Bonus 110 unifamiliari. Ultime legge di bilancio 2022

Bonus 110 villette unifamiliari. Tetto isee e asseverazione, ecco cosa potrebbe cambiare nel testo della legge di bilancio 2022. Ultime news sul superbonus.

Bonus 110 unifamiliari. E’ una delle misure presenti nel testo della manovra 2022 che potrebbe cambiare, in base alle intenzioni dei partiti che sostengono il governo Draghi. In particolare sono 2 gli aspetti oggetto di modifica: il tetto Isee per i lavori sulle villette e l’obbligo di asseverazione per interventi sotto determinate soglie.

Bonus 110 unifamiliari ultime

Concentriamoci proprio su questi aspetti, per capire come potrebbe cambiare il superbonus 110% nel 2022, secondo le ultime notizie.

VEDI ANCHE: BONUS 2022 ELENCO 

Superbonus 110 isee unifamiliare

Nella legge di bilancio 2022 attualmente è prevista una soglia Isee familiare pari a 25.000 euro per i lavori sulle villette unifamiliari. Quindi chi possiede redditi superiori a questo limite, nel 2022 non potrà accedere all’ecobonus 110 su questa tipologia di intervento.

I partiti che sostengono la maggioranza però vorrebbero l’eliminazione di questo tetto, per aumentare la platea dei possibili beneficiari. Tuttavia questa modifica costa molto. Quindi appare più probabile una soluzione intermedia, ovvero un innalzamento a 40.000 euro della soglia. Nelle prossime ore il governo si riunirà per decidere su questo, anche sulla base dei calcoli del Mef.

VEDI ANCHE: ECOBONUS 110 ESEMPIO

Bonus 110 asseverazione, come potrebbe cambiare

Quello dell’Isee non è l’unico vincolo che potrebbe cambiare per il bonus 110. Infatti, anche il rilascio della certificazione di inizio lavori asseverata (ovvero il controllo preventivo previsto dal decreto anti frodi) potrebbe essere modificato.

In particolare per gli interventi di edilizia al di sotto dei 40.000 euro potrebbe non servire più, secondo le ultimissime. Viceversa per quelli di importo superiore restano gli obblighi del visto di conformità prima dell’inizio dei lavori.

Gli interventi che rientrerebbero nella modifica sono quelli di importi contenuti. Come ad esempio la sostituzione di una caldaia o degli infissi.

VEDI ANCHE: BONUS CALDAIA 2022

Bonus facciate 2022, ultime news manovra

Restando in tema di lavori edilizi, anche il bonus facciate potrebbe cambiare. Al momento, il testo della manovra prevede la conferma dell’agevolazione nel 2022, ma con una diminuzione al 60% (rispetto al 90% previsto nel 2021).

Le forze politiche vorrebbero una proroga dell’incentivo senza abbassamento dell’agevolazione, ma questa scelta risulta molto costosa. Per rendere l’idea, la proposta di proroga per soli 6 mesi (fino al 30 giugno 2022) del bonus facciate al 90% costerebbe 600 milioni di euro, secondo le stime. Quindi una durata più lunga avrebbe un impatto ancora maggiore. Il governo difficilmente l’accetterà visto che non intende cambiare i saldi della manovra.

Insomma, come visto ci sono molte novità in arrivo per il bonus 110 unifamiliari e villette. Per alleggerire la burocrazia l’esecutivo potrebbe modificare il tetto Isee ed evitare la certificazione asseverata sui lavori entro i 40.000 euro. Per l’approvazione di queste modifiche, incluse quelle relative al bonus facciate, bisognerà però attendere il voto finale della manovra 2022 in parlamento. Tuttavia, viste le poche risorse disponibili, solo alcune potranno essere approvate davvero.

VEDI ANCHE:


Articoli Correlati

Add New Playlist