Italia-Inghilterra 2022 -2023: quando gioca la Nazionale. Formazioni

Italia Inghilterra penultimo match stagionale in programma della UEFA Nations League. Quando e che ora gioca la Nazionale di calcio. Formazioni

Italia-Inghilterra, a San Siro: sulla carta dovrebbe essere una di quelle partite in grado di infiammare il pubblico azzurro. E invece la delusione per la mancata qualificazione al Mondiale è palpabile.

Nazionale Frattesi allenamento
Nazionale, il nuovo arrivato Frattesi in allenamento (FIGC)

Sarà una partita amara e un po’ in sordina. Tutto completamente diverso a distanza di poco più di un anno dalla finale vinta a Wembley che consegnò all’Italia il secondo Europeo della sua storia. Ma la situazione quella che è. Al “Meazza” ci si attendono circa 40mila persone, poco più di metà della sua capienza. Poche per la Scala del calcio italiana e per un match di questa importanza.

Italia-Inghilterra di UEFA Nations League

La sfida contro i Leoni resta comunque un classico del calcio internazionale. Se l’Italia ai Mondiali non ci sarà, l’Inghilterra sarà invece presente con una squadra estremamente ambiziosa che tuttavia fino a questo momento in Nations League ha platealmente deluso. Due soli pareggi in quattro partite. L’Italia, due punti alle spalle dell’Ungheria e uno in meno della Germania, rischia di fallire l’accesso alla Final Four, obiettivo minimo di una stagione ormai compromessa. Ma l’Inghilterra ha bisogno di due vittorie nelle ultime due partite per non rischiare la retrocessione in seconda divisione, la cosiddetta League B.

Italia inghilterra i precedenti di un classico

Italia e Inghilterra hanno una lunghissima storia di sfide che hanno segnato la storia del calcio europeo. In tutto sono 29 i precedenti con un bilancio moderatamente favorevole agli Azzurri: 10 vittorie italiane, 8 successi inglesi e 11 pareggi, l’ultimo dei quali lo 0-0 nella gara di andata. La storia recente ci ricorda la vittoria ai rigori di Wembley del luglio scorso. La più grande delusione possibile per gli inglesi, la gioia più inattesa per la squadra azzurra.

Milano ospita per la 60esima volta la Nazionale in uno stadio messo in discussione: sempre di più le voci che parlano di ridimensionamento e addirittura di demolizione. Il bilancio azzurro a San Siro è di 37 vittorie, 19 pareggi e 3 sconfitte. Ma l’ultima fu una sconfitta, quella contro la Spagna nella semifinale della Final Four di Nations League che mise fine a una serie positiva di San Siro che resisteva da 93 anni e che per Mancini arrivò a 35 gare senza sconfitte. All’andata in Inghilterra a Wolverhampton finì 0-0.

Ultime sulla formazione dell’Italia

Dei 29 giocatori inizialmente convocati, Mancini ha dovuto rinunciare a Politano e Pellegrini, acciaccati e già tornati a casa. Al loro posto sono arrivati Frattesi (Sassuolo), Gabbiadini (Sampdoria) e Esposito (Spal) che era già in ritiro con la Under 21. Mancini in questi giorni ha lavorato su due moduli diversi. Considerando che per la Nazionale, dopo la Nations League, inizierà una serie di esperimenti e una fase di profondo rinnovamento, c’è una certa curiosità su come giocheranno gli Azzurri. Al momento queste      le probabili formazioni.

Italia (3-5-2) – Donnarumma; Toloi, Bonucci, Bastoni; Di Lorenzo, Barella, Jorginho, Tonali, Emerson Palmieri; Immobile, Raspadori. CT Roberto Mancini
Inghilterra (4-2-3-1) – Ramsdale; James, Maguire, Tomori, Trippier; Ward-Prowse, Rice; Streling, Mount, Grealish; Kane. CT Gareth Southgate

L’Italia nel frattempo ha già pianificato la sua attività durante il Mondiale. Un lungo collegiale e due amichevoli a Tirana (il 16 novembre) contro l’Albania e a Vienna contro l’Austria (20 novembre).

Italia-Inghilterra sarà trasmessa in diretta e in chiaro da RAIUno, con streaming su RAIPlay. Calcio d’inizio ore: ore 20.45

 

 

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!