Bonus centri estivi 2021 Emilia Romagna 336 euro a figlio

Bonus centri estivi regione Emilia Romagna 2021. Destinatari, come fare richiesta e quando arriva il contributo regionale rette centri estivi.

Bonus centri estivi. In Emilia Romagna tornano le attività tipiche dei centri estivi rivolte ai più piccoli. Per questo la regione ha stanziato 6 milioni di euro, per finanziare un bonus rivolto alle famiglie con figli.

centri estivi

Lo scopo di questo aiuto è quello di coprire del tutto o in parte la retta di frequenza. In questo modo si sostengono le famiglie con genitori lavoratori, nell’accesso a tali servizi e nella conciliazione dei tempi famiglia-lavoro.

VEDI ANCHE: BONUS REGIONI 2021

Regione Emilia bonus centri estivi requisiti

Per accedere al contributo centri estivi 2021 regionale, i nuclei familiari devono avere:

  • figli di età compresa fra 3 e 13 anni (quindi nati dal 2008 al 2018) che frequentano centri estivi.
  • Entrambi i genitori (o solo uno per famiglie monogenitoriali) occupati dal punto di vista lavorativo e residenti in Emilia.
  • Isee non superiore a 35.000 euro.

Il bonus spetta anche a famiglie affidatarie e a quelle con un genitore in cassa integrazione, disoccupazione o mobilità. Questo a condizione di partecipare al patto di servizi nei centri per l’impego. Vi rientrano anche i genitori impegnati in modo continuativo nella cura di un familiare del nucleo, con disabilità o non autosufficienza.

Bonus centri estivi 2021 Emilia importo

L’importo dell’aiuto può arrivare fino a 336 euro per ogni figlio che frequenta centri estivi. Nello specifico il limite è di 112 euro a settimana per tre settimane. In presenza di più figli con queste caratteristiche nello stesso nucleo, si potranno ricevere più contributi.

Queste somme vengono erogate a copertura della rata di frequenza settimanale. Quindi sarà il costo effettivo della stessa a determinare l’ammontare del sussidio.

Contributo regionale centri estivi domanda

Le risorse stanziate dalla regione per questa iniziativa sono riparte fra comuni e Unione dei comuni dell’Emilia Romagna. Quindi per conoscere le procedure e le scadenze previste per la presentazione delle domande, bisognerà attendere i singoli bandi comunali.

Ad esempio se siete residenti nel comune di Bologna dovrete far riferimento al suo bando e lo stesso vale per le altri località. All’atto della richiesta bisognerà allegare l’attestazione Isee 2021 o in alternativa quella del 2020.

Bonus centri estivi Emilia Romagna quando arriva

Dopo la chiusura dei bandi, sarà il comune ha stilare l’elenco dei centri estivi, pubblici e privati accreditati, aderenti al progetto. Le famiglie potranno scegliere uno dei centri presenti nella lista per utilizzare il bonus accordato.

Sempre ai comuni spetta la compilazione delle graduatorie dei beneficiari, individuati a seguito della presentazione delle istanze. Lo stesso vale per i controlli e l’erogazione delle risorse, che avverrà una volta ultimate queste procedure e fino ad esaurimento fondi.

Questo tutto quello che c’è da sapere sul bonus centri estivi 2021 in Emilia Romagna. In sintesi le famiglie che possiedono i requisiti riportati possono presentare domanda al proprio comune, seguendo le procedure indicate nei singoli bandi. Una volta stilate le graduatorie si potrà scegliere il centro estivo e utilizzare il sussidio accordato per coprire la retta di frequenza, fino a 336 euro.

VEDI ANCHE:

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!