Ghemon, il nuovo album 2020 e le nuove canzoni

Scritto nelle stelle è il nuovo album di Ghemon. Ecco la storia del sesto album in studio del rapper e le nuove canzoni

L’inarrestabile Ghemon, rapper originario di Avellino, il 24 aprile 2020 rilascia, con un mese di ritardo, il suo attesissimo album, Scritto nelle stelle. Prevista per il 20 marzo 2020, la data di uscita dell’album dell’artista è stata posticipata per via dell’emergenza Coronavirus, come da lui stesso annunciato sul suo profilo Instagram. Ma in aprile, Ghemon ha finalmente deciso di rendere felici i suoi fan rilasciando un album raffinato in cui il tema principale è l’amore.

Ghemon album 2020, la lettera

Ghemon decide di accompagnare l’uscita del suo album con una struggente lettera, si può dire quasi d’amore, dedicata proprio all’album stesso. La situazione anomala che stiamo vivendo ha infatti provocato un ritardo di circa un mese, certamente suscitando sentimenti di delusione e tristezza per il rapper, vista la mole di lavoro fatta per produrre il disco. E’ forse per questo che Ghemon accompagna su instagram, all’annuncio dell’uscita, una lettera in cui parla al suo disco, complimentandosi con se stesso e con il disco stesso per esserci riusciti, per avere portato a compimento questo faticoso lavoro, nonostante tutto.

L’artista ricorda i momenti passati a scrivere in solitudine, a produrre suoni con solo un paio di cuffie nelle orecchie, mentre il resto del mondo passava il proprio tempo a divertirsi. Chiunque si occupi di arte, sa quanto sia faticoso dedicarsi ad un lavoro di produzione così lungo e complesso. Ma la fatica di Ghemon è stata premiata. La brillante trovata ha ovviamente scatenato entusiasmi da parte dei fan, che si sono sentiti subito affezionati a questo nuovo nato che, in tempi di coronavirus, è riuscito a venire al mondo.

Vedi anche: Canzoni e frasi rap d’amore, le più belle

I temi di Scritto nelle stelle, il nuovo album di Ghemon

E’ sempre Ghemon stesso a specificare come i temi trattati nel suo sesto album in studio ruotano principalmente intorno all’amore. D’altronde, ad ispirare la vena poetica dei più è proprio questo misterioso e potentissimo sentimento. Sono diversi i singoli che, grazie alla verve poetica dell’autore, scandagliano gli angoli anche più remoti del sentimento amoroso.

Ma non solo d’amore, l’album è infatti anche un vero e proprio caleidoscopio sulla vita tutta, in tutta la sua complessità, in tutti i moti dell’animo che ci attraversano e ci muovono. Con penna sferzante, il rapper è capace di indagare i misteri dell’essere, senza mai perdere tuttavia una semplicità espressiva che gli consente di arrivare a chi lo ascolta e a chi lo apprezza in modo sincero e diretto.

Ghemon – Buona Stella, il video

I singoli, le nuove canzoni di Ghemon nel 2020

A lanciare l’album anche su Youtube è il singolo dance In un certo qual modo. La voce vellutata del rapper di Avellino si sposa perfettamente con il flow dinamico ed energico della base. Al declamato, che si inserisce senza vergogna nella migliore tradizione hip hop. l’artista accompagna momenti più melodici, che rendono il pezzo un brano leggero assolutamente completo, capace di unire un sound vagamente vintage, a sapori moderni e dal tocco internazionale.

Ghemon – In un certo qual modo

Altro singolo che fa da apripista al disco è il brano Buona stella. Questa volta il protagonista è lui stesso, e decide di raccontare la confusione che contraddistingue certi momenti della vita di tutti. In linea con i tempi che corrono, il video è girato nella modalità di telefonata skype. A comparire nei quadrati che dividono lo schermo ecco quindi diversi personaggi, che sembrano fare da coro alla voce molto ben strutturata del rapper e cantante Ghemon.

Vedi anche: Canzoni d’amore più belle di sempre

Chi è Ghemon

Ghemon, nome d’arte di Giovanni Luca Picariello, arriva al successo intorno al 2009 con l’album, acclamato da pubblico e critica, E poi, all’improvviso, impazzire. Ciò che rende Ghemon un personaggio unico nel panorama musicale italiano è sicuramente la sua capacità di mischiare vari generi senza tuttavia perdere il vessillo della qualità. D’altronde il cantante, che vanta tra l’altro diverse collaborazioni a Sanremo, vanta una gavetta piuttosto lunga, quindi ha avuto modo nel corso degli anni di studiare e perfezionarsi senza sosta.

View this post on Instagram

Ho scattato questa foto un po’ di tempo fa, ma mi pare adatta per questo momento. Rialzare la testa e provare a mandare lo sguardo in avanti, cercando in noi stessi un po’ di fiducia. E lo so che è difficile da trovare: qualcuno è costretto a non lavorare, qualcun altro è costretto a farlo, con tutte le difficoltà e gli ostacoli di questo clima. A voi, prima di tutto, va il mio pensiero, il mio grazie, la mia forza, la mia energia. Alle 19.30 farò una diretta sul mio Instagram per passare un po’ di tempo assieme, anche parlando di normalità, di programmi, di speranze, di musica, di cazzate. Perché le cazzate non vanno fatte, ma qualcuna ce la possiamo dire, se fa tornare il sorriso. In quello sono veramente fortissimo. No, no, che avete capito? Parlo di far tornare il sorriso. A dopo 😇

A post shared by Ghemon (@ghemonofficial) on

Inizia facendo parte di alcune crew di graffittari, per poi però decidere di lasciare la disciplina per dedicarsi interamente alla musica. Tuttavia, questo eclettismo che lo contraddistingueva agli inizi sembra diventare il marchio di fabbrica per quanto riguarda la sua produzione musicale, e la raffinatezza dei suoi testi, che spesso raccontano vicende personali legate alla vera storia di Ghemon.

In uno dei brani de La rivincita dei buoni, primo album in studio del cantante, Ghemon racconta la sua esperienza di fuorisede a Roma. Tra le altre cose infatti, il rapper si è spostato da Avellino per poter studiare, ed è infatti laureato in Giurisprudenza.

Vedi anche: Frasi rap da dedicare o condividere

Le collaborazioni di Ghemon

Ghemon, abituato fin da giovanissimo a far parte di numerosi collettivi di writers ma anche del mondo hip hop, è abituato alle collaborazioni. Anche agli inizi della carriera era solito farsi accompagnare nei suoi concerti da un dj. Ma le collaborazioni e i collettivi fondati sono davvero molti. I più noti sono il collettivo Blu-Nox e Unlimited Struggle.

Pur essendo un artista che al momento si può definire commerciale, Ghemon non dimentica le sue origine di artista di strada ed indipendente, continuando a frequentare gli ambienti legati al mondo dell’hip hop underground. Forse proprio grazie alle sue frequentazioni Ghemon riesce a mantenere la freschezza espressiva che lo rende più originale e meno compassato rispetto a colleghi che hanno scelto la strada del commerciale a scapito di un’integrità espressiva che, magari, più li caratterizzava negli esordi.

Con il nuovo album Ghemon si conferma quindi un artista a tutto tondo, capace di navigare con grande controllo sugli stilemi della musica italiana.

Ultimi post di Ghemon da Instagram:

Vedi anche:

Related Posts

Ben tornato!