Quando riapriranno le regioni. Ipotesi riaperture

Regioni, quando riapriranno? Ipotesi riaperture e regole nuovo decreto governo sugli spostamenti tra regioni e riaperture di cinema, palestre e piscine.

Quando riapriranno le regioni, le attività e gli spostamenti tra regioni nel nostro paese, sono i temi attualmente al centro delle valutazioni del governo Draghi. All’interno della maggioranza c’è chi spinge per riaprire presto, ma al momento la possibilità più probabile resta quella del mese di maggio.

riaperture regioni

Facciamo allora il punto della situazione sulle ipotesi di riaperture in Italia, di regioni, ristoranti, palestre e altre attività, in base alle ultime notizie.

VEDI ANCHE: QUANDO CAMBIANO I COLORI DELLE REGIONI

aggiornato alle ore 12:20 del 16 aprile 2021

Spostamenti tra regioni maggio 2021

Il governo intende riaprire le regioni e consentire gli spostamenti, ma solo nelle aree meno a rischio. L’ipotesi presa in considerazione, per il nuovo decreto che entrerà in vigore a maggio, è quella di consentire la mobilità interregionale tra territori nella fascia di rischio gialla.

Viceversa per i territori in zona arancio o rossa, dovrebbero restare vietati gli spostamenti.

Dovrebbe invece essere confermato la possibilità di raggiungere le seconde case, anche fuori regione e nelle zone rosse o arancioni. Tuttavia ci sono alcune regioni che lo hanno espressamente vietato con proprie ordinanze.

VEDI ANCHE: SPOSTAMENTI SECONDE CASE

Apertura regioni quando

Sulle riaperture delle regioni e delle attività, il Cts si appresta a specificare le modalità con cui dovrebbero avvenire. I tempi non sono ancora noti, ma è ipotizzabile che inizieranno con l’entrata in vigore del nuovo decreto e quindi i primi giorni di maggio, come auspicato dalle regioni.

In alternativa questa possibilità potrebbe essere concessa a partire da metà maggio, stando alle ultime news. Di sicuro le aperture avverranno solo dopo aver messo in sicurezza i più anziani e i fragili, come dichiarato dal premier Draghi. Ciò significa che bisognerà continuare a vaccinare le categorie più a rischio e progredire con la campagna.

Queste le dosi attualmente somministrate e le persone vaccinate nel nostro paese, in base a quanto riporta il sito del governo.

vaccini somministrati in Italia numero aggiornato

I numeri di coloro che hanno completato prima e seconda dose del vaccino non sono ancora consistenti per ora. Sulle riaperture di sicuro si avranno maggiori certezze dal 26 aprile 2021, data in cui il governo potrebbe scrivere il nuovo decreto con le regole e i divieti in vigore dal mese di maggio. Non è detto però che nel prossimo mese ci si potrà spostare fra regioni.

Intanto, vediamo quali attività potrebbero riaprire e come, nelle prossime settimane, in base alle ultime news.

Ipotesi riaperture in Italia

Le principali riaperture potrebbero riguardare in primo luogo bar e ristoranti. Ovviamente questo dovrebbe essere consentito solo alle regioni in fascia gialla, ovvero con minor rischio per i contagi da covid.

In tal caso, probabilmente a partire dal 3 maggio, potrebbe tornare il servizio al tavolo nei locali che hanno spazi all’aperto

Nei ristoranti obbligatorie le prenotazioni e i tavoli dovrebbero garantire la distanza fra clienti, con massimo 4 persone ciascuno. Questo però solo di giorno, dalle 18:00 in poi dovrebbe essere consentito solo l’asporto.

Anche cinema e teatri, potrebbero riaprire. Per farlo probabilmente dovranno seguire queste regole:

  • capienza in base alla metratura delle sale, ma non superiore a 200 spettatori totali.
  • Entrate e uscite separate.
  • Obbligo di indossare mascherina Ffp2.

Riaperture palestre e piscine 2021

Qualche possibilità anche per la riapertura di palestre e piscine, ma solo in fascia gialla. In palestra potrebbero esserci allenamenti in forma individuale, mantenendo la distanza di almeno 2 metri. Inoltre, bisognerà garantire la pulizia di ogni attrezzo dopo l’uso e il divieto di utilizzare le docce.

Nelle piscine, in aggiunta a quanto detto per le palestre, ogni atleta dovrebbe avere almeno 10 metri quadri a disposizione.

Queste le ultime news sugli spostamenti, quando riapriranno le regioni e le ipotesi riaperture delle attività in Italia. Al momento c’è ancora incertezza, anche se per il mese di maggio ci sono delle possibilità concreto. Tuttavia molto dipenderà dal contenimento dei contagi ottenuto anche tramite la campagna vaccinale in corso.

VEDI ANCHE:

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!