Pensione anticipata: requisiti 2021, pagamenti, calcolo e ultime notizie

Pensione anticipata: requisiti, tutto quello che c’è da sapere e ultime notizie.

PENSIONE ANTICIPATA 2021. I lavoratori e le lavoratrici che hanno maturato un determinato requisito contributivo possono ottenere la pensione anticipata. Di cosa si tratta? La pensione anticipata è il trattamento di pensione che permette di conseguire l’assegno pensionistico prima di aver compiuto l’età prevista per la pensione di vecchiaia. Si può quindi ottenere a prescindere dall’età anagrafica.

pensione anticipata 2021

Ma a chi spetta la pensione anticipata?  Quali sono i requisiti? Quando e come bisogna fare domanda per ottenerla? E quali possibilità hanno le donne? Di seguito vi diamo tutte le informazioni su quando andare in pensione anticipata e le indicazioni su come fare.

Che cos’è la pensione anticipata

La pensione anticipata è in vigore dal 1° gennaio 2012 e ha sostituito la precedente pensione di anzianità. La pensione anticipata può essere conseguita a prescindere dall’età anagrafica. Sino al 31 dicembre 2026 per ottenere la pensione anticipata è necessario avere 41 anni e 10 mesi di contributi versati per le donne, e 42 anni e 10 mesi per gli uomini. Per conseguire la pensione anticipata è necessaria la cessazione del rapporto di lavoro dipendente. Per quanto riguarda i lavoratori autonomi, non è invece richiesta la cessazione dell’attività.

Chi ha diritto alla pensione anticipata?

Come specificato sul sito ufficiale dell’INPS, la pensione anticipata è prevista per gli tutti i lavoratori che sono iscritti:

  • all’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO)
  • alla Gestione separata INPS
  • alle forme sostitutive dell’AGO, come ad esempio il Fondo Volo e la Gestione sport e spettacolo
  • alle forme esclusive dell’AGO, come ad esempio le Gestioni dei dipendenti pubblici (dipendenti dello Stato, degli enti locali, del settore sanità, ufficiali giudiziari e insegnanti scuole materne).

Pensione anticipata requisiti 2021 secondo l’Inps

Per ottenere la pensione anticipata è necessario aver versato contributi per un preciso numero di anni. Nello specifico, è necessario aver versato:

  • 42 anni e 10 mesi di contributi, se uomini
  • 41 anni e 10 mesi, se donne

Questo requisito, in base alle norme in vigore, è previsto fino al 31 dicembre 2026.

Inoltre, il decreto 4/2019 ha introdotto una “finestra” mobile di 3 mesi, prima di andare davvero in pensione anticipata. Quindi coloro che hanno maturato il requisito contributivo dal 30 gennaio 2019 in poi possono ottenere la pensione tre mesi dopo. Mentre coloro che hanno maturato il requisito contributivo dal 1° al 29 gennaio 2019 possono ottenere la pensione dal 1° aprile 2019. La “finestra” non trova invece applicazione per coloro che hanno maturato il requisito contributivo entro il 31 dicembre 2018.

Calcolo pensione anticipata Inps

Per conoscere a quanto ammonta l’importo della pensione che si percepirà, a partire da maggio 2015 è presente sul sito dell’INPS un servizio chiamato “La mia pensione futura”. Si tratta di un simulatore per il calcolo della pensione che permette di verificare l’importo dei contributi versati e di conseguenza di conoscere l’importo della pensione.

Si può accedere al servizio al seguente link: https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=50033

Quando fare domanda per la pensione anticipata?

La domanda per la pensione anticipata può essere presentata al raggiungimento dei requisiti, dunque nel momento in cui sono stati versati 42 anni e 10 mesi di contributi (per gli uomini) e 41 anni e 10 mesi (per le donne). Ma quando si va in pensione anticipata? Dal momento in cui viene presentata la domanda all’inizio del trattamento pensionistico sarà poi necessario attendere 3 mesi, come precedentemente spiegato.

Vedi anche: Riforma pensioni 2021 news

Come fare domanda per la pensione anticipata

La domanda di pensione anticipata può essere presentata online all’INPS attraverso il servizio dedicato, accedendo a questa pagina:
https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=50308
In alternativa, si può fare domanda tramite il Contact center dell’INPS, al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile. Si può inoltre fare domanda tramite enti di patronato e presso i CAF.

Pensione anticipata donne 2021

In base alle ultime notizie, le donne che intendono lasciare il mondo del lavoro possono contare, oltre che sulla pensione anticipata donne, su altri scivoli pensionistici. Esiste infatti la pensione donne con figli, che prevede uno sconto dell’età pensionabile per le lavoratrici madri. Tale sconto si applica esclusivamente per l’accesso alla pensione di vecchiaia, e consente alle lavoratrici con figli la possibilità di anticipare la data del pensionamento di 4 mesi per ogni figlio, fino ad un massimo di 12 mesi.

Le lavoratrici possono inoltre contare sul rinnovo dello scivolo pensionistico denominato “Opzione donna”. Questa misura dovrebbe infatti essere prorogata a breve, in base alle ultime notizie. Una volta rinnovata, questa misura consentirà alle lavoratrici di andare in pensione con 58/59 anni di età e 35 di contributi, fino a fine 2021.

Vedi anche: Età pensione donna

Ultime notizie pensione anticipata 2021

Abbiamo visto il quadro generale per quanto riguarda la pensione anticipata uomini e donne, ma qual è la situazione attuale, quali sono le ultime notizie? Al momento, tutti coloro che hanno raggiunto l’età pensionabile o hanno versato gli anni di contributi necessari ad ottenere la pensione anticipata potranno fare domanda all’INPS in modo tale da lasciare il mondo del lavoro nel 2021.

Le misure pensionistiche esistenti nel nostro sistema sono varie. Oltre alla pensione anticipata c’è Quota 100 (che dovrebbe terminare a fine 2021), l’Opzione donna e la pensione di vecchiaia. In attesa di maggiori notizie in base alla manovra del governo in questa pagina vi aggiorneremo con le news sulla pensione anticipata.

Vedi anche:

Related Posts

Ben tornato!