Abruzzo: spaghetti alla chitarra con ragú di agnello

spaghettiallachitarra_labandadeibroccoli3_1
I maccheroni alla chitarra, una tipologia di pasta tipicamente abruzzese, prendono il nome dall’attrezzo utilizzato per dar forma alla sfoglia, generalmente all’uovo. Questa infatti, viene prima lavorata a mano, poi tirata al mattarello ed infine posta sulla “chitarra” e pressata sempre col mattarello, che viene fatto rotolare avanti e indietro, in modo che i fili dell’attrezzo taglino la sfoglia conferendo così agli spaghetti una forma quadrata.
La chitarra è costituita da un’intelaiatura in legno con dei fili d’acciaio tesi parallelamente, come le corde di una chitarra, appunto. La ricetta fa parte della nostra tradizione di famiglia, mia nonna li preparava ogni domenica con la sua chitarra e non c’era musica migliore a pranzo!

Ingredienti per 6 persone:

480 gr. di maccheroni alla chitarra (noi abbiamo usato quelli di semola di grano duro
Garofalo senza uova)
1,5 kg di agnello a pezzi piccoli
500 g di pomodori pelati
1 bicchiere di vino bianco secco
1 spicchio di aglio
1 foglia alloro
1 carota
olio e.v.o. q.b.
sale q.b.
pecorino q.b.
peperoncino a piacere

Preparazione spaghetti alla chitarra con ragù di agnello

In una casseruola capiente e dai bordi alti far soffriggere la carota e la cipolla tagliate a cubetti, con la polpa d’agnello e uno spicchio d’aglio. Lasciate rosolare qualche minuto sfumate con il vino bianco, lasciando evaporare l’alcool, qundi aggiungete i pomodori pelati, avendo cura di schiacchiarli un pò con la forchetta. Aggiungete la foglia d’alloro, un bicchiere d’acqua, coprite e lasciate cuocere un paio d’ore a fuoco bassissimo. Quindi togliete il coperchio, alzate la fiamma, aggiustate di sale e aggiungete, a vostro gusto, il peperoncino. Togliete poi la foglia d’alloro.

Ora basta aggiungere una manciata di pecorino e condire gli spaghetti alla chitarra con il sugo. I pezzi d’agnello del ragù vengono di solito serviti come secondo piatto, c’è anche chi aggiunge i peperoni nella preparazione del ragù, ma a casa nostra si faceva senza, i peperoni si facevano abbrustoliti sulla brace e venivano serviti come contorno.

Vedi anche:

Ricette regionali spaghetti al rancetto

Cazzarelli e fagioli abruzzesi

Scrippelle ricetta originale abruzzese

Agnello cacio e uova

Arrosticini ricetta degli spiedini di carne

Blog: La banda dei broccoli

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!