Champions League Femminile: le avversarie di Juventus e Roma

Nyon ha ospitato il sorteggio della seconda fase di qualificazione alla fase a gironi di Champions League che riguarda Juventus e Roma femminile. Ecco i risultati

La splendida affermazione della Juventus, che ha eliminato nel primo girone di qualificazione Racing FC Union Luxembourg e Kiryat Gat (Israele) e Roma, che ha battuto le padrone di casa del Glasgow City e il Paris FC ai calci di rigore, è stato solo il primo atto sulla strada verso la fase a girone di Champions League Donne

Champions League Women
Il trofeo della Champions League femminile (UEFA)

Inizia ora il cosiddetto knock-out game: lo spareggio testa a testa decisivo per decretare le dodici squadre che raggiungeranno le campionesse in carica dell’Olympique Lione, il Wolfsburg, il Barcellona e le ex campionesse del Chelsea, già iscritte di diritto alla fase a gironi per il quale sarà effettuato un ulteriore sorteggio il 3 ottobre.

Champions League femminile, l’avversaria della Juventus

La Juventus Women era considerata una delle teste di serie nel cosiddetto Champions Path. Un merito con il ranking che la squadra bianconera ha conquistato nel corso delle ultime stagioni e che consente alle ragazze di Montemurro  di giocare in casa la gara di ritorno. L’abbinamento non è impossibile, ma non è certo il più agevole. Alle bianconere toccano le danesi del Koge, squadra che era iscritta di diritto al secondo turno eliminatorio e non ha dovuto affrontare la prima fase di qualificazione. Campionesse di Danimarca i cigni vantano una squadra di ottima levatura, una vera colonna della nazionale danese con parecchi rinforzi stranieri importanti come le americane Skiba e Fitzgerald. Ma la Juve donne se la può giocare alla pari.

Roma, sorteggio non impossibile

La Roma femminile, esordiente assoluta nella competizione europea come la Real Sociedad, era unsedeed del cosiddetto League Path. Abbinamento sulla carta difficile per non dire impossibile. Ma le urne sono state abbastanza buone nei confronti della squadra di Spugna che ha evitato tutti i colossi come Paris Saint Germain, Bayern Monaco, Arsenal e Real Madrid. Alla fine esce proprio l’avversario più abbordabile. Lo Sparta Praga. Squadra di ottima tradizione e di buon livello, anch’essa iscritta di diritto al secondo turno eliminatorio. Ma alla portata delle giallorosse che avranno anche il vantaggio di affrontare la gara di ritorno in casa.

Curiosamente le due squadre italiane sono state sorteggiate per ultime. Un bene per la Roma, che ha evitato nientemeno che il Real Madrid.

Juventus Women e AS Roma Femminile torneranno in campo il 20-21 settembre – gara d’andata in trasferta – e sette giorni dopo, 27 e 28 settembre, per la gara di ritorno: per entrambe in casa Valgono le regole già stabilite dallo scorso anno per gli scontri a eliminazione diretta. Passa dunque la squadra che conquista il maggior numero di punti nella doppia sfida. E in caso di parità la gara di ritorno si chiuderà con i tempi supplementari e i calci di rigori.

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!