Le 11 canzoni più belle e famose di Fiorella Mannoia

Fiorella Mannoia ha interpretato tantissime canzoni, ma quali sono le più belle e famose della sua carriera? Ne abbiamo scelte 11.

Fiorella Mannoia ha incominciato la sua carriera alla fine degli anni ’60, ma è dagli anni ’80 che ha iniziato ad avere davvero successo, successo che ha mantenuto fino ad oggi, interpretando canzoni che sono entrate nella storia della musica italiana. Il suo timbro vocale è particolare e questo la caratterizza molto: è infatti un contralto, cioè la più grave tra le voci femminili. Negli anni Fiorella Mannoia ha interpretato canzoni scritte per lei ma ha anche cantato moltissime cover di altri artisti. Ma ora vediamo quali sono le sue canzoni più belle e famose, ripercorrendo la sua carriera dai primi successi fino ad oggi. Buon ascolto!

Fiorella Mannoia, le 11 canzoni più belle e famose. Playlist

1. Caffè nero bollente (1981)

Siamo nel 1981 quando Fiorella Mannoia partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo con Caffè nero bollente. Un brano estremamente energico, spezzato da un ritornello più lento e introspettivo. La canzone, contraddistinta da un testo audace e provocatorio, era scritta da Mimmo Cavallo e Rosario De Cola e si classificò undicesima.

2. Come si cambia (1984)

Un altro Festival di Sanremo, quello del 1984. Fiorella Mannoia partecipa con questo brano e, pur classificandosi quattordicesima, ottiene poi un buon successo di vendite. Si tratta di una canzone che segna una vera svolta nella sua carriera. Come dichiara lei stessa: «Come si cambia è stato il pezzo che mi ha fatto capire che cantare era ormai diventato il mio mestiere. E soprattutto, ho capito che la mia vocazione era quella di toccare la corda delle emozioni».

3. Quello che le donne non dicono (1987)

Ed eccoci arrivati al 1987, quando Fiorella Mannoia interpreta al Festival di Sanremo “Quello che le donne non dicono”. Il brano, scritto da Enrico Ruggeri e Luigi Schiavone, era originariamente destinato a Fiordaliso. Arrivò all’ottavo posto ma ricevette il Premio della Critica e divenne nel tempo la canzone in assoluto più famosa di tutto il repertorio di Fiorella Mannoia.

4. Le notti di maggio (1988)

Fiorella Mannoia è ormai molto famosa e nel 1988 partecipa nuovamente al Festival di Sanremo con Le notti di maggio, un altra canzone che ebbe poi grande successo. Il brano, scritto da Ivano Fossati, arrivò al decimo posto ma Fiorella Mannoia ottenne per il secondo anno consecutivo il Premio della Critica.

5. Il cielo d’Irlanda (1992)

Nel 1992 esce Il cielo d’Irlanda, un singolo di Fiorella Mannoia estratto dall’album I treni a vapore. Scritta da Massimo Bubola, Il cielo d’Irlanda ebbe ancora grande successo. “Il cielo d’Irlanda è un enorme cappello di pioggia / Il cielo d’Irlanda è un bambino che dorme sulla spiaggia / Il cielo d’Irlanda a volte fa il mondo in bianco e nero / Ma dopo un momento i colori li fa brillare più del vero”. Recita il testo, bellissimo ancora oggi.

6. L’altra madre (1994)

Due anni dopo, nel 1994, esce “L’altra madre” singolo estratto dall’album Gente comune. Il brano, molto coinvolgente, è scritto ancora una volta da Enrico Ruggeri e Luigi Schiavone, autori con i quali la Mannoia avviò una lunga e fortunata collaborazione. Presentando l’album, Fiorella Mannoia spiegò il significato del testo: «L’altra madre di Ruggeri parla di droga, è l’ eroina. E’ un tema difficile come l’ amore, perchè lo scivolone nella retorica è sempre in agguato. Ma Enrico non cade nel trabocchetto, e soprattutto non assolve e non condanna».

