Quando scende il prezzo della benzina

Prezzo della benzina in Italia, quando e quanto scende. Fra tasse e costo delle materie prime, i prezzi di verde e diesel restano alti. Riduzione accise e ultime news.

Quando scenderà il prezzo della benzina? Si arresta almeno momentaneamente la crescita dei prezzi del carburante, grazie al decreto energia del governo Draghi che ha tagliato le accise di 25 centesimi al litro. Il DL è entrato in vigore e nelle ultime ore gli automobilisti hanno notato effettivamente una discesa dei prezzi di benzina e gasolio alla pompa. Tuttavia si tratta di una misura temporanea.

Quando scende il prezzo della benzinaMa vediamo di quanto cala la benzina davvero in Italia, in base alle decisioni del governo e quanto dura lo sconto.

VEDI ANCHE: BUONI BENZINA DIPENDENTI 2022 COME FUNZIONA

Prezzo benzina perché sta aumentando

Il costo della benzina in breve dipende dalle accise e dal prezzo delle materie prime, in primis il petrolio ma non solo. La scarsa disponibilità delle materie, dovuta alla guerra e alla pandemia, ne fanno aumentare i costi e di conseguenza il prezzo del carburante alla pompa.

Purtroppo su questi aspetti non si può fare molto, almeno nel breve periodo, visto che il prezzo del petrolio al barile è determinato sui mercati finanziari. Non a caso fino a qualche giorno fa il prezzo della benzina superava i 2 euro al litro.

Taglio accise carburanti quanto dura?

Ora però il governo con il decreto prezzi carburante è intervenuto sulle accise, riducendo di fatto il prezzo del carburante di 25 centesimi più iva (per ulteriori 5 centesimi). Così facendo si è ottenuta una diminuzione del costo del rifornimento o quanto meno uno stop alla crescita, se le materie dovessero continuare ad aumentare di valore nei prossimi giorni.

Questo intervento è valido per 30 giorni dall’entrata in vigore del decreto (dal 22 marzo 2022) quindi fino al 21 aprile 2022. Questa per adesso la situazione, ma il governo potrebbe intervenire per prolungare la durata della misura nel DEF o in altri provvedimenti.

Ricordiamo che il decreto energia interviene anche sul gas, allargando la platea dei beneficiari del bonus sociale 2022 (con tetto Isee che sale 12.000 euro) per contrastare il caro bollette di luce e gas.

Riduzione prezzo della benzina di quanto?

Il ministro della transizione ecologica Roberto Cingolani ha spiegato come si è arrivati alla riduzione del prezzo del rifornimento tramite accise mobili. Un meccanismo che consente di abbassare momentaneamente le accise sui rifornimenti, compensati dal maggior gettito Iva attualmente percepito dalle casse dello Stato.

Questo ha portato ad uno sconto sul prezzo della benzina e del gasolio di circa 30 centesimi al litro (25 di accise + 5 centesimi di iva). Questa la decisione adottata dal governo, su richiesta dei partiti, ma potrebbe non essere l’unica.

Costo benzina oggi in Italia

Per effetto di queste novità il prezzo della benzina attualmente è sceso, anche se ci sono delle differenze di qualche centesimo in base a zone e distributori. In generale ora il costo del rifornimento in media si aggira intorno a 1,80 euro.

Nella prima giornata di entrata in vigore dello “sconto” i prezzi di diesel e verde erano scesi intorno a 1,75 euro, ma nelle ultime ore sono già tornati a salire, a causa della crescita del costo del petrolio. Di fatto quindi parte della riduzione applicata dal governo è stata già assorbita. Ma senza questo provvedimento ora il prezzo sarebbe di 30 centesimi più alto.

Vedi anche: Come risparmiare benzina guidando

Perché il diesel costa più della benzina

Oltre alla crescita generale dei prezzi per il rifornimento, bisogna registrare anche il fatto che il prezzo del diesel sta superando quello della verde. In generale il prezzo del gasolio è stato sempre più basso della benzina, per via delle minori tasse imposte (visto che è il tipo di carburante più utilizzato da chi ne ha bisogno per lavoro).

Tuttavia l’Europa e l’Italia importano la maggior parte del gasolio dalla Russia di Putin. Quindi, visto che molte compagnie non fanno più transazioni con la nazione sovietica, il prezzo è aumentato. Infine, sicuramente c’è una componente di speculazione, ovvero il tentativo in qualche modo di guadagnarci in questa situazione dei distributori.

Per questo l’esecutivo ha previsto controlli più severi tramite un monitoraggio sui prezzi effettuato dalla struttura monopoli e dogane. Nello specifico, in caso di infrazioni potrebbero scattare sanzioni amministrative fino a 5.000 euro.

Quando caleranno i prezzi della benzina

In sintesi, abbiamo visto che il prezzo della benzina è sceso di 30 centesimi al litri per effetto della riduzione delle accise mobili decisa dal governo. Tuttavia l’aumento del costo delle materie prime sta già portando ad un nuovo rialzo dei prezzi nelle ultime ore.

Insomma, non è ancora possibile sapere quando scenderà il prezzo della benzina definitivamente. Perché il costo cali nel lungo periodo molto dipenderà dalla fine del conflitto in Ucraina e dal ritorno alla normalità della disponibilità delle materie prime. In questo caso però i tempi rappresentano un’incognita ancora senza risposta.

VEDI ANCHE:

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!