Quali regioni cambiano colore da lunedì

Quali regioni cambieranno colore la settimana prossima. Ecco chi è in zona gialla e chi rischia di entrarci. Dati regione, ultime notizie e regole.

Quali regioni cambiano colore lunedì? La crescita dei contagi da covid-19 nel nostro paese è testimoniata dai numeri dei nuovi positivi e dai tassi di occupazione delle terapie intensive in aumento. Alcune aree in particolare destano preoccupazione, per questo sono già tornare (o stanno per farlo dalla prossima settimana) in zona gialla, dove ci sono maggiori restrizioni.

VEDI ANCHE: SI PUO’ ANDARE DAL PARRUCCHIERE SENZA GREEN PASS?

Quali regioni sono in zona gialla oggi

Attualmente l’unica regione in zona gialla in Italia è il Friuli Venezia Giulia, come stabilito dall’ordinanza del 26 novembre del Ministero della Salute. Per questo a Trieste e nel resto del territorio regionale ci sono regole più stringenti da rispettare almeno fino al 12 dicembre, come ad esempio l’uso del super green pass (nel resto d’Italia dal 6 dicembre). Vediamo quali sono in questo video di Sky Tg 24.


Quali regioni passeranno in zona gialla da lunedì?

Ad oggi le altre 19 regioni italiane sono ancora in zona bianca, ma le cose sono destinate a cambiare. Infatti, da lunedì 6 dicembre l’Alto Adige entrerà in zona gialla, come comunicato dall’assessore alla sanità Thomas Widmann.

Anche qui come in Friuli ci sarà l’obbligo di mascherine all’aperto e delle Ffp2 sui mezzi pubblici, oltre alle restrizioni previste in zona gialla. Pure la provincia di Trento e la Valle D’Aosta rischiano il cambio di colore, ma non è ancora chiaro se da lunedì o più avanti.

Regioni a rischio zona gialla

A rischiare di tornare in zona gialla, probabilmente non ne l’immediato ma nelle prossime settimane, sono anche regioni molto più grandi e popolose, stando alle ultime notizie.

Ad esempio Lombardia, Lazio e Veneto, rischiano di cambiare colore entro Natale. Le tre regioni infatti sono vicine alla soglia dei tassi di occupazione dei reparti (il cui limite massimo è fissato al 15%). In base alla tendenza in crescita di questi e degli altri parametri (incidenza dei contagi e tasso di occupazione delle terapie intensive) i tre territori potrebbero passare in giallo nelle prossime 3 settimane. Tutto però dipenderà dai dati.

Un discorso simile vale per regioni come Campania, Emilia Romagna, Marche e Liguria. Ma ormai il rischio moderato è generalizzato, tranne poche eccezioni come ad esempio la Basilicata.

Insomma la situazione è in peggioramento, come confermato dal virologo Fabrizio Pregliasco: “Prima di Natale mi aspetto qualche zona gialla in più“. Si attende ora il prossimo monitoraggio ISS, in programma venerdì 3 dicembre, per capire ufficialmente quali regioni cambiano colore da lunedì prossimo.

VEDI ANCHE:

© Copyright Donne sul Web 30 -11- 2021

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!