Robin Gosens: quanto guadagna e in che ruolo gioca all’Inter

Robin Gosens, giocatore dell’Inter. Chi è, che ruolo fa, quanto vale e numero di maglia. Ecco tutto quello che devi sapere sul calciatore della squadra nerazzurra.

Robin Gosens è il grande acquisto del calciomercato invernale 2022 dell’Inter. Assieme alla firma di Felipe Caicedo, attaccante pronto a riabbracciare Simone Inzaghi dopo aver lavorato con lui alla Lazio, i nerazzurri incassano quella di Gosens. L’esterno tedesco, prenderà il posto di Perisic, in odore di scadenza di contratto a giugno, ma è aggregato alla squadra, fin da subito.

Robin Gosens Inter
Credits: Instagram Robin Gosens

Ma chi è Robin Gosens? In che ruolo gioca e qual è il suo stipendio? Ecco tutto quello che devi sapere su di lui.

Vedi anche: Giocatori Inter 2022 rosa

In che ruolo gioca Robin Gosens? 

Originario di Emmerich am Rein, nella Renania Settentrionale, è quello che si definirebbe “un esterno a tutta fascia”. Dalle spiccate doti offensive, Gosens può giocare anche da terzino sinistro, ma dà il meglio di sé da quinto di centrocampo in un 3-5-2: partendo dalla propria area corre avanti e indietro per tutta la fascia, servendo i compagni con cross precisi oppure raccogliendone a sua volta e andando a rete.

Proprio questo suo fiuto per il gol ha fatto ingolosire l’Inter. Dopo un paio d’anni di ambientamento, in cui ha comunque segnato 4 gol, nelle stagioni 19/20 e 20/21 ha messo in mostra una vena realizzativa del tutto inusuale per un difensore: ben 20 reti e 14 assist in 66 partite di Serie A. 

Quanti anni ha Robin Gosens e qual è il numero di maglia

In Italia dal giugno del 2017, il tedesco classe 94 ha giocato in Serie A solo con la maglia dell’Atalanta fino ad ora. L’esterno ha oggi 27 anni e ne compirà 28 il 5 luglio 1994. Questo significa che è nel pieno della maturità per quanto riguarda la carriera di un giocatore e quindi pronto per dare un significativo contributo alla squadra allenata da Simone Inzaghi. Il numero di maglia all’Inter, scelto dall’esterno tedesco, è il 18.

Quanto costa e quanto guadagna Robin Gosens?  

Il neo acquisto nerazzurro ha firmato un contratto che lo legherà alla società meneghina fino a giugno del 2026, andando a percepire 2,5 milioni all’anno netti più bonus, legati a risultati sportivi personali e di squadra.

Per aggiudicarselo, l’AD dell’Inter Beppe Marotta verserà nelle casse dell’Atalanta 3 milioni subito per il prestito, più altri 22 a giugno per un riscatto obbligatorio. Ad essi si aggiungeranno eventuali bonus, sempre legati a obiettivi personali e di squadra.

Vedi anche: Giocatori Atalanta 2022

Quanto vale Gosens?

Secondo Transfermarkt, Gosens ha una valutazione di circa 35 milioni: ciò che ha permesso all’Inter di abbassare il costo del cartellino di dieci milioni, oltre a ottenere la vantaggiosa formula del prestito, è la condizione fisica del calciatore. Per via di diversi problemi muscolari, Gosens ha saltato praticamente quasi tutta la prima parte del campionato, giocando solo sei partite in Serie A e due in Champions League. Inoltre, secondo le ultime stime non sarà disponibile prima di fine febbraio. Insomma, si tratta sicuramente di un investimento per la prossima stagione, ma non è detto che la squadra di Inzaghi e i suoi tifosi non riescano a togliersi qualche soddisfazione grazie al tedesco già in questa stagione.  

Robin Gosens nazionalità e convocazione

Prima del suo arrivo a Bergamo, alla corte di Gian Piero Gasperini, Robin Gosens non aveva mai vestito la casacca della sua Nazionale. Avendo la doppia cittadinanza, avrebbe potuto scegliere di rappresentare l’Olanda oppure la Germania e ha sempre affermato di propendere per la seconda.
Grazie al lavoro del tecnico di Brugliasco, il suo talento e la sua propensione offensiva sono sbocciati, attirando l’attenzione del CT dei tedeschi Joachim Low. Il 25 agosto 2020 arriva la prima convocazione con la Mannschaft, in occasione delle sfide con Spagna e Svizzera di Nations League. Il debutto vero e proprio arriva il 3 settembre, nel match contro la Spagna terminato 1-1: in partita è lui a servire l’assist per la rete di Timo Werner. Successivamente, è convocato ad agosto 2021 per Euro 2020. Nonostante l’avventura dei tedeschi all’Europeo si concluda già agli ottavi, per Gosens è comunque da ricordare: nella vittoria per 4-2 ai gironi contro il Portogallo, entra in tutte e quattro le reti della sua squadra con due assist e due gol. A fine gara è nominato MVP del match. 

Insomma, dal profilo di Robin Gosens tracciato fin qui si capisce perché l’Inter ha deciso di puntare su di lui e di acquistarlo dall’Atalanta. Ora tocca al giocatore tedesco, contribuire alla prosecuzione dei successi della società nerazzurra, in Italia e in Europa.

Vedi anche:

Related Posts

Ben tornato!