Europei femminili 2022. Dove si giocano, regolamento e squadre

Europei femminili 2022. Quando inizia la 13esima edizione del campionato europeo di calcio donne. Stadi, format, regolamento e nazionali partecipanti.

Europei femminili 2022. Il miglior campionato europeo di calcio femminile della storia. Lo si può già tranquillamente definire tale a giudicare dalle squadre partecipanti, dalla location, dalla composizione dei gironi e dal livello di gioco che rispetto a pochi anni.

Euro 2022 femminile
Il trofeo di Euro 2022 femminile sullo sfondo dello stadio di Wembley (UEFA)

Pure il calcio europeo femminile “is coming home”, come quello che lo scorso anno ha visto clamorosamente trionfare la squadra di Roberto Mancini. Anche se a Londra e dintorni tutti si augurano una conclusione completamente diversa, vista la delusione in finale della squadra maschile a Wembley, battuta dalla nostra nazionale ai calci di rigore. Ovviamente tutti i tifosi italiani si augurano che la nazionale italiana donne possa fare altrettanto e vincere il torneo.

VEDI ANCHE: EUROPEI FEMMINILI 2022 NAZIONALE AVVERSARIE E PARTITE

Europeo femminile 2022 regolamento, date e stadi

Il format del campionato europeo donne è semplice, senza meccanismi troppo macchinosi. Sono previsti 4 gironi da 4 squadre: passano le prime due di ogni gruppo, direttamente ai quarti di finale secondo uno schema prefissato a eliminazione diretta.

Esordio allo stadio Old Trafford di Manchester tra Inghilterra e Austria il 6 luglio 2022. Finalissima, ovviamente, nel tempio del calio di Wembley il 31 luglio alle 17:00. Il torneo prevede l’utilizzo di tutte le nuove tecnologie di bordocampo: e dunque VAR e goal-line technology. Trovate tutti gli stadi che ospitano le partite dell’Europeo femminile, qui di seguito, tratti dal sito ufficiale Uefa.com.

Europeo donne 2022: tutte le squadre partecipanti

L’Europeo in Inghilterra è di livello assoluto. La squadra padrona di casa, che l’Europeo non lo ha mai vinto, è una delle favorite d’obbligo, forte di un campionato straordinario e di squadre come Arsenal, Manchester City  e Chelsea, che stanno imponendo il loro modello di business a tutto il mondo del calcio femminile.

La Svezia, affrontata a testa alta dall’Italia nella finale dell’Algarve Cup è la medaglia d’argento olimpica. La Germania – otto titoli mondiali, l’ultimo dei quali nel 2013 – è una delle favorite assolute, come l’Olanda, che ha vinto l’ultimo Europeo nel 2017 ma che continua a garantire talenti di livello assoluto, giovanissime e di grande qualità in un sistema che ricorda molto quello delle squadre giovanili maschili.

Ci sono poi la Francia, avversaria dell’Italia e testa di serie nella fase a gironi, e outsider come la Spagna del Pallone d’oro Alexia Putellas che può contare sulla consistenza di Real Madrid e Barcellona. Livello davvero straordinario, mai così alto. Una sola esordiente, l’Irlanda del Nord, per la prima volta qualificata a una fase finale del torneo continentale femminile.

Poi ecco il Portogallo donne, nazionale ripescata al posto della Russia, squalificata dal torneo per decisione della UEFA a causa della guerra in Ucraina. Insomma, tante le squadre in lotta per il torneo, ma ovviamente tutti facciamo il tifo per la nazionale italiana donne.

VEDI ANCHE: EUROPEI 2022 CALCIO DONNE GIRONE ITALIA

Europeo femminile 2022. Il 13° della storia

É vero che questa è la 13esima fase finale dell’Europeo femminile. Ed è vero che l’Italia è già riuscita a ottenere risultati importanti arrivando per ben due volte in finale a giocarsi il titolo (nel 1993 e nel 1997, perdendo in entrambi i casi rispettivamente contro Norvegia e Germania). Ma è altrettanto vero che il calcio femminile che si gioca oggi è completamente diverso rispetto anche solo a quello di venti anni fa.

Anche se le donne del calcio ormai sono diventate professioniste a tutti gli effetti. Il livello dei campionati (Germania, Spagna, Inghilterra) è aumentato in modo esponenziale e le nazionali europee sono sicuramente alla pari di Brasile e Stati Uniti che per tradizione e movimento di iscritte a livello mondiale avevano spesso fatto da punto di riferimento.

VEDI ANCHE:

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!