Serie A 13^ giornata: derby a Roma e d’Italia. Big match a Bergamo

La 13^ giornata di Serie A va in campo da oggi a domenica Le probabili formazioni. Data orario TV e streaming di anticipi e posticipi

Conclusa la serratissima programmazione del calendario europeo, la Serie A maschile si prepara a un rush finale di tre gare in otto giorni prima della lunga pausa destinata ai Mondiali di calcio.

Inter
Dzeko e Lautaro titolari contro la Juventus (Inter Official)

Il turno si chiude domenica sera. E martedì si torna in campo. Questo il  calendario della 13^ giornata di Serie A, tra anticipi e posticipi. Con gli orari di ogni singola partita e la programmazione televisiva.

PARTITA RISULTATIMARCATORI
UDINESE
LECCE
1-1Colombo (L), Beto (U)
EMPOLI
Logo Empoli
SASSUOLO
1-0Baldanzi
SALERNITANA
CREMONESE
Logo Cremonese
2-2Piatek (S), Okereke (C), Coulibaly (S), Ciofani (C)
ATALANTA
NAPOLI
1-2rig. Lookman (A), Osimhen (N), Elmas (N)
MILAN
logo Milan
SPEZIA
Spezia Calcio
2-1Theo (M), Maldini (S), Giroud (M)
BOLOGNA
Bologna calcio
TORINO
Torino Football Club
2-1rig. Lukic (T), Orsolini (B), Posch (B)
MONZA
VERONA
Logo verona Calcio
2-0Carlos Augusto, Colpani
SAMPDORIA
FIORENTINA
0-2Bonaventura, Milenkovic
ROMA
LAZIO
SS Lazio
0-1Felipe Anderson
JUVENTUS
INTER
2-0Rabiot, Fagioli

Serie A 13^ giornata Udinese-Lecce

La bella corsa con la quale l’Udinese aveva iniziato la stagione sembra essersi un po’ frenata nel corso delle ultime settimane. I friulani arrivano da tre pareggi e una sconfitta nelle ultime quattro gare. Un solo punto, invece, per il Lecce nello stesso contesto del campionato con i salentini che continuano ad avere grandi difficoltà in fase offensiva, secondo peggior attacco del campionato. Assenti nell’Udinese Becao e Lovric, Success in vantaggio su Beto per la maglia da titolare. Formazione praticamente confermata per Baroni che può contare su tutti i titolari.

UDINESE (3-5-2): Silvestri; N. Pérez, Bijol, Ebosse; Pereyra, Samardzic, Walace, Arslan, Udogie; Success, Deulofeu.
LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Umtiti, Gallo; Blin, Hjulmand, Askildsen; Strefezza, Ceesay, Oudin.

Serie A 13^ giornata Empoli-Sassuolo

Cinque soli precedenti in Toscana tra Empoli e Sassuolo in Serie A senza mai un pareggio: tre vittorie in casa degli azzurri e due successi esterni dei neroverdi. Formazione ancora rimaneggiata per i padroni di casa con Paolo Zanetti costretto a rinunciare a Tonelli e Grassi, ancora nella lista degli infortunati. Destro riconfermato in attacco probabilmente ancora una volta con Satriano. Sassuolo rimaneggiatissimo. Berardi non ha ancora fatto il suo esordio in campionato, ed è ancora assente anche se il suo rientro si avvicina. Mancano anche Defrel e Muldur. Solo panchina, ancora una volta, per Traorè.

EMPOLI (4-3-1-2): Vicario; Stojanovic, Ismajli, Luperto, Parisi; Haas, Marin, Bandinelli; Baldanzi; Satriano, Destro.
SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Toljan, Erlic, Ferrari, Rogerio; Frattesi, Maxime López, Thorstvedt; D’Andrea, Pinamonti, Kyriakopoulos.

