La dieta Thai

Cosa è la dieta Thai che associa il dolce al salato e fa perdere peso. Ecco come modellare il corpo con regime alimentare saporito e sano. Il menù da seguire per dimagrire

dieta thai

L’aria è caldissima e le giornate diventano sempre più faticose. Ci si sente spossate già al mattino e il solo desiderio, giustamente, è quello di riposare. Come dare una sferzata di energia alla nostra giornata ? Ecco la dieta Thai, molto voga in Francia, che oltre ad aiutare a fronteggiare la calura, può anche rimodellare i punti critici, favorendo il ricambio dei liquidi.

Dieta Thai il menù da seguire

Povera di grassi e saporita, la cucina thailandese nasce per donare equilibrio e detossinare l’organismo. Pochi zuccheri, alimenti « buoni », come il riso, i legumi, la frutta, il pesce, e tante spezie che aiutano a rendere più appetitose le pietanze.

Ecco 5 idee per mantere la linea :
Mischiate i sapori : la cucina thai associa il dolce al salato, l’acido allo speziato. Una cucina saporita aiuta ad apprezzare anche i piatti meno conditi e cotti in modo naturale.
Puntate sul riso. E’ la base dell’alimentazione asiatica. Un’alternativa meno calorica e più digeribile rispetto al pane che tende a gonfiare.

Privilegiate la frutta. Mango, ananas, melone, anguria. Degustateli crudi in insalata, conditi con le spezie, oppure fate una macedonia. Donano subito un senso di sazietà e apportano poche calorie.
Consumate delle piccole porzioni. Questo semplice stratagemma vi permetterà di variare i piatti e di renderli piacevoli alla vista. Serviti i cibi in piccole ciotole oppure infilate il pesce e le verdure in mini-brochette.

Mangiate il cocco. La noce di cocco riscopre una nuova vita. Il suo succo è poco calorico, ricco d vitamine, ferro, potassio ed ha anche un effetto diuretico. Scegliete il frutto poco maturo, con la buccia leggermente verde, perchè contiene meno grassi rispetto a quello maturo.

I pasti del menu thai

La colazione salata:  il breakfast thai è composta da una piccola ciotola di riso, un poco di carne, oppure le uova. Si comincia la giornata con un pieno di energia.

Il pranzo equilibrato:  Legumi, pesce, meglio se cotto al vapore con spezie, due uova strapazzate, sempre abbinate al riso condito con delle erbe aromatiche (basilico o coriandolo). Un’alternativa ? Salmone al vapore con un pò di farro, tagliata di tonno con verdure.

Cena leggera:  si compone di un piatto unico, che può essere una zuppa di gamberetti, dei legumi serviti con del riso a vapore, un passato di verdure. Si finisce la giornata non affaticando lo stomaco, è il modo migliore per affrontare il sonno.

Regola aurea:  non si termina mai il pranzo con un dessert. Gli alimenti dolci devono essere mangiati fuori dai pasti, come spuntino. Con il tempo ci si accorgerà che si mangeranno meno alimenti zuccherati e si apprezzerà di più la frutta.

Dieta thai le spezie e erbe da usare

Le spezie, preziosi alleati per dimagrire
Le loro proprietà sono riconosciuti dalla medicina trazionale, ecco alcune spezie che aiutano la nostra silhouette.

Zenzero: fresco, crudo,cotto al vapore, va sempre bene. Aiuta la digestione e soprattutto a mantenere il ventre piatto. I suoi effetti antiossidanti sono decuplicati se lo si associa all’aglio e al pimento (pepe giamaicano).

Vedi anche: Zenzero proprietà uso in cucina e controindicazioni

Citronella: dall’effetto diuretico, favorisce l’eliminazione delle tossine. Ideale per condire le insalate, il pesce e per i piatti marinati.

Basilico thai: lo si riconosce per via delle piccole foglie appuntite e dal sapore simile all’anice. Ricco di antiossidanti e di vitamina K riduce sensibilmente i gonfiori.

Pimento: questo particolare pepe giamaicano aumenta la termogenosi del corpo e procura un leggero effetto sauna.

E infine il mangostano:  questo frutto asiatico facilita la digestione, modera l’appetito e dona molta energia (10 volte in più della vitamina C). Ricco di antiossidanti è consigliato consumarlo per almeno 10 giorni consecutivi. Lo si trova nelle drogherie asiatiche oppure nei negozi bio.

Questa è la dieta Thai, come sempre vale la regola di non esagerare e sentire il medico prima di camabiare radicalmente il Vs regime alimentare. Tuttavia trattandosi di cucina thalandese una prova si può fare.

Related Posts

Ben tornato!