Come Achille Lauro è diventato Achille Lauro. Bio, canzoni, vita privata

Achille Lauro, tutto quello che c’è da sapere sul cantante. Biografia, vita privata, canzoni, curiosità.

Achille Lauro, vero nome Lauro De Marinis, classe 1990, veronese di nascita ma romano d’adozione, è al momento una delle figure di spicco della scena musicale italiana. Apprezzato dalla critica, dai colleghi e anche dal pubblico, Lauro vanta una carriera musicale già piuttosto tornita, nonostante la giovane età.

achille lauro gucci FW

Ma chi è veramente Achille Lauro e com’è arrivato al successo?

“Reginetta del Punk, Re del Rock, Stella del Pop” così si autodefinisce nella sua bio su Instagram l’artista. Va vediamo nel dettaglio qual è la sua storia, com’è iniziata la sua carriera musicale e come si giostra tra carriera e vita privata.

Da Lauro De Marinis ad Achille Lauro: storia di un successo

30enne, Lauro De Marinis nasce a Verona per poi trasferirsi nella capitale e iniziare vivere con il fratello, distaccandosi molto giovane dalla famiglia. Proprio la frequentazione con il fratello, personaggio inserito nella scena underground musicale romana, permette presto al giovane Lauro di introdursi in certi ambienti iniziando a fare sentire tutti i suoi brani.

L’etichetta discografica di Marracash fra gli altri, non ci mette molto a notarlo. Ormai parte integrante dell’importante collettivo musicale Quarto Blocco, il rapper decide di adottare Achille Lauro come nome d’arte e realizza i suoi primi lavori, diventando parte della scuderia di Roccia Music.

Il debutto di Achille Lauro

Il debutto avviene quindi con l’album in free download, proprio in virtù dello spirito indipendente che caratterizza un certo panorama musicale romano, ed esce con il nome Achille Idol Immortale.

Vedi anche: Achille Lauro Canzoni: le 10 più belle

Da qui l’ascesa diventa semplice. Lauro si configura come un artista maturo e versatile, capace di veleggiare tra i declamati rappati, melodie più morbide con influenze latino americane che lui stesso identifica con il nome di samba trap, basi hip hop e trap attente alle tendenze moderne. Continuano quindi gli EP e i singoli, che sempre di più attirano le attenzioni del pubblico.

L’indipendenza artistica

Dopo le sue prime esperienze che già gli valgono un certo successo, Lauro fonda la propria etichetta, No Face Music, che fa a capo alla madre stessa dell’artista. Continua con la pubblicazione del terzo album in studio, Ragazzi Madre, e decide di avvalersi della collaborazione di altri artisti importanti della scena rap, diventando così un nome di spicco e proiettandosi finalmente sullo scenario nazionale con l’album, il quarto in studio, Pour L’Amour.

Vedi anche:

Le partecipazioni a Sanremo

Ma il successo di Achille Lauro risiede proprio nel fatto di essere un artista capace di farsi apprezzare sia nella scena più indipendente e underground, sia nel mainstream, mantenendo tuttavia intatta la sua identità e le sue scelte artistiche.

Sia nel 2019 sia nel 2020 partecipa infatti allo storico festival della canzone italiana, rispettivamente con due inediti: Rolls Royce nel 2019 e Me ne Frego per l’edizione del festival di Sanremo 2020.

achille lauro biografia

Con entrambi i brani non riesce a raggiungere la vittoria, tuttavia si fa notare e guadagna un consenso unanime tra critica e pubblico. Si piazza comunque in ottime posizioni, e soprattutto il suo Rolls Royce, diventa uno dei brani più ascoltati su Spotify, in compagnia di colleghi come Ultimo e Irama.

Proprio il successo a Sanremo rende la figura di Achille Lauro ancora più cult, tanto che presto annuncia di aver firmato con la Warner Music Italy, all’interno della quale gli viene anche assegnato un ruolo di dirigenza importante.

Vedi anche: Canzoni italiane del momento

Lauro, ispirazioni e vita privata

Le ispirazioni di Achille Lauro sono tra le più variegate, dagli stessi colleghi italiani a figure iconiche come David Bowie ed Elvis Presley. Proprio per l’ispirazione alle grandi leggende del passato, Lauro non si presenta con identità sessuale definita, ma gioca appunto con i ruoli, intrecciando maschile e femminile con molta sapienza.

Achille Lauro fidanzata

Achille Lauro ha una fidanzata, Francesca, con cui è stato visto anche nel corso della sessantanovesima edizione del Festival di Sanremo, e di cui lui stesso ha parlato in alcune interviste. L’infanzia di Achille Lauro è stata un’infanzia difficile, all’insegna della povertà e dell’abbandono. L’artista ha comunque saputo dimostrare di essere una personalità capace di affrontare le avversità e di trarre il meglio dalla vita.

Achille Lauro, oltre la musica

Che Lauro sia un artista eclettico dai vari interessi è cosa nota. Oltre al mondo della musica, Lauro si è infatti addentrato anche in quella della letteratura e del cinema. Pubblica infatti una biografia, con il titolo di Sono io Amleto, e 16 marzo: L’Ultima Notte.

Il titolo di questo libro è lo stesso anche di un suo noto singolo. Lauro partecipa anche ad un cortometraggio, di cui cura anche le musiche, che prende parte alla Mostra Internazionale dell’Arte Cinematografica di Venezia.

Achille Lauro tra moda e tatuaggi

Il rapper e trapper è anche noto per la sua passione per la moda e i tatuaggi: si può infatti dire che Achille Lauro sia proprio un’opera d’arte vivente, viste le numerose decorazione che indossa in tutti i sensi sul suo corpo.

achille lauro tatuaggi

La passione per i tatuaggi forse nasce proprio per la volontà di voler imprimere sulla pelle la sua storia. Molti e di diverse misure: dal drago sputafuoco, alla tigre sulla mano fino alla scritta pain sul piede. Achille Lauro non disdegna nemmeno i piercing, ed è noto per la sua passione per lo smalto nero, che indossa sovente sia nella vita sia durante le apparizioni pubbliche.

Alcuni dei suoi look hanno fatto discutere, ma Lauro si è costruito con il tempo uno stile personale che lo rendono una figura apprezzata proprio per l’originalità degli accostamenti.

Achille Lauro si fa notare (anche da Mina!)

Alcune sue apparizioni sono state molto discusse, come quella in occasione del festival di Sanremo, quando indossò una tutina super aderente firmata Gucci, ispirata ad alcuni quadri della tradizione rinascimentale. Un ennesimo momento di svolta per Achille Lauro che l’ha portato a un successo ancora maggiore.

achille lauro tutina

Al momento è sicuramente uno dei personaggi più di tendenza e le sue canzoni sono spesso tra le canzoni del momento.

Ha attirato l’attenzione, non solo di milioni di italiani e italiane, ma perfino di un mostro sacro come Mina – proprio lei! – che ha recentemente dichiarato che vorrebbe fare una canzone con lui e con Vasco Rossi. In effetti da diversi critici Achille Lauro è stato definito il Vasco degli anni 2000.

Vedi anche:

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!