Serie A 13^ giornata Salernitana-Cremonese

La Cremonese cerca sul campo di una Salernitana galvanizzata dopo la bella vittoria esterna contro la Lazio la sua prima vittoria in campionato. Si tratta della prima sfida in assoluto tra queste due società in Serie A. Venti invece i precedenti nelle categorie inferiori con nove pareggi e sei vittorie degli amaranto. Gyomber, infortunato è l’assenza più rilevante per i padroni di casa tra i quali Nicola recupera Maggiore, di nuovo disponibile in panchina. Una sola punta in attacco per Alvini che deve rinunciare a Dessers, alle spalle di Okereke in posizione di trequartista Buonaiuto.

SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Bronn, Daniliuc, Fazio; Mazzocchi, Candreva, Radovanovic, Coulibaly, Bradaric; Dia, Piatek.
CREMONESE (4-2-3-1): Carnesecchi; Sernicola, Bianchetti, Lochoshvili, Valeri; Castagnetti, Ascacibar; Zanimacchia, Pickel, Buonaiuto; Okereke.

Napoli Osimhen
Osimhen, sette gol in campionato, di nuovo titolare a Bergamo  (Napoli Official)

Serie A 13^ giornata Atalanta-Napoli

Quello tra Atalanta e Napoli è indiscutibilmente il big match nella programmazione degli anticipi. Napoli che torna in campionato dopo la sua prima sconfitta in 14 partite subita in Champions League a Liverpool. La formazione di Spalletti mantiene cinque lunghezze di vantaggio proprio sull’Atalanta, al momento seconda in classifica. Per la squadra di Gasperini è un’occasione invidiabile per cercare di ridurre lo svantaggio. Lo scorso anno la doppia sfida fu caratterizzata da due vittorie esterne: 3-1 dell’Atalanta al Maradona, spettacolare 3-2 Del Napoli a Bergamo. Atalanta priva di Muriel, infortunato, che quasi certamente sarà sostituito nella linea dei titolari da Zapata, ex di turno. Nel Napoli torna Lozano dal primo minuto con Ostigard che si candida per un’altra partita da titolare.

ATALANTA (3-4-1-2): Musso; Toloi, Demiral, Djimsiti; Hateboer, Scalvini, Koopmeiners, Soppy; Pasalic, Lookman; Zapata.
NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Kim, Juan Jesus, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Lozano, Osimhen, Kvaratskhelia.

 Milan-Spezia formazioni

Lo Spezia mantiene un margine davvero poco rassicurante sulla zona retrocessione di appena tre punti. La squadra di Gotti è reduce dalla sconfitta beffarda subita in casa contro la Fiorentina, negli ultimi secondi di gioco. Ma ha in memoria la clamorosa vittoria dello scorso anno a San Siro firmata al 96’ da Gyasi. Partita di cui si parla ancora oggi per un gol non convalidato a Messias. Era il 17 gennaio. Da lì in poi il Milan iniziò una lunga rincorsa che lo portò a festeggiare lo scudetto. Dopo la splendida prestazione di Champions League Giroud torna al centro dell’attacco rossonero, sostenuto da Diaz, Messias e Leao. In difesa rientra Gabbia. Ancora niente convocazione per Maignan. Spezia che si riaffida in attacco alla consolidata coppia composta da Gyasi e Nzola.

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Kalulu, Gabbia, Tomori, Hernandez; Bennacer, Tonali; Messias, De Ketelaere, Leao; Giroud.
SPEZIA (3-5-2): Dragowski; Ampadu, Kiwior, Caldara; Holm, Ekdal, Bourabia, Agudelo, Reca; Gyasi, Nzola.

Bologna-Torino

Torino che sembra avere ben ammortizzato il momento difficoltà culminato con una serie di sconfitte che avevano messo in crisi la squadra granata. Bologna ancora alla ricerca di continuità e tranquillità in una classifica che lascia poco tranquilli. Due squadre che nell’ultimo mese hanno marcato pochi punti. Arnautovic sembra definitivamente riconfermato e recuperato, l’austriaco è capocannoniere del campionato con i suoi sette gol. Tre assenze di rilievo per Juric che deve fare a meno di Linetty squalificato e degli infortunati Ola Aina e Sanabria.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Posch, Soumaoro, Lucumi, Cambiaso; Medel, Ferguson; Aebischer, Domínguez, Barrow; Arnautovic.
TORINO (3-4-2-1): V. Milinkovic-Savic; Djidji, Schuurs, Buongiorno; Singo, Lukic, Ricci, Lazaro; Vlasic, Miranchuk; Pellegri.

