Sismabonus 2022 acquisti scadenza. Guida agenzia delle entrate

Sismabonus acquisti 2022. Ecco quando scade e come ottenere l’agevolazione del 110% per le ristrutturazioni di immobili in zone sismiche.

Sismabonus 2022, gli acquisiti di immobili poi oggetto di lavori di ristrutturazione per l’adeguamento sismico, usufruiscono di un incentivo del 110%. L’agenzia delle entrate, con apposita risposta ha chiarito quando spetta tale agevolazione e quali sono le scadenze da rispettare.

Sismabonus acquisti 2022

Concentriamoci allora su questi aspetti per capire a chi spetta e come ottenere il sismabonus anche nel 2022.

VEDI ANCHE: BONUS 2022 GUIDA

Sismabonus acquisti cosa è

Si tratta di una detrazione che spetta a chi realizza interventi antisismici su un immobile acquistato e ubicato in zone a rischio sismico (1, 2 e 3 come individuate dalla normativa). In base alla zona è prevista una percentuale sui lavori effettuati.

Tuttavia, questa tipologia di lavoro, rientra fra quelli che permettono di accedere al superbonus 110 (almeno fino a quando la misura resterà in vigore). A tal proposito ricordiamo che nella nuova manovra varata dal governo Draghi è prevista la proroga del bonus 110 fino per tutto il 2022.

Novità: Bonus Casa 2022

Quindi, anche i lavori di adeguamento sismico sugli immobili acquistati godono dell’agevolazione del 110%, fino al tetto di spesa massimo pari a 96.000 euro. Inoltre, il credito spetta anche per i lavori sugli immobili già di proprietà, per i lavori di miglioramento antisismico.

Sismabonus acquisti 2022 scadenze e regole

Come chiarito dalla risposta n.749/2021 agenzia delle entrate, per accedere a questo contributo l’atto di acquisto dell’immobile oggetto di lavori deve essere stipulato entro il 30 giugno 2022. Ovviamente l’edificio deve essere inserito fra le zone sismiche individuate e rientranti nell’incentivo.

In caso di cambio zona sismica, l’agevolazione potrà comunque essere applicata, ma dalla data in cui la delibera di variazione ha effetto. Quindi, per dirla in parole povere, se un comune entra in una zona sismica, si potrà ottenere il contributo ma solo dalla data in cui la variazione entra in vigore.

Queste in sintesi le novità sul sismabonus 2022 acquisiti, sulla base delle indicazioni fornite dall’agenzia delle entrate. Riassumendo, chi acquista un immobile che rientra in una delle zone sismiche dei territori italiani, può ricevere l’agevolazione del 110% sui lavori di adeguamento. A patto che l’immobile sia acquistato entro il 30 giugno 2022.

VEDI ANCHE:

Articoli Correlati

Add New Playlist