Noemi – Glicine. Testo e significato della canzone

Una canzone d’amore quella di Noemi, Glicine, presentata a Sanremo 2021. Ecco Testo e significato. 

“Glicine” di Noemi è una canzone romantica d’amore presentata dalla cantante al festival di Sanremo 2021. Ma di cosa parla, cosa vuol dire davvero? Ecco il testo e significato.

Testo Glicine

Mi dici che
Che non funziona più
Siamo soli adesso noi
Sopra a un pianeta blu.
E quando arriva sera
Invadi la mia sfera
Non è la primavera
Che non sento da un po’.
Non sento da un po’
I brividi sulla mia pelle,
Il tuo nome fra le stelle.
Sembra ieri,
Sembra ieri che la sera
Ci stringeva quando tu stringevi me.
Ricordo ancora quella sera guardavamo le
Le code delle navi dalla spiaggia sparire
Vedi che son qui che tremo
Parla parla parla parla con me
Ma forse ho solo dato tutto per scontato e
E mi ripeto che scema a non saper fingere
Dentro ti amo e fuori tremo
Come glicine di notte.
Scommetto che
Ora non prendi più
L’abitudine di far
Sempre come vuoi tu.
E quando arriva sera
Mi manca l’atmosfera
Non è la primavera…
Sembra ieri, sembra ieri che la sera
Ci stringeva quando tu stringevi me.
Ricordo ancora quella sera guardavamo le
Le code delle navi dalla spiaggia sparire
Vedi che son qui che tremo
Parla parla parla parla con me
Ma forse ho solo dato tutto per scontato e
E mi ripeto che scema a non saper fingere
Dentro ti amo e fuori tremo
Come glicine di notte.
Dietro di noi vedo giorni spesi su treni infiniti
Forse è solo che mi manca parte
Di un passato lontano come Marte
Tu cosa dirai vedendomi arrivare
Quando ti raggiungerò
Ricordo ancora quella sera guardavamo le
Le code delle navi dalla spiaggia sparire
Vedi che son qui che tremo
Parla parla parla parla con me
Ma forse ho solo dato tutto per scontato e
E mi ripeto che scema a non saper fingere
Dentro ti amo e fuori tremo
Come glicine di notte.
Ora che
Non posso più tornare
A quando ero bambina
Ed ero salva da ogni male
E da te, da te, da te…

Il significato di un Glicine

Sono tante le canzoni che hanno nomi di fiori o piante, per non parlare delle poesie, a partire dalla Ginestra di Leopardi… Le piante e i fiori vengono spesso usati come metafore per parlare d’altro, ed è questo il caso di “Glicine” di Noemi.

Per capire il significato del testo di questa canzone bisogna tenere conto del titolo e di questa metafora, come si evince dai versi “Dentro ti amo e fuori tremo / Come glicine di notte”. Una canzone d’amore, certo, ma malinconica e introspettiva. Ha spiegato Noemi a questo proposito:

“[Il glicine] ha fiori fragili che sembrano potersi rompere in un soffio, ma rami così forti che nel tempo piegano persino il ferro. Il glicine ha tanto da insegnare su come sarebbe bello saper stare al mondo. Sbocciare di un delicato rosa antico, sfacciato, però, nel blu profondo della notte, nonostante radici lunghe e tenaci che sì ci danno la vita ma spesso ce l’aggrovigliano anche”

noemi

La canzone è tratta dal nuovo album della cantante, “Metamorfosi”. Ricordiamo che Noemi ha partecipato per ben sei volte a Sanremo, nel 2010, nel 2012, nel 2012, nel 2016 e nel 2018 con “Non smettere mai di cercarmi”.

Vedi anche:

Testi canzoni:

Articoli Correlati

Add New Playlist