Cinque libri da leggere nella Primavera 2022

Libri da leggere, ecco  qualche suggerimento utile in libreria, tra libri ed e-book per letture interessanti in primavera.

Libri da leggere  da comprare in libreria o anche in formato kindle su Amazon ecco una selezione delle 5 migliori uscite del momento.

La pandemia ha leggermente migliorato i dati di vendita in Italia, che purtroppo confermavano il nostro paese al minimo storico per quanto riguarda gli acquisti in libreria. E se molti sostengono che è l’estate la stagione in cui si acquistano più libri, vale la pena suggerire almeno cinque libri, tra quelli pubblicati e quelli in uscita, che vale davvero la pena di leggere.

Libri

Antonio Ornano – “Niente da perdere” (Solferino)

Non il solito libro di un comico. Anche se Antonio Ornano è un comico, molto bravo per altro. Un monologhista coi fiocchi che scrive, interpreta e sa come far ridere. Ma più di questo il comico ligure (spezzino) è uno straordinario osservatore che rubando il mestiere ai suoi figli, navigando tra i social e guardando l’evoluzione di cose e persone, sa raccontare un’epoca difficile. Sicuramente ridicola.

Ornano scrive davvero molto bene. Il ritratto di Gualtiero, comico scalcinato e in crisi di identità, alle prese con il format di un nuovo programma TV, è il pretesto per parlare di un periodo in cui tutti sanno fare tutto, e si improvvisano rubando la scena a chi sa fare veramente le cose. E poi ci sono una moglie ingombrante e poco riconoscente, figli irrispettosi e anaffettivi e un mondo di presunti VIP, crepuscolo culturale di un paese senza valori. In principio era Fantozzi. Ornano crea un contro-eroe capace di esaltare il nerd furioso che ci dorme dentro da anni.

Onano

 

Francesca Michielin – “Il cuore è un organo” (Mondadori)

Altra scrittrice prestata alle librerie. Perché in realtà Francesca Michielin è autrice e cantante di qualità con diverse soddisfazioni da raccontare. La sua prima opera letteraria è un bel ritratto da insider sul mondo della musica, in costante e continua evoluzione, tra dischi che non si vendono, un pubblico distratto dai social network e contenuti di qualità che vengono brutalmente scavalcati dal vuoto pneumatico.

Il suo libro “Il cuore è un Organo” racconta in modo molto fedele e ispirato la trasformazione di tre donne impegnate in modo diverso nella musica. Verde è al top della fama, Regina è una lady che ha lasciato le classifiche da anni, Anna è una grande appassionata, il filo conduttore ideale tra due generazioni diverse e apparentemente distopiche. Tre donne impegnate in un viaggio dentro e fuori se stesse, capace di cambiare anche chi sta loro accanto e di valorizzare un percorso artistico e personale bello. Anche da leggere. Brava.

MIchielin

Madeline Miller – “La canzone di Achille” (Sonzogno)

Chi ama Valerio Massimo Manfredi non potrà non amare Madeline Miller. Per quanto si parli di autori profondamente diversi l’uno dall’altro. Aggrappato alla storia, alle ricerche alla veridicità delle fonti Manfredi. Più affezionata alla narrazione, alla musicalità delle storie e alla leggenda dei suoi protagonisti la Miller. Un’autrice che dovrebbe essere in qualche modo portata in dote agli studenti delle scuole superiori, ma anche delle medie, per il modo leggero, piacevole e facilmente interpretabile con cui riesce a rievocare miti dei quali si è scritto di tutto e di più.

“La canzone di Achille” è una meravigliosa storia di amicizia e d’amore, tra Achille e Patroclo, forse la prima storia omosessuale storicamente riconosciuta. Una storia che solo parzialmente la scuola può e sa raccontare. E che il film “Troy” si è limitato a sfiorare: perché le battaglie e i duelli cinematograficamente rendevano molto di più. Se la prima lettura di quest’autrice vi convince si consiglia anche “Circe”.

Miller

 Libri da leggere Gino Strada – “Una persona alla volta”

Tra le vite che abbiamo perso negli ultimi mesi resta molto il rimpianto per una personalità come quella di Gino Strada, il medico fondatore di Emergency, capace di catturare l’attenzione del pubblico televisivo almeno quanto quello dei potenti, una figura trasversale, forte, di grandissimo fascino. Il libro è in questi giorni in presentazione in molte librerie italiane, commentato da chi Strada lo ha conosciuto, lavorandoci o raccontandolo.

In un periodo di venti di guerra, di tensioni e di intolleranze, una voce di pace ci vuole. Gino Strada racconta il suo sogno realizzato e il lento percorso di una consapevolezza propria che è diventata di molti. Un libro che svela alcuni segreti sulla guerra, sulle medicine, sulle cure, sui diritti di chi è paziente e i doveri di medici e delle cosiddette istituzioni. Un libro che, scritto pacatamente, offre concetti che fanno rumore senza gridare. E che mai come oggi sono drammaticamente attuali. E spesso dimenticati. Un libro meraviglioso che racconta con garbo una vita davvero straordinaria.

Gino strada una persona alla volta

Sally Rooney – “Dove sei, mondo bello” (Einaudi)

Può piacere o meno. Perché nel mondo global e commerciale Sally Rooney ha avuto talmente tanto di quel successo con le sue prime pubblicazioni che, inevitabilmente, è diventata a sua volta oggetto di marketing. Del percorso di crescita dell’autrice irlandese, 31 anni, vanno apprezzate due cose. Sally è un’autrice che pur promuovendo quello che scrive è molto lontana da salotti e presenzialismi estremi. É ancora molto concentrata sul suo stile, sui suoi personaggi. Dà tempo al tempo. E nonostante le siano arrivate proposte per completare libri a ciclo battente, del tipo uno ogni cinque mesi, e due suoi successi, “Parlarne tra amici” (Conversations with Friends) e “Persone Normali” (Normal People), siano diventati anche un serial televisivo, lei prosegue con i suoi progetti uno alla volta. Questo è uno splendido romanzo, molto divertente.

Una compagnia di amici un po’ sbalestrati a cavallo dei trent’anni con molte debolezze e un’infinità di insicurezze. Alice, scrittrice di successo che rimorchia su Tinder, affronta un rapporto bizzarro con Felix. La sua amica divisa tra due storie, a loro modo ugualmente infelici. Sorveglia sui social i post del suo ex nella speranza di un ripensamento. Un libro sincero. Nel quale la Rooney analizza in modo spietato se stessa e forse qualcuno dei suoi amici. Tutto troppo verosimile. Dannatamente vicino alla vita di chi legge, che si riconoscerà almeno parzialmente nelle turbe e nelle patologie di ognuno dei protagonisti.

Rooney

Quest i 5 libri da leggere assolutamente in primavera 2022. A breve vi illustreremo le nuove uscite per l’estate.

Vedi anche:

Libri cosa legge l’italiano medio

Storie sull’amicizia da leggere e dedicare

Non ho mai letto un libro da dove inizio

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!