente scelto alcune.

Speriamo comunque che l’abbiate apprezzata, magari lasciandovi andare ai ricordi degli anni passati sulle note delle canzoni che si ascoltavano allora o su quelle più vicine ai nostri giorni. Infatti di “canzoni più belle di sempre” ne sono state incise sicuramente negli anni più recenti, ma è ancora presto per valutarle.

Pensiamo a piccoli capolavori pop come “Crazy” degli Gnarls Barkley, molti singoli dei Coldplay, le hit di Beyoncé come “Crazy in Love”, un vero e proprio classico moderno, o “Mr. Brightside” dei Killers, insomma gli esempi potrebbero essere tanti.

Sicuramente, in una futura classifica delle canzoni più belle di sempre, ci sarebbero alcuni di questi brani. Ma pensiamo anche che resteranno anche quelle canzoni anni 60/70, due decenni indimenticabili, forse davvero unici per la storia della musica.

Vedi anche:

 

E prova le nostre playlist:

E anche:

Articoli Correlati

Add New Playlist