Aumenti bollette cosa cambia per il bonus sociale

Aumenti bollette luce e gas 2021. Per contenerli c’è l’ipotesi del bonus sociale rafforzato. Ecco come il governo vuole aiutare le famiglie in difficoltà.

Gli aumenti delle bollette di luce e gas, di cui vi abbiamo già parlato, impongono un intervento al governo per ridurne l’impatto. L’ultima ipotesi, al vaglio del consiglio dei ministri, è quella di un intervento in favore di chi percepisce il bonus sociale e il reddito di cittadinanza.

Bonus sociale aumenti bolletta

Vediamo allora di cosa si tratta, chi sono i beneficiari dello sconto sulle bollette e quali altri misure potrebbero arrivare nel nuovo decreto.

VEDI ANCHE: BONUS SOCIALE 2021 REQUISITI

Bonus sociale bollette cosa cambia

Per contrastare il rincaro delle utenze, in particolar modo per le famiglie con maggiore disagio economico, il governo pensa ad incrementare il bonus sociale. In altre parole l’idea è quella di aumentare lo sconto applicato sulle bollette di luce e gas, a chi già percepisce:

  • il bonus per l’energia (i cui beneficiari sono i nuclei familiari con Isee fino a 8.265 euro e le famiglie con più di 3 figli a carico e Isee fino a 20.000 €.
  • il reddito di cittadinanza o la pensione di cittadinanza.

Quindi i beneficiari del bonus sociale sarebbero sempre gli stessi, ma cambierebbe l’ammontare dello sconto applicato. Si tratterebbe di una misura temporanea, ovvero valida fino al 31 dicembre 2021, ancora però da valutare perché finanziata dagli oneri di sistema.

Decreto contro l’aumento bollette luce e gas, cosa prevede

L’altra possibilità per ridurre l’impatto dei rincari, riguarda il taglio temporaneo dell’Iva sul gas. L’intervento potrebbe essere del 5 o 10%, come riporta Il sole 24 ore, ma al riguardo una decisione non è ancora stata presa.

Di sicuro il decreto legge in approvazione dal cdm, prevede risorse fra i 3 e i 3,5 miliardi di euro. Tali fondi saranno destinati principalmente alla riduzione una tantum degli oneri di sistema. In questo caso il taglio riguarda tutte quelle famiglie e le imprese che rientrano nel mercato tutelato, quindi non solo quelle economicamente più deboli.

L’altra parte delle risorse (400 milioni circa) dovrebbe riguardare invece il già citato bonus sociale, per le famiglie economicamente più deboli. In tal caso le risorse sarebbero suddivise equamente fra luce e gas.

Queste le ultime notizie sulle scelte del governo per ridurre l’aumento delle bollette. Come visto, il DL in arrivo dovrebbe contenere l’ampliamento del bonus sociale, in favore di chi lo riceve già e per i percettori del Rdc. Ma anche una riduzione cospicua degli oneri di sistema, per evitare che i rincari pesino eccessivamente sulle tasche degli italiani.

VEDI ANCHE: 

Articoli Correlati

Add New Playlist