Milan
Il Milan torna agli ottavi di Champions League dopo nove anni (Milan Official)

Monza- Hellas Verona formazioni

Partita che assume un valore rilevante soprattutto per il futuro del Verona Calcio che anche dopo l’avvento in panchina di Salvatore Bocchetti non è riuscito a risollevare la sua situazione. Gli scaligeri sono ultimi in classifica, nove sconfitte, sei delle quali consecutive. Anche questa è una prima volta in Serie A, 49 i precedenti nelle categorie inferiori in sostanziale equilibrio, 16 pareggi e 18 vittorie dei padroni di casa. Unico indisponibile per il Monza Pablo Marì, tornerà soltanto nel 2023 dopo il drammatico episodio che lo ha visto aggredito da un folle in un centro commerciale. Verona che schiera in attacco una sola punta, Henry, con Lasagna di nuovo in panchina.

MONZA (3-4-2-1): Di Gregorio; Donati, Marlon, Izzo; Ciurria, Rovella, Sensi, Carlos Augusto; Pessina, Caprari; Petagna.
VERONA (3-4-2-1): Montipò; Cabal, Günter, Magnani; Faraoni, Hongla, Miguel Veloso, Depaoli; Tameze, Kallon; Henry.

Sampdoria-Fiorentina probabili formazioni

Solo 72 ore di recupero per la Fiorentina dopo la trasferta in Lettonia che ha visto i viola vincere in modo netto con l’RFS e confermare l’accesso al secondo turno di Conference League. Per la squadra di Vincenzo italiano tre vittorie consecutive. Una striscia che ha notevolmente risollevato una Fiorentina appesantita da un inizio di stagione poco brillante e che adesso cerca continuità. Su un campo non facile, come quello di Genova contro una squadra alla disperata ricerca di punti salvezza. Sampdoria in netta ripresa con Stankovic ma ancora in grande difficoltà in classifica. Nella Fiorentina torna in campo il tridente composto da Ikonè, Jovic e Kouamè.

SAMPDORIA (4-2-3-1): Audero; Bereszynski, Ferrari, Colley, Amione; Rincon, Villar; Gabbiadini, Sabiri, Djuricic; Caputo.
FIORENTINA (4-3-3): Terracciano; Dodò, Milenkovic, Martinez Quarta, Biraghi; Amrabat, Mandragora, Bonaventura; Ikoné, Jovic, Kouamé. 

Roma
Zaniolo, titolare nel derby dopo la splendida partita di Coppa (Roma Official)

Serie A 13^ giornata Roma-Lazio

Il piatto forte della 13^ giornata di Serie A viene servito nella serata di domenica. Si comincia con l’attesissimo derby tra Roma e Lazio, due squadre che escono dalle coppe europee in modo radicalmente diverso. Lazio sconfitta a Rotterdam dal Feyenoord ed eliminata dall’Europa League, i biancocelesti giocheranno proprio in quella Conference League vinta lo scorso anno dai giallorossi. Vincente contro i bulgari del Ludogorets in una gara intensissima che ha lasciato sicuramente qualche tossina nei muscoli della squadra di Mourinho ma che ha scatenato un clamoroso entusiasmo tra i tifosi.

Roma Lazio probabili formazioni

Si gioca in casa della Roma, dunque prevalenza di tifo giallorosso in quello che è il 179esimo derby della capitale (158 i precedenti solo in Serie A). In tutto 67 vittorie della Roma, 48 della Lazio e 67 pareggi. Mourinho e Sarri faranno i conti con le condizioni dei loro giocatori solo all’ultimo istante, considerando la partita di giovedì sera. Zaniolo, dopo la splendida prestazione con il Ludogorets, gioca di nuovo dall’inizio. Lazio senza Immobile, ma con Pedro, Felipe Anderson e Zaccagni in fase offensiva.

