Le canzoni più belle di Donna Summer

Donna Summer, le canzoni più belle della regina della disco. Playlist.

La regina della disco-music Donna Summer moriva il 17 maggio del 2012, a soli 63 anni. Una vera diva che attraversò gli anni ’70 imponendosi come icona di stile e icona musicale, nonché una delle cantanti nere più famose di sempre. Si può dire che, assieme al producer Giorgo Moroder, Donna Summer abbia di fatto inventato la musica dance come la intendiamo oggi, influenzando tra l’altro molti altri generi musicali. Dotata di una voce stupenda e di un’eleganza innata, in pochi anni ha sfornato decine di grandissimi successi, diventando un punto di riferimento per molte artiste future. Tra le tante bellissime canzoni di questa talentuosa artista abbiamo scelto le più belle e famose. Buon ascolto!

Le più belle canzoni di Donna Summer

Love To Love You Baby

Tutto inizia con questo epico brano del 1975. Donna Summer si era ispirata alla celebre “Je t’aime… moi non plus” di Serge Gainsbourg per un pezzo lungo ed erotico. Il suo geniale produttore, l’italiano Giorgio Moroder, costruisce così una canzone di ben 17 minuti fatta di sound dance, canto che simula l’orgasmo, atmosfera super sexy. Ed è un successo mondiale.

I Feel Love

Anno 1977. Se l’innovazione della canzone precedente era soprattutto essere sensuale e trasgressiva, “I Feel Love” è semplicemente “il suono del futuro” così come dirà il musicista Brian Eno all’amico David Bowie dopo averla sentita. Il connubio tra la voce celestiale ed estatica di Donna Summer e le geniali intuizioni elettroniche di Moroder danno vita al più famoso e influente brano dance di sempre, nonchè la canzone più bella dell’artista.

Hot Stuff

Con questo brano di enorme successo nel 1979 Donna Summer unisce dance e rock, sempre con i fidati Moroder e Pete Bellotte dietro le quinte. La melodia iniziale è difficile che non l’abbiate mai sentita, così come il celeberrimo ritornello. E’ una delle sue canzoni più famose, conta migliaia di cover e citazioni. Qualcuno si ricorderà la scena del film “Full Monty”.

Could It Be Magic

Questa canzone di Barry Manilow fu portata al successo proprio da Donna Summer nella sua inconfondibile versione dance del 1976. E’ un’altra delle canzoni più popolari interpretate dall’artista, contenuta nell’album “A Love Trilogy”.

Last Dance

Altro grande successo, anno 1978, proveniente dalla colonna sonora della commedia musicale “Grazie a Dio è venerdì”, ambientato naturalmente in una discoteca. Anche questa canzone di Donna Summer, come molte altre, è stato coverizzata, celebrata, remixata, campionata e citata da centinaia di artisti. Molto bella nella versione live.

Bad Girls

Dall’album di più grande successo della cantante viene questo singolone famosissimo del 1979, sempre con i fidi Moroder e Belotte ai comandi (ormai avevano capito gli ingredienti per la ricetta perfetta). Ancora atmosfere notturne, il venerdì sera, le ragazze di strada, “bad girl, sad girl” che “come tutti gli altri, vogliono essere delle star”.

La lista potrebbe continuare, ma queste sono le nostre canzoni di Donna Summer preferite, nonché le più famose. Come dicevamo la cantante statunitense, il cui vero nome era LaDonna Adrian Gaines, ha influenzato e ispirato tantissime altre artiste donne nel mondo della musica. Alcuni esempi: Madonna e Beyoncé, due delle più grandi popstar di sempre, vedono Donna Summer come un’ispirazione e hanno ripreso, citato e campionato alcune sue canzoni.

Vedi anche:

E anche:

Articoli Correlati

Add New Playlist