Pinguini Tattici Nucleari – Scrivile scemo. Testo e significato

Canzoni 2021. “Scrivile scemo” dei Pinguini Tattici Nucleari è una delle canzoni dell’estate. Video, testo e significato del brano.

Il nuovo singolo dei Pinguini Tattici Nucleari, “Scrivile scemo”, con un sound anni ’90 che ci ricorda Max Pezzali e gli 883, è una delle canzoni dell’estate 2021. Il testo del brano è però atipico rispetto ai tormentoni estivi che siamo abituati a sentire. Il brano è dedicato agli insicuri, a tutti quelli che non hanno il coraggio di dire o scrivere “ti amo”.

Scrivile scemo è tratta da “Ahia!”, l’ultimo EP dei Pinguini Tattici Nucleari, la band bergamasca che arrivò terza a Sanremo 2020. Nel giro di poco tempo il brano è stato certificato disco d’oro ed è tra le canzoni più ascoltate del 2021. Ascoltiamo la canzone!

Pinguini Tattici Nucleari – Scrivile scemo. Video canzone

Pinguini Tattici Nucleari – Scrivile scemo. Testo della canzone

Scrivile, scemo, stanotte non dormi
Tu chiamali sogni, ma sono ricordi
Scrivile, scemo, è colpa del vino
Se basta uno sguardo e ritorni bambino
Scrivile, scemo, ci vuole coraggio
Nel ’94 ad essere Baggio
Ma dove sei?
Dicono che sei un po’ cresciuta oramai
E non sei più
Quella bambina che baciava Harry Styles in TV
E pesano, uccidono, ‘sti cazzo di “ti amo”
Ballano dentro la bocca un ritmo cubano
Il sangue, le lacrime, un grido blasfemo
Tu fatti coraggio, poi scrivile, scemo
Scrivile, scemo, tre parole in croce
Poi scappa lontano, poi perdi la voce
Scrivile, scemo, un finale migliore
Per quella puntata della Melevisione
Interrotta da torri che andarono in fiamme
E bimbi che facevano domande
Ma dove sei?
Dicono che sei un po’ cresciuta oramai
E non sei più
Quella bambina che baciava Harry Styles in TV
E pesano, uccidono, ‘sti cazzo di “ti amo”
Ballano dentro la bocca un ritmo cubano
Il sangue, le lacrime, un grido blasfemo
Tu fatti coraggio, poi scrivile, scemo
E metto Bon Iver se sono giù
E lo pronuncio sbagliato proprio come fai tu
E scusa per l’ansia, mi mangia da dentro
E per il cane che scappa con il cancello aperto
Vedi, non sono bravo a fare restare
Chi mi vuole bene, però so aspettare
E con te mi sa che lo farò
Ma dove sei?
Dicono che sei un po’ cresciuta oramai
E non sei più
Quella bambina che baciava Harry Styles in TV
E pesano, uccidono, ‘sti cazzo di “ti amo”
Ballano dentro la bocca un ritmo cubano
Il sangue, le lacrime, un grido blasfemo
Tu fatti coraggio, poi scrivile, scemo
Scrivile, scrivile
Scrivile, scrivile
Scrivile, scrivile
Scrivile, scrivile
Scrivile, scrivile
Scrivile, scrivile
Scrivile, scrivile
Scrivile, scrivile
(Scrivile, scrivile)
(Scrivile, scrivile)

Pinguini Tattici Nucleari, Scrivile scemo: significato del testo

Scrivile scemo parla a chi non ha il coraggio di dichiararsi ed è un’esortazione a dire quello che si prova abbandonando i timori che ci frenano. Come dice il frontman della band Riccardo Zanotti: «È la storia di tutti quelli che io chiamo l’esercito degli insicuri: quelli che non hanno il coraggio di scrivere, di fare la prima mossa. Anche tutto l’album ‘Ahia!’ è dedicato a loro, anche il mio libro e a maggior ragione questa canzone. Io quel coraggio adesso l’ho trovato, ho trovato il mio focolare domestico e sono contento di averlo».

Vedi anche: Canzoni del momento, le canzoni più ascoltate 2021

«È una canzone che racconta il coraggio e che contiene qualche riferimento al mio libro, dove ci sono dei passaggi in cui il velo di Maya cade, il sogno svanisce e arriva la verità, con tutta la sua forza» – dice ancora Riccardo Zanotti – «Questo pezzo è dedicato a chi vuole scrivere un ‘ti amo’ come se fosse una sorta di grido di liberazione: non importa il mezzo, non si devono demonizzare whatsapp o i social, scrivilo e basta, fallo, urlalo, diglielo e… in ogni caso, ti riscoprirai scemo, ma libero (per almeno due ore). Figlia dell’EDM è in realtà una canzone super pop alla Max Pezzali, una cassa in 4 quarti che porta alla danza, al ballo, oltre che all’ascolto.»

Riccardo Zanotti: se il Paese riparte è grazie ai giovani

Il frontman dei Pinguini Tattici Nucleari è anche critico nei confronti di chi ha l’abitudine di disprezzare i giovani «Si parla di patrimoniale per destinare risorse ai 18enni e qualcuno dice che sarebbe uno spreco. Si parla di mutui agevolati per la casa e qualcuno si lamenta del vantaggio concesso. Mi sembra che questo Paese abbia un problema con i giovani e lo dico da non più giovane. Succede anche nella musica: criticano i Måneskin perché fanno qualcosa che dovrebbe essere a uso e consumo di chi ha vissuto gli anni 70-80. Insomma, ai giovani direi che se il Paese riparte è grazie a loro».

Vedi anche:

E inoltre ascolta:

 

Articoli Correlati

Add New Playlist