ROMA (3-4-1-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Camara, Cristante, Zalewski; Zaniolo, Pellegrini; Abraham.
LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari, Casale, Romagnoli, Marusic; Vecino, Cataldi, Luis Alberto; Pedro, Felipe Anderson, Zaccagni

Juventus
Chiesa, di nuovo in campo in settimana a 300 giorni dal suo infortunio (Juventus Official)

Juventus-Inter probabili formazioni

Dal derby di Roma a quello d’Italia, anche in questo caso facendo i conti con le sfide europee che hanno visto entrambe le squadre sconfitte nei rispettivi impegni, l’Inter contro il Bayern Monaco e la Juventus, in casa, contro il Paris Saint Germain. La Juve è reduce da tre vittorie consecutive in campionato contro Torino, Empoli e Lecce. L’Inter è in serie positiva da sette partite, sei vittorie e l’importantissimo pareggio esterno di Barcellona che è valso la qualificazione al secondo turno in Champions League

Mancano due giocatori simbolo, da una parte e dall’altra: Pogba e Lukaku, entrambi ancora infortunati e praticamente mai decisivi dall’inizio della stagione.

Nella Juventus torna disponibile Bremer, sicuramente tra i convocati del Brasile per i Mondiali. Ma tornano disponibili anche Vlahovic e Di Maria che potrebbero partire fin dall’inizio. Inzaghi, dal canto suo, riabbraccia Brozovic che potrebbe partire dalla panchina. Linea offensiva affidata a Dzeko e Lautaro Martinez.

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bremer, Alex Sandro; Cuadrado, Fagioli, Locatelli, Rabiot, Kostic; Vlahovic, Milik.
INTER (3-5-2): Onana; Skriniar, Acerbi, Bastoni; Dumfries, Barella, Calhanoglu, Mkhitaryan, Dimarco; Lautaro, Dzeko.

Questa la classifica di Serie A aggiornata

Classifica Serie APt.PGVNP
NAPOLI
41151220
MILAN
logo Milan
3315932
JUVENTUS
3115842
LAZIO
SS Lazio
3015932
INTER
3015914
ATALANTA
2715833
ROMA
2715824
UDINESE
241566 2
TORINO
Torino Football Club
2115626
FIORENTINA
1915545
BOLOGNA
Bologna calcio
1915446
SALERNITANA
1715455
EMPOLI
Logo Empoli
1715356
SASSUOLO
1615446
MONZA
1615419
LECCE
1515266
SPEZIA
Spezia Calcio
1315258
CREMONESE
Logo Cremonese
715077
SAMPDORIA
6151310
VERONA
Logo verona Calcio
515 1211

Questo invece il prossimo turno che si gioca tra martedì e giovedì

PARTITA DATA E ORAIN ONDA SU
NAPOLI
EMPOLI
Logo Empoli
2-0rig. Lozano, Zielinsji
SPEZIA
Spezia Calcio
UDINESE
1-1Reca (S), Lovric (U)
CREMONESE
Logo Cremonese
MILAN
logo Milan
0-0
LECCE
ATALANTA
2-1Baschirotto (L), Di Francesco (L), Zapata (A)
SASSUOLO
ROMA
1-1Abraham (R), Pinamonti (S)
FIORENTINA
SALERNITANA
2-1Bonaventura (F), Dia (S), Jovic (F)
INTER
BOLOGNA
Bologna calcio
6-1Lykogiannis (B). Dzeko (I), Dimarco (I), Lautaro (I) Dimarco (I), rig. Cahlanoglu (I), Gosens (I)
TORINO
Torino Football Club
SAMPDORIA
2-0Radonjic, Vlasic
VERONA
Logo verona Calcio
JUVENTUS
0-1Kean
LAZIO
SS Lazio
MONZA
1-0Romero

Vedi anche: Calendario Partite Serie A

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!