Testo legge di bilancio 2022, quando viene approvato

Testo Legge di bilancio. Ecco quando arriva in Parlamento e quando viene votato. Date approvazione e ultime notizie sulla manovra 2022.

Legge di bilancio 2022, il testo è al Senato per essere esaminato, modificato e poi votato definitivamente. Inizialmente i partiti erano intenzionati a presentare addirittura 6.000 emendamenti, ma dopo una serie di incontri con il premier Draghi, le proposte di modifica sono diminuite drasticamente. Tuttavia il calendario per le votazioni, fino ad arrivare a quella finale, ha subito delle modifiche.

Testo legge di bilancio 2022 quando viene approvato

Concentriamoci allora su quando viene approvato il testo della manovra, secondo le date comunicate dal Parlamento e le ultime news.

VEDI ANCHE: BONUS 2022 ELENCO

Testo legge di bilancio 2022 approvazione definitiva

Attualmente il testo, varato lo scorso 28 ottobre dal consiglio dei ministri, è al vaglio delle commissioni di bilancio del Senato. In questa sede si stanno apportando le modifiche, in parte concordate negli incontri fra il presidente del consiglio e i partiti di maggioranza. Ma sono ancora in corso gli incontri con i sindacati, con lo scopo di modificare alcune misure tramite emendamenti.

Inizialmente questa fase avrebbe dovuto concludersi a fine novembre, ma alcune difficoltà nel trovare accordi la stanno prolungando. Secondo le ultime news de Il Sole 24 ore, il programma dell’esecutivo è quello di arrivare con il testo pronto per la votazione al Senato entro il 17 dicembre.

Tuttavia non è chiaro se ci riuscirà, visto la mole di emendamenti presentati. Di certo dopo l’approvazione in commissione, ci sarà la votazione al Senato (è ipotizzabile prima delle festività di Natale). Solo successivamente il testo verrà votato anche alla Camera dei deputati. Quest’ultimo passaggio dovrebbe avvenire con voto di fiducia, per evitare ulteriori slittamenti.

Manovra 2022 quando verrà approvata, calendario

Ricapitolando, queste le date da segnare in calendario, in base al programma del governo e secondo le ultime notizie:

  • 17 dicembre 2021 approvazione testo in commissione con modifiche e inizio voto al Senato.
  • Entro il 31 dicembre 2021 (probabilmente a ridosso delle festività natalizie) voto finale alla Camera.

Una volta fatti questi passaggi, il testo della legge di bilancio 2022 è approvato definitivamente e pubblicato in gazzetta ufficiale. Da quel momento non potrà più cambiare.

Cosa prevede la legge di bilancio 2022? Misure e ultime notizie

Il disegno di legge varato dal governo Draghi, prevede misure per 30 miliardi di euro nel complesso. Queste l’elenco delle più importanti, sui cui potrebbero arrivare emendamenti, prima del voto finale:

  • riforma pensioni 2022, che attualmente prevede la proroga annuale di Opzione Donna, Ape Sociale e l’introduzione di quota 102. Ma il governo si sta confrontando con i sindacati per trovare anche altre soluzioni.
  • Riforma fiscale, dove sono previsti 8 miliardi per la riduzione di Irpef e Irap. Stando alle ultimissime l’esecutivo avrebbe deciso di diminuire alcune aliquote Irpef 2022.
  • Proroga Superbonus 110, con nuove regole e altre agevolazioni edilizie.
  • Riforma ammortizzatori sociali (dal reddito di cittadinanza 2022 ad altre forma di sostegno per i disoccupati).
  • Investimenti per le imprese (con i crediti d’imposta per la cosiddetta transizione 4.0).
  • Nuove misure per genitori, famiglie e parità di genere.

Quando viene fatta la legge di bilancio 2022

Come ogni anno la bozza della manovra viene varata dal governo ad inizio autunno, solitamente verso ottobre. Poi c’è un periodo di tempo entro cui può subire modifiche, come visto. Per questo i tempi di approvazione tendono sempre ad allungarsi, visto che i partiti puntano ad ottenere quasi sempre delle correzioni. In ogni caso l’approvazione finale deve avvenire entro e non oltre il 31 dicembre 2021.

Abbiamo visto in sintesi le misure inserite nel testo della manovra finanziaria 2022, ancora oggetto di modifiche. In pratica il calendario dei lavori del Senato è soggetto a cambiamenti continui. L’unica cosa certa è che si dovrà arrivare al voto delle due camere, entro fine anno.

VEDI ANCHE:

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Donne sul web

Articoli Correlati

Add New Playlist