Trento femminile rosa 2022/2023. Giocatrici e formazione ACF Trento

Trento calcio femminile rosa 2022-2023. Ruoli, caratteristiche delle giocatrici e allenatore del Trento.

Trento femminile. La formazione del Trento femminile è composto da 22 elementi. Di seguito l’elenco delle giocatrici suddiviso per ruolo. Poi un breve cenno anche alla storia del club e allo staff.

trento femminileRosa calciatrici Trento women

Ecco chi sono le giocatrici del Trento donne, che nella stagione di calcio femminile 2022/2023 gioca nel campionato di Serie B.
(aggiornata al 15/9/22)

Portieri

Federica Callegari – Classe 2000, già al Trento da diverse stagioni.
Chiara Valzolgher – Classe 1992, è una delle colonne della squadra. Cresciuta nel Trento, ha giocato del Sudtirol dal 2010 al 2016, poi è tornata a casa.

Difensori

Ingrid Wilma Maria Andersson – Classe 1998, difensore centrale svedese reduce dall’esperienza con lo Spezia. Si farà valere con esperienza e centimetri (186 cm). E’ la prima giocatrice straniera del Trento.
Elena Bertamini – Classe 2003, è un prodotto del settore giovanile del Trento ed è stata una delle rivelazioni dello scorso campionato.
Angelica Lenzi – Classe 1995, è al Trento da sempre ed è una colonne del gruppo allenato da Spagnolli.
Caterina Lucin – Classe 1999, milita praticamente da sempre nel Trento.
Nicole Ruaben – Classe 1999, è anche lei una giocatrice uscita dal vivaio trentino.
Linda Tonelli – Nata nel 1998, è al Trento dal 2018 ed è un perno della retroguardia.

Ingrid Wilma Maria Andersson (Foto Trento Femminile)

Centrocampisti

Elisa Battaglioli – Classe 1998, torna a Trento dopo una stagione fra Ternana e Ravenna.
Michela Chemotti – Nata nel 2001, ha militato con Isera e Brixen prima di giungere al Trento nel 2020/2021.
Matilde Fuganti – Classe 1999, duttile centrocampista in grado di poter fare mediano o interno sinistro.
Gaia Gastaldello – Classe 2002, lo scorso anno arriva a Trento dopo un quadriennio a Padova.
Melanie Kuenrath – Classe 1999, entra nel vivaio del Bayern Monaco, poi torna in Italia e gioca con Florentia, Napoli e San Marino.
Gabriella Settecasi – Siciliana classe 1991, è al Trento dal 2021 quando è stata prelevata dall’Unterland Damen. Prima esperienze anche con Marsala e Palermo.
Alessandra Tononi – Classe 2000, è una centrocampista offensiva passata al calcio dopo un trascorso da pallavolista.
Giordana Torresani – Classe 1987, porta esperienza nella mediana trentina in cui milita dal 2016.
Martina Varrone – Classe 1998, è al Trento dal 2018. E’ una centrocampista con il vizio del gol.

Attaccanti

Maya Antolini – Classe 2002, era già al Trento nella scorsa stagione.
Hannah Bielak – Classe 1998, arriva dal Brixen come Stockner. Prima esperienza fuori dall’Alto Adige.
Giulia Rosa – Classe 1995, è stata fra le grandi protagoniste della promozione in Serie B grazie alla sua caterva di gol.
Alexandra Stockner – Classe 2022, ha realizzato 6 reti nella scorsa stagione con il Brixen.
Alessandra Tonelli – Classe 1998, come Rosa ha contribuito al salto di categoria con i suoi gol. Al Trento dal 2016.

Alexandra Stockner (Foto Trento Femminile)

Chi allena il Trento femminile

Il tecnico del Trento Femminile è Massimo Spagnolli, confermato dopo aver conquistato la promozione dalla Serie C alla B al secondo tentativo.

Trentino, è stato attaccante professionista con le maglia di Baracca Lugo, Catania, Padova, Gubbio, Sudtirol, tanto per citarne alcune, prima di intraprendere una nuova carriera post calcio giocato divisa fra campo e scrivania.

In passato Spagnolli è stato anche viceallenatore del Trento maschile in Serie D per due stagioni, prima di sposare il progetto della squadra femminile.

Quanto guadagnano le calciatrici del Trento femminile

Partecipando a un campionato di Serie B, il Trento femminile non stipula dei veri contratti con le proprie tesserate a differenza di quanto accade invece nella Serie A donne che da quest’anno è considerata professionistica.

In breve tempo si spera che anche la serie cadetta possa compiere questo passo, ma ad oggi lo stipendio di una calciatrice di Serie B non può superare i 30.658 euro lordi più rimborsi.

LEGGI ANCHE:

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!