Le 11 canzoni più belle di Tiziano Ferro

Tiziano Ferro, le canzoni più belle. Dagli esordi incerti ad una carriera dal respiro internazionale. Ecco i suoi successi.

Tiziano Ferro è ciò che possiamo definire a tutti gli effetti un artista, un artista che per raggiungere il successo si è dato da fare con tutto se stesso, superando tutte le avversità che il difficile mestiere del cantante comporta. Dagli esordi umili, dagli studi in ingegneria e poi in scienze della comunicazione, ai primi rifiuti di Sanremo e delle case discografiche, alle stelle.

Sì, perché Tiziano Ferro non si è mai dato per vinto, nonostante l’incespicare iniziale, fino a che Mara Maionchi (famosa agente discografica nonché giudice di X Factor) non l’ha notato ed ha convinto la EMI a puntare su questo giovane ragazzo che nel giro di pochi anni è diventato una star internazionale, partendo dalla piccola provincia di Latina.

Ma quali sono le sue canzoni più belle e famose di Tiziano Ferro? Ne abbiamo scelte 11 per voi.

Tiziano Ferro: le 11 canzoni che l’hanno reso una star

1) Xdono

A far guadagnare l’attenzione di pubblico e critica è stato questo primo pezzo del cantautore latinense di origini venete. Con Xdono, tratto dal primo album in studio, Ferro si identifica subito come artista dal respiro internazionale e indiscutibilmente innovativo per l’Italia del 2000, tanto che la canzone rimane in vetta alle classifiche europee per diverso tempo.

2) L’Olimpiade

L’influenza della black music (amatissima dal cantautore) è nota, e Tiziano Ferro la riflette in molti dei suoi pezzi, soprattutto quelli degli esordi. Anche L’Olimpiade si caratterizza per un sound soul e hip hop, che risulta nuovo e cattura da subito il pubblico. La voce potente del cantante, unita a testi mai banali, rende il brano ancora più caldo, e il successo è assicurato.

3) Rosso Relativo

Con Rosso Relativo, Ferro brilla ancora per la capacità di creare pezzi dal sound estremamente moderno, con una ricerca sonora per niente scontata, strutture complesse, e un’attenzione alla parola molto originale che lo rendeva un soggetto unico nel panorama musicale italiano. Il brano, rilasciato nel 2001 e che racconta del difficile rapporto con il cibo per cui il cantante ha molto sofferto, lo porta a vincere al Festivalbar.

4) Sere Nere

Inizia invece una parentesi più intimista con Sere Nere, singolo estratto dal secondo album in studio del cantante e musicista laziale. La ballata, dai toni vagamente cupi, racconta una separazione. Tiziano Ferro dà prova delle strabilianti abilità vocali, del grande controllo vocale che gli permettono di padroneggiare con agio anche i passaggi canori più difficili.

Vedi anche: Canzoni per quando ci si lascia. La playlist da ascoltare

5) Non Me Lo So Spiegare

Ancora introspezione e malinconia per il terzo estratto dal secondo album del cantante. Non me lo so spiegare è una ballata di grande impatto poetico. La poderosa voce del cantante si serve solo di un semplice accompagnamento al pianoforte, per poi svilupparsi nella seconda strofa con una base ritmica sempre dal sapore R&B. Il brano viene tradotto anche in spagnolo.

6) Stop! Dimentica

Per il singolo tratto dal terzo album in studio, Ferro torna a ritmi più serrati. Con “Stop! Dimentica” ammicca anche ad un sound più rock ed energico. Anche il modo di cantare si fa meno melodico e più incisivo, per arrivare poi al ritornello iconico di due semplici parole risolutive, che invitano a lasciarci alle spalle il nostro passato.

7) Ti Scatterò Una Foto

Da un coraggiosissimo e incantevole inizio a cappella, Ferro costruisce un brano romantico e di una dolcissima tristezza, che potrebbe commuovere anche i cuori più duri. Dando ancora una volta di grande profondità poetica e di un vocalità estremamente duttile e musicale, Ferro firma un altro commovente successo.

8) E Raffaella è Mia

Sempre dall’album “Nessuno è solo”, viene estratto un altro singolo dedicato alla showgirl italiana per eccellenza “Raffaella è mia”. Anche questo brano, ballabile e molto energico, viene tradotto in spagnolo e vede anche la partecipazione della stessa Raffaella Carrà nel videoclip della canzone omonima.

9) L’Amore è Una Cosa Semplice

Nel 2012 Ferro presente in televisione il nuovo singolo del suo quinto album in studio, “L’amore è una cosa semplice”. La canzone è un appassionante inno al sentimento che muove tutte le cose, l’amore. Nel video Ferro diventa un affascinante narratore che racconta la semplicità dell’amore, che scioglie ogni difficoltà con un bacio.

Vedi anche: Le più belle canzoni d’amore di sempre

10) Il Mestiere della Vita

Con questo brano del 2016, Tiziano Ferro esplora ancora il suo lato più riflessivo. Ne “Il mestiere della vita”, la voce ha raggiunto la sua piena maturità, ed infatti con controllo e potenza il cantautore cesella un’incantevole melodia con parole intense e di grande profondità emotiva.

11) Buona (Cattiva) Sorte

Con “Buona (cattiva) Sorte” tratto dal settimo album in studio, Tiziano Ferro dà prova ancora una volta di essere capace di intercettare i movimenti musicali degli ultimi anni e di interiorizzarli a suo modo. Sia nel video che nell’album esplora un’estetica visuale e sonora molto moderna e attenta alle istanze più contemporanee, confezionando un ennesimo successo che seduce ancora una volta il suo pubblico.

Queste sono solo undici canzoni, ovviamente poteva essere molte di più! In effetti ce ne sarebbe una dodicesima… Ascolta la nuova canzone di Tiziano Ferro “Accetto Miracoli”.

Tiziano Ferro, una delle poche vere star del pop italiano e internazionale

L’artista originario di Latina è senza dubbio una delle voci più interessanti delle ultime decadi della musica italiana, che è stato capace di unire una grande vocalità ad una profondità di pensiero musicale mai banale, dando prova di essere anche un eccellente paroliere.

Queste combinazioni gli hanno quindi permesso di uscire dai confini nazionali, ammaliando il pubblico di tutto il mondo e diventando quindi uno dei pochi artisti italiani di fama internazionale.

All’oggi, gli album di Tiziano Ferro hanno venduto più di 15 milioni di copie.

La sincerità del suo percorso artistico fanno sì che Ferro si collochi anche nella categoria degli artisti “autentici”, che non hanno vergogna di raccontare al proprio pubblico le difficoltà della vita. Ferro ha inoltre scritto due libri, e nel secondo dichiara apertamente la sua omosessualità.

Vedi anche:

E ascolta le altre playlist:

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!