7. Io non ho paura (2011)

Facciamo un salto nel 2011, quando esce un nuovo grande successo di Fiorella Mannoia, “Io non ho paura”, singolo che anticipa l’uscita dell’album Sud. Parlando di Io non ho paura Fiorella Mannoia disse: «Di paure ne ho tante, ne abbiamo tante: ma avere paura, alla fine, non aiuta. La paura ci ferma, mentre non avere paura ci fa reagire. Le diversità non ci devono fare paura, perché possono solo arricchirci». Il brano, molto emozionante, è stato scritto da Cesare Chiodo, Antonio Iammarino e Bungaro.

8. In viaggio (2012)

In viaggio è tratta ancora dall’album Sud, il primo in cui la Mannoia appare anche come autrice, uscito nel gennaio del 2012. La canzone è una lettera struggente scritta da una madre a una figlia in partenza dal Sud del mondo in cerca di fortuna. «In questo brano» ha spiegato Fiorella Mannoia in un’intervista «ho pensato a cosa direbbe una madre a una figlia. E ho scelto di parlare a una ragazza perché sono una donna e so cosa una ragazza può provare nel momento in cui va via di casa e deve affrontare il mondo».

9. Combattente (2016)

E siamo arrivati al 2016, anno in cui esce un altro grande successo di Fiorella Mannoia, Combattente. Il brano, tratto dall’album omonimo, è stato scritto da Federica Abbate e da Cheope. “È una regola che cambia tutto l’universo / Perché chi lotta per qualcosa non sarà mai perso”. Un brano sicuramente toccante ed emozionante, interpretato come sempre in modo magistrale dall’artista romana.

10. Che sia benedetta (2017)

Nel febbraio 2017 Fiorella Mannoia partecipa ancora una volta al Festival di Sanremo e interpreta Che sia benedetta, aggiudicandosi il secondo posto. Il brano, che ha avuto grandissimo successo di pubblico e di vendite, è stato scritto da Amara, che a riguardo ha dichiarato: «Che sia benedetta è la riflessione di una notte: il cambiamento, capire quante volte ho sbagliato e quanto volte sbaglierò, quante volte ho ricominciato».

11. Il peso del coraggio (2019)

Ed eccoci al 2019, quando a gennaio esce il singolo “Il peso del coraggio” scritto ancora da Amara insieme a Marialuisa De Prisco. Il brano, primo estratto dal diciottesimo album di Fiorella Mannoia, “Personale”, è davvero emozionante e porta un messaggio potente: “Ognuno gioca la sua parte in questa grande scena / Ognuno ha i suoi diritti / Ognuno ha la sua schiena / Per sopportare il peso di ogni scelta / Il peso di ogni passo / Il peso del coraggio”.

Fiorella Mannoia: una carriera musicale di successi da riscoprire

E queste erano le 11 canzoni più belle e famose di Fiorella Mannoia che abbiamo scelto. Come abbiamo visto, Fiorella Mannoia non ha avuto, come può essere capitato ad altri artisti, un periodo di grande successo e una successiva lenta riduzione della sua fama in anni recenti. Anzi, ha saputo scegliere negli anni i migliori brani da interpretare ed ha continuato a cantare canzoni sempre belle.

Gli autori che hanno scritto canzoni per lei sono davvero tanti, a partire da Ivano Fossati ed Enrico Ruggeri, ma anche Francesco De Gregori, Massimo Bubola, Franco Battiato, Pino Daniele, Lorenzo Jovanotti, Samuele Bersani, Vasco Rossi, Pierangelo Bertoli e altri.

Tra l’altro, Fiorella Mannoia è anche la terza artista con il maggior numero di riconoscimenti da parte del Club Tenco. Ha infatti ottenuto sei Targhe Tenco (come Ivano Fossati e Fabrizio De André) e questo fa di lei la cantante femminile con il maggior numero di Targhe Tenco vinte.

Vedi anche:

Articoli Correlati

Add New Playlist