Battisti-Mogol: le 15 frasi più belle dalle loro canzoni

Le 15 più belle frasi da canzoni di Battisti-Mogol da ascoltare, cantare o dedicare. Testi indimenticabili, tra i più belli della musica italiana.

Le canzoni di Battisti, i cui testi sono stati scritti per la maggior parte da Mogol, nome d’arte di Giulio Rapetti, sono sicuramente entrate a buon diritto nella storia della canzone italiana. Il sodalizio di Mogol e Lucio Battisti cominciò alla fine degli anni Sessanta, si consolidò nel corso degli anni Settanta e terminò nel 1980.

Di fatto quindi non furono moltissimi gli anni in cui composero canzoni insieme, ma sono bastati a creare capolavori immortali come “Il mio canto libero”, “Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi” e “I giardini di marzo”, canzoni di cui tutti ricordiamo le parole. Canzoni d’amore, ma non solo.

Abbiamo scelto le 15 frasi più belle e rappresentative tratte dai testi delle canzoni di Battisti e Mogol.

battisti mogol frasi testi canzoni

Le frasi più belle dalle canzoni di Battisti-Mogol

1. Il mio canto libero

In un mondo che
Prigioniero è
Respiriamo liberi
Io e te
E la verità
Si offre nuda a noi
E limpida è l’immagine
Ormai

2. Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi

Come può uno scoglio
Arginare il mare
Anche se non voglio
Torno già a volare
Le distese azzurre
E le verdi terre
Le discese ardite
E le risalite
Su nel cielo aperto
E poi giù il deserto
E poi ancora in alto
Con un grande salto

Vedi anche: 15 canzoni sul senso della vita. Playlist

3. Pensieri e parole

Conosci me, la mia lealtà
Tu sai che oggi morirei per onestà
Conosci me, il nome mio
Tu sola sai se è vero o no che credo in Dio

4. La collina dei ciliegi

E respirando brezze che dilagano su terre
Senza limiti e confini
Ci allontaniamo e poi ci ritroviamo più vicini
E più in alto e più in là
Se chiudi gli occhi un istante
Ora figli dell’immensità

5. l giardini di marzo

Che anno è, che giorno è?
Questo è il tempo di vivere con te
Le mie mani come vedi non tremano più
E ho nell’anima
In fondo all’anima cieli immensi
E immenso amore

Vedi anche: Canzoni italiane famose, le più belle di sempre

6. La luce dell’est

A te che sei il mio presente
A te, la mia mente
E come uccelli leggeri
Fuggon tutti i miei pensieri
Per lasciar solo posto al tuo viso
Che come un sole rosso acceso
Arde per me

Vedi anche: Frasi sulla vita: le più belle da dedicare

7. Mi ritorni in mente

Un sorriso
E ho visto la mia fine sul tuo viso
Il nostro amor dissolversi nel vento
Ricordo, sono morto in un momento

8. La canzone del sole

Ma ti ricordi
l’acqua verde e noi
le rocce e il bianco in fondo
di che colore
sono gli occhi tuoi?
se me lo chiedi
non rispondo

9. Io vivrò (senza te)

E se ritorni nella mente
Basta pensare che non ci sei
Che sto soffrendo inutilmente
Perché so
Io lo so
Io so che non tornerai

10. Emozioni

E guidare come un pazzo a fari spenti nella notte per vedere
Se poi è tanto difficile morire
E stringere le mani per fermare qualcosa che è dentro me
Ma nella mente tua non c’è

Vedi anche: Battisti Emozioni, testo e significato

11. E penso a te

È troppo grande la città
Per due che come noi
Non sperano però si stan cercando

Vedi anche: Frasi canzoni italiane: le più belle

12. Un’avventura

No, non sarà
Un’avventura
Non è un fuoco che col vento può morire
Ma vivrà
Quanto il mondo
Fino a quando gli occhi miei
Avran luce per guardare gli occhi tuoi

Vedi anche: Canzoni da dedicare a lui: le migliori

13. Nel cuore, nell’anima

Nel mio cuore, nell’anima
C’è un prato verde che mai
Nessuno ha mai calpestato, nessuno

14. Sì, viaggiare

Dolcemente viaggiare
Rallentando per poi accelerare
Con un ritmo fluente di vita nel cuore

Vedi anche: Canzoni sui viaggi e sul viaggiare

15. Amarsi un po’

Amarsi un po’
È un po’ fiorire
Aiuta sai
A non morire
Senza nascondersi
Manifestandosi
Si può eludere
La solitudine

Vedi anche:

Mogol e Battisti: un sodalizio che ha fatto la storia della canzone italiana

Sono poche ormai le persone che ignorano il fatto che i testi delle canzoni più belle e famose di Lucio Battisti sono stati scritti da Mogol. Sicuramente quello tra Battisti e Mogol è uno dei sodalizi musicali più famosi nella storia della canzone italiana.

Entrambi erano autori delle canzoni: Battisti per la musica e Mogol per il testo. E i testi delle canzoni di Battisti-Mogol sono famosi soprattutto per una cosa: sono struggenti.

In effetti un tema davvero ricorrente in tutte le canzoni scritte da Mogol è l’amore non corrisposto. Non sono molte le canzoni in cui l’amore è visto in modo gioioso e rassicurante, senza ombre o tradimenti.

Vedi anche: 

Ma nei testi di Mogol ovviamente non c’è solo questo. C’è anche un senso di amore per la vita e di forza che spesso affiora, e una grande voglia di conoscere, di capire il mondo e di essere un tutt’uno con la natura, come si sente in “Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi” o in “La collina dei ciliegi”.

Si dice che Battisti per quanto riguarda la composizione delle musiche fosse maniacale e molto perfezionista. Sui generi musicali spaziava davvero molto.

Passava infatti dal rhythm and blues al prog rock, dall’elettropop alla musica latina, arrivando a toccare anche la new wave e la disco music, il folk, il soul e il beat. Battisti ha venduto, in tutta la sua carriera, più di 25 milioni di dischi. Ma le canzoni più famose, quelle che tutti ricordano, restano quelle che ha composto insieme a Mogol.

Ascolta anche le nostre playlist:

Articoli Correlati

Add New Playlist