Bonus 150 euro pensionati. A chi spetta e quando arriva

Bonus 150 euro dl aiuti ter. Come funziona il nuovo contributo da 150 € per pensionati e dipendenti. Requisiti e pagamento.

150 euro di bonus per pensionati, è l’ultima novità introdotta dal governo all’interno del decreto aiuti ter. Si tratta di una misura approvata in consiglio dei ministri, che mira a rafforzare gli aiuti statali per le fasce di reddito più deboli contro il caro bollette.

Bonus 150 euro pensionati dl aiuti terConcentriamoci allora su chi sono i destinatari del nuovo incentivo e cosa fare per riceverlo.

VEDI ANCHE: TUTTI I BONUS 2022 ELENCO AGGIORNATO

Bonus una tantum 150 euro pensioni, beneficiari

Come previsto dal nuovo dl aiuti ter, il sussidio spetta ai pensionati che percepiscono redditi inferiori a 20.000 euro annui. Quindi dopo il bonus 200 euro accreditato ai pensionati nell’assegno di luglio, ecco che arriva un nuovo incentivo. Tuttavia in questo caso il requisito economico per poterlo ricevere è diverso rispetto al bonus precedente. Infatti, la soglia reddituale è stata abbassata in modo significativo. Prima era di 35.000 euro, questa volta invece è di 20.000 euro.

Ovviamente il motivo è quello di privilegiare le fasce economiche più deboli, di fronte ad un aumento delle utenze senza precedenti. Senza dimenticare l’altra motivazione altrettanto importante, ovvero contenere le spese per le casse dello stato, visto che più sono i beneficiari, maggiori i soldi da spendere.

Quando pagano il bonus 150 euro ai pensionati?

Abbiamo visto in breve in cosa consiste il nuovo incentivo e in cosa si differenzia rispetto al precedente. Per sapere invece quando verrà pagato dall’Inps sul trattamento pensionistico mensile, è presto visto che il dl aiuti ter è ancora in fase di approvazione.

Tuttavia secondo le ultime news potrebbe arrivare nelle busta paga per i dipendenti (anche loro inclusi nella platea dei beneficiari con lo stesso requisito reddituale) nel mese di novembre 2022. Quindi, visto che l’una tantum dell’ultima volta è stato corrisposto ai pensionati nello stesso mese dei dipendenti, è possibile che l’Inps faccia la stessa cosa. In tal caso i 150 euro sarebbero accreditati agli aventi diritto sulla pensione di novembre, senza bisogno di fare alcuna richiesta. Tuttavia al momento si tratta solo di un’ipotesi e bisogna attendere l’approvazione definitiva del terzo decreto aiuti per averne la certezza.

Quindi, riassumendo è in arrivo un bonus da 150 euro per pensionati e dipendenti con redditi annui fino a 20.000 euro. Tempi e modalità di erogazione sono ancora da stabilire, ma potrebbero essere simili a quelli già utilizzati per i 200 euro. Di seguito il video  di Palazzo Chigi in cui il Premier Draghi conferma gli aiuti

VEDI ANCHE:

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!