Le 10 più belle canzoni di Franco Califano

Franco Califano ha scritto tantissime canzoni, ma quali sono le 10 più belle e famose? Ecco la nostra scelta

Franco Califano nasce a Tripoli il 14 settembre del 1938. Alla fine della seconda guerra mondiale si trasferisce con la famiglia a Roma, che sentirà sempre come la sua città. Negli anni ha scritto un’infinità di canzoni, prima come autore per altri e poi come cantautore, e ha pubblicato ben 32 album.

La sua vita è stata intensa e frenetica, e ha avuto anche una grandissima fama anche come Casanova: pare infatti che da giovane fosse molto affascinante e che le donne cadessero facilmente ai suoi piedi. Certo è che quasi tutte le sue canzoni parlano d’amore, amore che Califano canta in mille modi diversi, a volte è un amore romantico, altre volte è malinconico, altre volte ancora è scherzoso e scanzonato.

Ma ecco quali sono secondo noi le 10 migliori canzoni scritte da Franco Califano. Buon ascolto!

Califano, canzoni più belle. Playlist

1. Tutto il resto è noia

Questa è sicuramente la più famosa canzone di Califano. Uscì nel 1976 con l’album omonimo, che è anche quello che portò Califano al successo come cantautore, vendendo più di un milione di copie. La musica è stata scritta da Frank Del Giudice, musicista con cui Califano collaborò a lungo.
La canzone parla di quello che accade normalmente quando gli amori vanno avanti nonostante la passione sia ormai finita, un tema inusuale e sicuramente di effetto, perché comune (purtroppo) a molti.

Poi dici cose giuste al tempo giusto
E pensi il gioco è fatto è tutto a posto
Si, d’accordo ma poi…
Tutto il resto è noia

2. La musica è finita

Scritta nel 1967 insieme a Nicola Salerno per Ornella Vanoni, “La musica è finita” divenne presto un classico della musica italiana. Califano ne incise poi una propria versione nel 1982.

Un minuto è lungo da morire
Se non è vissuto insieme a te

3. La mia libertà

La mia libertà uscì nel 1981 con l’album omonimo ed ebbe notevole successo. Qui Franco Califano racconta schiettamente la propria vita e il modo che ha di viverla, per quanto è possibile senza limiti imposti da altri.

Vivo la vita così alla giornata con quello che da’
Sono un’ artista e allora mi basta la mia libertà

4. Minuetto

Nel 1973 Califano scrive insieme a Dario Baldan Bembo questa bellissima canzone destinata a diventare una pietra miliare nella storia della musica italiana. La canzone fu scritta per Mia Martini, che la interpretò splendidamente ottenendo un grandissimo successo. Anche di questa canzone Califano incise successivamente una propria versione, uscita nel 2003, sicuramente diversa da quella di Mia Martini ma comunque bella e interessante.

Rinnegare una passione no
Ma non posso dirti sempre sì
Qualche volta mi deciderò
E senza dirti una parola
Mi allontanerò

Vedi anche: Frasi sulla vita, le più belle da dedicare

5. Io nun piango

Brano molto intenso, “Io nun piango” uscì con l’album “Tac…!” del 1977. La canzone è dedicata all’amico Piero Ciampi, poeta e cantautore, che in quel periodo stava vivendo un periodo critico.

Io piango, quanno casco nello sguardo
De’ ‘n cane vagabondo perché,
Ce somijamo in modo assurdo,
Semo due soli al monno.

6. Roma nuda

Roma nuda, famosissima canzone di Califano, esce nel 1977 con l’album “Tutto il resto è noia”. Il testo racconta di un amore finito e del dolore che questo provoca.

Scusa si perdo lacrime pe’ strada
Mal che vada fa finta che so’ gocce de rugiada
Piuttosto che sta’ solo dentro al letto
Vado randagio in quarche vicoletto

Vedi anche: Canzoni sull’amore non corrisposto

7. Me ‘nnamoro de te

Me ‘nnamoro de te, altro grande successo di Califano, esce nel 1976. Qui si racconta di un amore desiderato in quanto tale, per provare nuovamente l’emozione di innamorarsi.

Me ‘nnamoro de te lo devo fa’ pe’ me
Me serve ‘n’ emozione come me serve er pane
‘Sta vorta ce la vojo mette’ tutta
Me devo ‘nnammora’ vado de fretta..

Vedi anche. Le più belle canzoni su Roma

8. Un’estate fa

Versione italiana della canzone “Une belle histoire” di Michel Fugain di cui Califano tradusse, reinterpretandolo, il testo nel 1972. I primi a cantarla furono gli Homo Sapiens, poi Caterina Caselli, poi Mina. Califano ne incise una propria versione nel 1992, mentre nel 2001 i Delta V ne fecero un’ulteriore cover, ottenendo un buon successo.

E finisce qua la storia di noi due
Sono cose che succedono
L’autostrada della vacanza
Segnerà la tua lontananza

Vedi anche: Canzoni sull’estate

9. Io me ‘mbriaco

Scritta da Califano e uscita nel 1975 con l’album “Secondo me, l’amore…”, Io me ‘mbriaco racconta gli effetti di un amore finito, quando per dimenticare e soprattutto per non soffrire l’istinto porta a stordirsi con l’alcol. Ma nel testo c’è una speranza: la sensazione che comunque, nonostante tutto, ci si può salvare e si riuscirà a superare il dolore della separazione. Forse anche grazie all’alcol.

E intanto io m’embriaco..
Perchè nun me te vojo ricorda’
M’accenno dentro er foco,
Finchè la testa mia nun se ne va.

10. Un tempo piccolo

Canzone molto bella e sentita, uscita nel 2005 con l’album “Non escludo il ritorno”. Con questa canzone Califano partecipò al Festival di Sanremo 2005. Il brano fu poi reinterpretato dai Tiromancino.

Rotolai in salita come fossi magico
E toccai la terra rimanendo in bilico
Mi feci albero per oscillare
Trasformai lo sguardo per mirare altrove
E provai a sbagliare per sentirmi errore

Vedi anche: Frasi belle da canzoni

Canzoni Franco Califano: un cantastorie di strada

Eccoci arrivati alla fine della nostra playlist, speriamo che abbiate apprezzato la nostra scelta. Certo Califano ha scritto anche molto altro, qui abbiamo voluto fare una scelta delle sue canzoni migliori, ma c’è tutto un filone di canzoni ironiche e scherzose scritte da Califano che l’hanno fatto amare da molti. Pensiamo ad esempio ad “Avventura con un travestito” e ad altre sue canzoni/monologo in cui l’ironia è fondamentale, o anche a “Capodanno” in cui Califano si lamenta dei festeggiamenti obbligatori e dice che preferirebbe di gran lunga dormire invece di festeggiare come fanno tutti.

Vedi anche: Canzoni italiane che parlano di sesso, anche se non sembra

In un’intervista disse una volta “Io mi considero un cantastorie, cioè uno che raccoglie pezzi di vita dalla strada e li racconta così a modo suo”. Insomma nonostante la maggior parte delle canzoni che ha scritto avessero come tema di base l’amore, Califano è stato senza dubbio un autore sfaccettato, che ha lasciato tanto alla musica italiana.

Ascolta anche altre playlist:

E anche:

E non perderti le ultime hit e i successi del momento italiani nella classifica: Canzoni italiane del momento

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!