Europei 2022, avversarie Nazionale italiana femminile: l’Islanda

Europei femminile 2022. Nella seconda partita del girone dell’Europeo l’Italia giocherà contro l’Islanda. Convocate e statistiche della nazionale islandese donne.

Europeo di calcio femminile 2022 – il sorteggio dei gironi ha voluto che l’Italia affrontasse di nuovo l’Islanda donne, incontrata due volte in pochi giorni un anno fa in Amichevole.

Islanda Femminile
L’Islanda, un pareggio e una sconfitta per le Azzurre in amichevole (KSI)

In un paese piccolo, con poche iscritte e un campionato da sempre dilettantistico, l’Islanda è riuscita a creare un movimento estremamente dinamico e credibile, legato alle scuole superiori e alle università. Conosciamo allora meglio le calciatrici di questa nazionale che l’Italia affronterà nella seconda giornata del gruppo di UEFA Women’s Euro 2022.

Vedi anche: Nazionale femminile calendario partite Italia donne

Nazionale Islanda femminile

Le giocatrici islandesi rappresentano un calcio fisico, solido, le cui rappresentanti maturano esperienza e contratti anche di una certa importanza nei migliori campionati.  La squadra si è da poco riunita agli ordini del CT Posteinn Haldorsson giocando un paio di amichevoli importanti: 5-0 alla Bielorussia e 1-0 alla Repubblica Ceca. L’Italia la affronterà al Manchester Academy Stadium il 14 luglio alle ore 18:00. Per le Azzurre, questa, così come la partita successiva contro il Belgio, sarà un po’ la prova della verità nel tentativo di strappare il tagliando per gli ottavi di finale.

Islanda donne, risultati e precedenti con la nazionale

L’Islanda non ha mai partecipato al Mondiale femminile. Tre e consecutive invece le presenze all’Europeo dal 2009 a oggi. Un’eliminazione al primo turno nel 2009 con tre sconfitte contro Germania, Francia e Norvegia. Una sconfitta ai quarti di finale contro la molto più solida Svezia (0-4) nel 2013 – era la Svezia allenata dalla mitica Pia Sundhage. Eliminazione al primo turno senza punti e con un solo gol segnato nel 2017 nello stesso girone di Austria e Francia.

L’Islanda, alla sua quarta presenza all’Europeo incontrerà dunque per la quarta volta la Francia. Ma anche l’Italia fa parte del bagaglio d’esperienze della squadra, in patria soprannominata Stelpurnar Okkar, che significa semplicemente “le nostre ragazze”.

Due i precedenti con l’Italia: partite amichevoli giocate a Coverciano. Il bilancio è di una vittoria e un pareggio contro una squadra che all’epoca sembrava essere molto più forte delle Azzurre. I rapporti ora si sono molto equilibrati. L’Islanda si è qualificata seconda nel Gruppo F di qualificazione alle spalle della Svezia, con 19 punti in otto partite, sei vittorie, una sconfitta e un pareggio.

Vedi anche: Europei femminili 2022. Dove si giocano regolamento e squadre

Il campionato femminile in Islanda

Come detto i talenti più importanti del calcio islandese giocano all’estero. Ma l’Urvalseild, il campionato femminile islandese, si distingue per molte particolarità. Per esempio è uno dei campionati nei quali l’esordio arriva prestissimo: anche a 15 anni… Il torneo segue un calendario diverso rispetto a quello italiano e si gioca tra primavera ed estate. Lo scorso anno vinse il Valur. Che al momento, prima della sospensione per dare spazio all’Europeo, mantiene il comando della classifica. Ma il torneo, dieci squadre con un girone unico all’italiana e senza playoff, non è nemmeno al suo giro di boa.

Vedi anche:  Nazionale donne convocate Europeo 2022

Islanda femminile, giocatrici convocate in nazionale

Rispetto alla Francia, composta in gran parte da veterane, l’Islanda punta moltissimo su giovani talenti, alcune delle quali di valore davvero assoluto. A cominciare da Svendis Jonsdottir, ala 20enne del Wolfsburg vista anche in Champions League e un giovanissimo portiere Cecilia Ran Runarsdottir, che ha soli 18 anni, gioca già da professionista nel Bayern Monaco.

Ecco la lista delle 23 giocatrici della nazionale islandese convocate per gli Europei femminili 2022:

Portieri: Sandra Sigurðardóttir (Valur), Cecilía Rán Rúnarsdóttir (Bayern Monaco), Telma Ívarsdóttir (Breiðablik)

Difensori Áslaug Munda Gunnlaugsdóttir (Breiðablik), Elísa Viðarsdóttir(Valur),Glódís Perla Viggósdóttir (Bayern Monaco), Ingibjörg Sigurðardóttir (Vålerenga), Gudný Árnadóttir (Milan donne), Gudrún Arnardóttir (Rosengård), Sif Atladóttir (Selfoss), Hallbera Guðný Gísladóttir (IFK KalmaR)

Centrocampiste: Alexandra Jóhannsdóttir (Eintracht Francoforte), Dagný Brynjarsdóttir (West Ham), Karólína Lea Vilhjálmsdóttir (Bayern Monaco), Selma Sól Magnúsdóttir (Rosenborg), Gunnhildur Yrsa Jónsdóttir (Orlando Pride), Sara Björk Gunnarsdóttir (Lione), Agla María Albertsdóttir (Häcken), Amanda Andradóttir (Kristianstads)

Attaccanti: Svava Rós Guðmundsdóttir (Brann), Berglind Björg Þorvaldsdóttir (Brann), Elín Metta Jensen (Valur), Sveindís Jane Jónsdóttir (Wolfsburg)

II gruppo comprende giocatrici di consolidata esperienza come la centrocampista del Lione Sara Bjork Gunnarsdottir o Gunnhildur Yrsa Jonsdottir che gioca nel campionato americano con l’Orlando Pride. Tra le titolari anche Guony Arnardottir, 21 anni, unica ‘italiana’ della squadra islandese attualmente in forza al Milan. Insomma, l’Islanda femminile è una formazione discretamente solida in difesa con alcune individualità importanti, che la nostra nazionale dovrà affrontare con molta attenzione a Euro 2022.

Vedi anche: Le 10 calciatrici più forti e famose in attività

 

Related Posts

Ben tornato!