Calciomercato Juve. Dipende da Pirlo e Ronaldo

La nuova  formazione della Juventus dipende da Pirlo e da Cristiano Ronaldo. Le scelte bianconere poggeranno su un delicato equilibrio di prospettive ed economia. Dybala non si tocca mentre spunta un nome nuovo

Il calciomercato Juve e la formazione della nuova Juventus passano da due approvazioni fondamentali. Quella di Andrea Pirlo, nominato a sorpresa allenatore dopo l’esonero di Sarri; e quello di Cristiano Ronaldo, investito direttamente da Andrea Agnelli del ruolo di uomo simbolo della squadra che tenterà di nuovo l’assalto alla Champions League.

Ma, non solo per questo, non sarà un mercato come tutti gli altri. Con un budget considerevolmente ridotto a causa della pandemia e delle partite a porte chiuse ma anche dell’eliminazione della Juventus fin dagli ottavi di Champions League, alla Juve servono decisioni strategiche in un ambito di ragionevolezza e di sostenibilità.

Vedi anche: Cristiano Ronaldo resterà alla Juve

Pirlo e la certezza del modulo

Il primo punto fermo è il modulo con il quale Andrea Pirlo intende giocare: un 4-3-3 che potrebbe anche prevedere un trequartista arretrato dietro le punte, magari proprio lo stesso Cristiano Ronaldo. Il secondo è che la società non può permettersi di perdere soldi né tempo: la squadra, in una stagione che partirà dopo solo due settimane di riposo ha bisogno di idee chiare e percorribili.

Vedi anche: Quanto guadagna Ronaldo

Calciatori in uscita Juventus

La Juventus dovrà rassegnarsi a qualche partenza: Aaron Ramsey, che non ha completamente convinto, ha diverse offerte in Inghilterra e sarebbe utile per monetizzare Pjanic è di fatto già partito nell’ambito della trattativa che porterà Arthur. Matuidi ha dato mandato ai suoi agenti di trattare un rinnovo con i bianconeri ma ha offerte sia in Inghilterra che una, molto ricca, negli USA.

Calciomercato Juve: i dubbi di Pirlo

Andrea Pirlo in agenda ha alcuni colloqui fondamentali: il primo dei quali con Gonzalo Higuain che stima moltissimo. Se l’argentino gli darà la garanzia di credere nel suo progetto e di volere dare il massimo per la squadra non è escluso che l’attaccante possa restare.

Gonzalo Higuain juve

Diversamente le offerte per lui non mancano. Il sogno di Pirlo era il giovane francese Lacazette, quest’anno all’Arsenal: la Juventus era stata vicinissimo a prenderlo nel 2017 ma alla fine la corsa la vinse Wenger a 53 milioni di euro. Oggi l’attaccante 29enne ne costa una ventina di meno: ma l’Atletico è pronto a sborsarli tutti e subito. ( nel video il gol di Lacazette semifinale di ritorno di Europa League)

L’alternativa sarebbe il più economico Raul Jimenez, 27 gol con il Wolverhampton, altro giocatore che Pirlo ha inserito nella lista della sua spesa. Anche Cristiano Ronaldo stravede per lui, il giocatore forse più duttile in assoluto da affiancare a CR7. Il nome che continua a spuntare, oltre a quello di Dzeko, è Milik, del Napoli, ma la sua ultima stagione non è stata straordinaria e le pretese del presidente De Laurentiis sono notevoli. Sia Dzeko che Milik sono giocatori che vengono considerati da Pirlo più sostitutivi che integrativi di CR7, e quindi il loro arrivo è estremamente improbabile.

Mercato Juve nuovi arrivi e conferme

La difesa sostanzialmente è il reparto dove probabilmente la Juventus cambierà di meno. Ci si attende il rientro del prestito di Pellegrini dal Cagliari. A Pirlo piacerebbe Gosens dell’Atalanta ma la pretesa di Percassi è quella di avere 20 milioni di euro cash. Troppi.

Sicuramente Pirlo ‘curerà’ molto il riconfermatissimo Bentancur che avrà il compito di gestire il ruolo nevralgico nell’organizzazione del gioco. Nicolò Zaniolo e Sandro Tonali sono due nomi interessanti che a Pirlo piacciono molto per la loro versatilità e perché in prospettiva possono crescere molto in vista dell’Europeo con la Nazionale della quale saranno certamente grandi protagonisti.

Pirlo è stato categorico con la dirigenza: Paulo Dybala è assolutamente incedibile. La Juventus poi ha un tesoretto interessanti di giocatori in prestito. Il portiere Perin rientrerà dal Genoa per andare a raggiungere il suo mentore Gasperini all’Atalanta ma sia Romero, anche lui dal Genoa, che Kulusevski, hanno già ottenuto l’OK del nuovo tecnico per la prossima stagione.

Dybala

Il nome nuovo per la Juventus

Dal Brasile rimbalza poi un nome molto interessante e poco noto in Italia, è quello di Talles Magno, talentuosissimo 18enne del Vasco Da Gama. Costa poco e viene considerato un grande realizzatore, il terminale offensivo perfetto tra due giocatori come Ronaldo e Dybala che sanno creare molto gioco. Il problema è che lo vuole anche il Liverpool. Vederlo impressiona perché assomiglia davvero molto al primo Dybala ammirato con la nazionale argentina. Forse un po’ più potente e meno leggero. Ma con un controllo di palla straordinario e una grande qantità di colpi da fuoriclasse.

Prezzo relativamente basso, cinque milioni, giovane e con tanta prospettiva davanti: proprio come Pirlo che sta cercando giocatori a sua immagine e somiglianza, che abbiano fame e una feroce motivazione, come quella che aveva lui a diciotto anni quando si affacciò alla Serie A.

Ecco alcuni dei colpi e dei numeri di Talles Magno, talento 18enne del Vasco Da Gama

Queste le ultime notizie calciomercato Juve con tutte le trattative in corso prima del campionato di serie A.

Vedi anche: Calendario partite Juventus serie A

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!