Cesena femminile rosa 2022-23. Giocatrici, staff e formazione

Cesena femminile giocatrici 2022-2023. Ruoli e caratteristiche delle calciatrici del Cesena donne. Stadio, allenatore e presidente del club.

Cesena femminile. La rosa del Cesena è attualmente composta da ben 26 calciatrici. Di seguito l’elenco delle giocatrici suddiviso per ruolo. A seguire qualche informazione anche sullo staff bianconero.

Vedi anche: Serie B femminile 2022-2023. Tutte le partite del campionato

Rosa calciatrici Cesena Femminile 2022/2023

Ecco chi sono le giocatrici del Cesena suddivise per ruolo per la stagione di calcio femminile 2022/2023.
(aggiornato al 14 settembre 2022)

Portieri

Bardi Serena – Classe 2006, avrà il ruolo di terzo portiere e di apprendere dalle colleghe più esperte.
Eveljn Frigotto – Classe 1997, originaria di Montecchia di Crosara, è tornata in Italia dopo quattro anni vissuti negli Usa, dove aveva ottenuto una borsa di studio per frequentare la Facoltà di Scienze Motorie presso il College “Lindsey Wilson” in Kentucky.
Adelaide Serafino – Reduce da una stagione con la maglia del Ravenna, ha militato anche nella primavera della Juventus. Classe 2002, arriva al Cesena a parametro zero.

Evelyn Frigotto (Foto Facebook Cesena Femminile)

Difensori

Alessandra Amaduzzi – Classe 1992, è fra le più esperte della squadra.
Martina Carlini – Classe 1996, romagnola doc, è uno degli elementi imprescindibili del pacchetto arretrato. Dal 2014 al Castelvecchio, poi Cesena, è considerata un pilastro della squadra. Per lei 26 presenze nella scorsa annata.
Elena Casadei – Riconfermata ancora una volta, la classe 1996 è un esterno difensivo che abbina talento e grande facilità di corsa. Dal 2016 al Castelvecchio poi divenuto Cesena. Nello scorso campionato ha collezionato 27 presenze.
Nicole Costa – Classe 2002, già a Cesena lo scorso anno dopo l’esperienza a Ravenna. Laterale di difesa, può avanzare anche sulla linea mediana. Vanta uno scudetto Primavera con l’Inter nel 2018/2019.
Paola Cuciniello – Difensore di esperienza, con buone qualità tecniche, è il perno della retroguardia bianconera. Dal San Zaccaria nel 2018 al Castelvecchio poi Cesena. Classe 1997, di San Giorgio a Cremano, ha iniziato nella Carpisa Napoli, club con cui ha esordito in Serie A a soli 15 anni.
Giulia Mancuso – Classe 1999, proviene dalla scuola Juventus. Nasce centrocampista, poi arretra a difensore centrale. Non ama spazzare, ma predilige il gioco palla a terra.
Maria Vittoria Nano – Classe 2003, è cresciuta nel Milan con cui ha militato sino alla Primavera e debuttato con la prima squadra. Primo anno in bianconero.
Sara Pastore – Classe 1984, al Cesena dal 2018 (prima Castelvecchio). Nata in Svizzera, con cittadinanza italiana, ha vinto un campionato di A2 con il Riviera di Romagna e uno di B con il Cervia. Autentica colonna della difesa bianconera, è stata la prima a rinnovare il proprio accordo.
Alice Rossi – Classe 2002, giunta in prestito dal Sassuolo, nella scorsa stagione era sempre in B al Tavagnacco.

