Ghali, le canzoni più belle e famose. Playlist

Canzoni Ghali. Nella sua giovane carriera il rapper milanese ha pubblicato brani di successo. Vediamo quali sono le 12 canzoni più belle e famose di Ghali.

Il giovane e talentuoso Ghali, nome d’arte di Ghali Amdouni, classe 1993, ha raggiunto il successo grazie a canzoni come Ninna Nanna e Pizza Kebab ma in verità, nonostante la giovane età, ha alle spalle una gavetta molto lunga e completa, che l’ha visto debuttare giovanissimo nella scena rap e hip hop, per poi approdare nel mainstream. Il rapper milanese di origini tunisine, ha quindi fin da subito mostrato versatilità e senso artistico, producendo diversi brani ora diventati canzoni di successo. Ne abbiamo scelto 12 per voi. Ecco qui le canzoni più belle di Ghali.

Ghali canzoni Playlist

Cara Italia

Con questo brano dalle sonorità esotiche e ballabili, Ghali intona un testo piuttosto disincantato, sortendo un effetto piuttosto efficace. Il taglio dato a questo brano riflette perfettamente lo spirito dei tempi, fatto di disillusione mista a una sorta di amaro sarcasmo.

Ma che politica è questa?
Qual è la differenza tra sinistra e destra?
Cambiano i ministri ma non la minestra
Il cesso è qui a sinistra, il bagno è in fondo a destra

Good Times

In questo brano, un vero tormentone 2020, uno dei singoli del nuovo album del rapper milanese DNA, Ghali racconta quella che probabilmente è la sua condizione ora che ha finalmente raggiunto il successo. In questo bizzarro stato di grazia, comunque analizzato sempre lucidamente, Ghali esorta chiunque abbia a che fare con lui a lasciarlo in “good times”.

Ti prego non mi uccidere il mood, dai
Chi se ne frega dei tuoi “ma”, dei tuoi “se”, dei tuoi “bla-bla”?
Voglio stare in good times (voglio stare in good times)

Vedi anche: Canzoni del momento, classifica più ascoltate

Turbococco

Una costante della produzione musicale di Ghali, che cita come una delle sue ispirazioni Stromae, abbondando sonorità che ammiccano alle atmosfere sudamericane o centroamericane. Anche qui, con un ritmo incalzante in levare, Ghali si sofferma a descrivere i ricordi di una vita passata.

Il mio primo bacio nel 2006
Le ho detto, “Ti amo” Mi ha risposto, “Ok” (hey)
Mi hanno scritto sullo zaino nuovo “Ghali gay”
Tu facevi tanto il bullo e ora dove sei?

Jennifer

Un’altra canzone dell’album DNA, è Jennifer, un brano dal sapore decisamente internazionale. Ghali sceglie infatti di esplorare il declamato non solo dell’italiano, ma anche di altre lingue, dal francese al tedesco. Il risultato? Accattivante.

Piccola, sei la mia piccola
C’est ma petite

Vedi anche: Frasi da canzoni rap da dedicare

Ninna Nanna

Con ben 102 milioni di visualizzazioni su Youtube, Ninna Nanna è uno dei brani più di successo e forse più completi del rapper e trapper milanese. Con Ninna Nanna, Ghali compone quasi un inno alla sua storia, una storia di chi ce l’ha fatta. Nonostante le origini umili, il paroliere è infatti riuscito a raggiungere i propri obbiettivi.

Uoh uoh uoh, bella!
Sono uscito dalla melma
Da una stalla a una stella
Compro una villa alla mamma

Boogieman

Per questa canzone, in cui Ghali si avvale del declamato graffiante di un collega di successo, Salmo, il testo ha quasi una caratterizzazione più criptica rispetto allo stile poetico di altre canzoni. Non sappiamo esattamente cosa voglia dirci Ghali con le parole di Boogieman, brano ermetico ma allo stesso tempo molto affascinante.

Boogieman
Spegni queste nuvole
Che lei si bagna più di me
Poi faccio cose stupide, stupide

Happy Days

Dotato di indiscutibile fascino e carisma, Ghali spicca anche per i visual di tutto i suoi video. Con un’estetica moderna e internazionalista, anche in Happy Days Ghali cattura l’ascoltatore e l’ascoltatrice, facendo leva anche su un’ambiguità ironica che non chiarisce esattamente le sue intenzioni, ma proprio la proposta del rapper risulta ancora più originale.

Con la tua gang mai
Se mi stai lontano è meglio tu e le tue bad vibe
I miei fratelli fumano come se fosse sport
A te non ti vediamo perché c’è troppo smog

Vedi anche: Frasi e canzoni rap d’amore

Habibi

Un altro tra i brani più amati e più riusciti di Ghali è Habibi. Anche qui, l’estetica ultramoderna proietta subito il giovane performer su una scena dai crismi davvero internazionali. L’estetica, il flow, i paesaggi sonori e fisici scelti rendono questa canzone un vero gioiellino del rap/trap contemporaneo.

Mi piace fumare con lei della flora
In altre città d’Europa
Tenerla da dietro e sbanfare l’aroma
Mentre cucina qualcosa

I Love You

Con I Love You, Ghali sembra rivolgersi ad un amico. Questo brano, sempre conservando il solito sound leggero pur trattando temi anche toccanti, riflette su un rapporto di amicizia, fatto di solidarietà e esperienze di vita condivisa.

C’è chi canta insieme a una sirena
C’è chi balla dentro a una galera
Dove è sempre mezzanotte
Tu lo sai che sei il mio brother

Dende

Sempre facendo leva sulla propria vena compositiva molto ironica, Ghali si avvale di un immaginario culturale pop che probabilmente ha caratterizzato la sua formazione. Con grande attenzione anche agli slang più moderni, Ghali riesce a rendere con maestria declamatoria messaggi in intelligente equilibrio tra la demenzialità e la volontà però di riflettere davvero su qualcosa.

I miei frate fuori come ombrelli nell’atrio
Affogo nel mio drink come Leonardo DiCaprio
Passaporto rouge valido per l’espatrio
Palme storte copron la mia testa su un BMW

Ca**o Mene

Un’altra delle canzoni migliori e più famose di Ghali. Sempre avvalendosi della collaborazione con Charlie Charles, che ha prodotto diversi brani di Ghali, con Ca**o Mene il rapper cavalca l’ondata trap che si nutre di (giustificato) nichilismo.

Ricchi dentro

Oltre a Stromae, un’altra influenza significativa per Ghali è il cantautore Jovanotti. Anche in questo brano si può sentire, da un punto di vista musicale, una certa affinità con alcune fasi artistiche di Lorenzo Cherubini. A livello di contenuti, Ghali insiste su un minimalismo espressivo ma comunque pregnante.

Ghali, un artista giovane e originale nel panorama italiano

Ghali ha, finora, pubblicato due album in studio. Nel 2017, con l’etichetta discografica da lui fondata Sto Records, pubblica il suo primo album, Album, prodotto in gran parte, come abbiamo visto, da Charlie Charles, con cui il rapper ha collaborato in più occasioni. DNA, il secondo è invece l’album più recente, uscito nel 2020. Il successo di Ghali è anche dovuto alla capacità dell’artista di collocarsi con intelligenza all’interno dei circuiti di distribuzione più moderni, che includono piattaforme streaming etc. Proprio grazie a Youtube infatti, il giovane è riuscito ad attirare l’attenzione in prima istanza. Numerosi anche i brani che sono stati pubblicati come singoli stand-alone, come Cara Italia, uno dei suoi brani più di successo, ma anche molti altri.

Vedi anche:

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!