Giulia Mancuso (Foto Facebook Cesena Femminile)

Centrocampiste

Marika Beleffi – Classe 1998 è una bianconera doc. Centrocampista molto duttile, con spirito di sacrificio e vizio del gol.
Beatrice Bizzocchi – Classe 2002. Dal 2017 al Castelvecchio poi diventato Cesena. Reduce da un lungo stop per infortunio, ma è dotata di tenacia e determinazione e sarà utile alla causa.
Lidia Bradau – Classe 1997, nata in Romania ma cresciuta in Canada. E’ un play mancino che sarà chiamato a dettare i ritmi della squadra di Ardito.
Linda Casadio – Ravennate, nata nel 1999 è un esterno di centrocampo. Ha debuttato in Serie A con la maglia del San Zaccaria, è a Cesena dal 2018.
Virginia Gidoni – Classe 2003, arriva in prestito dall’Hellas Verona, ma nello scorso campionato era al Chievo.
Nanoka Iriguchi – Classe 1997, ex Sassuolo, duttile calciatrice nipponica. Decisivo è stato anche il consiglio di Yuto Nagatomo, ex difensore dell’Inter oltre che del Cesena.
Zsandra Ploner – Classe 2002, ha militato nell’Under 17 e Under 19 ungherese, nell’ultima stagione ha giocato nella Pro Sesto. Sbarca al Cesena a parametro zero.
Lucrezia Salimbeni – Classe 2000, arriva prestito dal Chievo. Ex compagna di Gidoni, è una mezzala che può giocare sia a destra che a sinistra.
Silvia Zanni – Classe 2001, è un esterno proveniente dal Cittadella.

Attaccanti

Veronica Bernardi – Classe 2005, è nel giro delle Nazionali giovanili. L’anno scorso si è guadagnata sul campo la maglia da titolare e vuole confermarsi.
Fabiana Costi – Classe 1986, è alla terza stagione in bianconero dopo l’esperienza con l’Inter. Con 14 gol realizzati nella scorsa stagione, è stata fra le più prolifiche. Ma, grazie al suo spirito di sacrificio, è anche un esempio per le più giovani. Nel suo palmares ci sono 3 scudetti (2 con Torres e 1 con Brescia), 2 Coppa Italia (1 Reggiana e 1 Brescia) e 3 Supercoppa Italiana (2 Torres e 1 Brescia).
Gaia Distefano – Classe 2002, è un esterno d’attacco molto rapido svezzato nella Juventus. Arriva a parametro zero.
Eleonora Galli – Ex Orobica, ex Inter, classe 2002, attaccante mancino completo. Potenza, tecnica e velocità sono i suoi punti di forza.
Maddalena Porcarelli – Classe 2000, per lei si tratta di un ritorno in bianconero avendo già militato dal 2018 al 2021 con un bottino di 24 reti. E’ a caccia di rilancio dopo l’amarezza di Napoli e Brescia.

Maddalena Porcarelli (Foto Facebook Cesena Femminile)

Chi allena il Cesena Femminile

A guidare il Cesena Femminile sarà ancora una volta Michele Ardito. L’ex tecnico di AtalantaMozzanica e Florentia ha infatti prolungato il proprio accordo con il sodalizio bianconero portando la scadenza a giugno 2023.

Michele Ardito (Foto Facebook Cesena Femminile)

Cosa ha vinto il Cesena femminile

Dopo l’undicesimo posto ottenuto nella scorsa stagione, il Cesena femminile punta a migliorare il piazzamento conquistato nel campionato di calcio femminile di Serie B 2021/2022.

Nel 2022/2023 le bianconere vogliono infatti effettuare uno step di crescita con una squadra composta da esperte e giovani sotto la guida di Michele Ardito, tecnico subentrato durante la passata annata.

Quanto guadagnano le calciatrici del Cesena

Il Cesena partecipa al campionato di calcio femminile di Serie B, quindi non può far sottoscrivere contratti professionistici a differenza di quanto possono fare i club di Serie A.

Ad oggi infatti lo stipendio di una calciatrice di Serie B non può superare i 30.658 euro lordi più rimborsi, pertanto il massimo stimato per giocatrici più quotate è di 40mila euro lordi.

LEGGI ANCHE:

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!