Calciomercato Atalanta, come si sta muovendo la Dea

Mercato Atalanta fra acquisti, cessioni, prestiti. Tutti i movimenti in entrata e in uscita della Dea e la probabile formazione 2022 – 23 e cosa vorrebbero i tifosi

Calciomercato Atalanta. La stagione dell’Atalanta è stata leggermente al di sotto delle aspettative, con l’ottavo posto che ha un po’ deluso la tifoseria. Ma non solo i supporter ad essere rimasti spiazzati. Infatti anche gli addetti ai lavori sono stati sorpresi in quanto, a fronte anche degli investimenti fatti in estate, si aspettavano qualcosa in più.

calciomercato atalanta 2022Gian-Piero-Gasperini
Gian Piero Gasperini (IpaPress)

La proprietà insiste con la retorica della salvezza, che indispettisce qualche sostenitore nerazzurro, ma a Zingonia non vogliono fare il passo più lungo della gamba e preferiscono un basso profilo. Dichiarazioni di rito a parte, l’Atalanta sembra comunque intenzionata a ritentare l’assalto all’Europa, o almeno così sembra giudicando i primi movimenti.

Come è cambiata la dirigenza dell’Atalanta

Come sappiamo, nei mesi scorsi una fetta dell’Atalanta è stata ceduta a un gruppo di investitori statunitensi capitanati da Stephen Pagliuca. Per rendere la Dea “internazionale” è stata inserita la figura di Lee Congerton nel ruolo di Head of Senior Recruitment, in parole povere il responsabile delle trattative in entrata per quanto concerne la prima squadra.

A fianco di Congerton è poi arrivato dall’Hellas Verona Tony D’Amico nelle vesti di direttore sportivo, mentre Giovanni Sartori ha lasciato l’incarico di responsabile dell’area tecnica.

Al timone della squadra ci sarà invece ancora Gian Piero Gasperini che, dopo settimane di voci e rumors, ha confermato la sua presenza alla guida del team orobico. Per il tecnico di Grugliasco si tratta del settimo anno consecutivo, un record per la Serie A di oggi.

Calciomercato Atalanta, cosa vogliono i tifosi

In questi anni i sostenitori dell’Atalanta si sono lustrati gli occhi con bel gioco, risultati importanti e tre qualificazioni in Champions League. Questa stagione però sarà senza competizioni europee per la Dea, ottava nello scorso campionato. Pertanto i tifosi vogliono tornare ad ammirare la Dea anche in Europa.

Oltretutto una fetta della tifoseria vorrebbe qualche cambio anche all’interno della rosa, rimpiazzando qualcuno che non ha reso come ci si aspettava e qualche altro desideroso di cambiare aria.

Calciomercato Atalanta, chi arriva

Un po’ a sorpresa, dopo settimane di trattative con la Juventus per avere uno sconto, l’Atalanta ha riscattato Demiral dai bianconeri per 20 milioni a poche ore dalla scadenza dell’opzione. Il difensore turco è indubbiamente un valido elemento, considerata anche la giovane età (classe 1998) e su lui e Scalvini (2003) può essere costruita la difesa del futuro.

Il primo vero elemento ingaggiato dall’Atalanta è il brasiliano Ederson, prelevato a titolo definitivo dalla Salernitana in cambio del cartellino di Lovato e un sostanzioso conguaglio economico. 23 anni appena compiuti, andrà a rinfoltire il pacchetto dei centrocampisti di Gasperini.

Gli arrivi in casa Atalanta non si fermeranno qui. L’infortunio di Davide Zappacosta, out almeno fino a settembre, costringe i dirigenti orobici a intervenire anche sulle fasce almeno con due innesti. I nomi in auge in questo momento sono quelli di Cambiaso del Genoa e Parisi dell’Empoli, ma la concorrenza è folta.

Inoltre qualcosa deve essere assolutamente fatto in attacco, reparto in cui Gasperini ha chiesto a gran voce rinforzi. Il problema è che il pacchetto è già abbastanza affollato e prima di effettuare operazioni in entrata, sarebbe opportuno liberare qualche slot in uscita. Ciò nonostante, è sempre caldo il nome di Pinamonti dell’Inter, lo scorso anno all’Empoli, su cui c’è però anche il Monza.

Calciomercato chi va via dall ‘Atalanta

Ad oggi l’Atalanta non ha effettuato grosse operazioni in uscita, ma ha solamente ceduto due elementi in prestito. Gollini, di rientro dal Tottenham, cambia maglia andando alla Fiorentina per 0,5 milioni con diritto di riscatto a 8, mentre Pessina torna al Monza con la medesima formula per 3 milioni di prestito e obbligo di riscatto a 12.

Matteo Lovato è invece stato venduto a titolo definitivo alla Salernitana nell’operazione che ha portato Ederson a Bergamo.

Calciomercato Atalanta, chi non rientra nei piani

Poi i nerazzurri, che hanno almeno una quarantina di giocatori da piazzare anche in categorie minori, stanno lavorando anche su questi fronti.

Ad oggi i ceduti in prestito sono Mazzocchi al Sudtirol, Cittadini e Panada al Modena, Latte Lath al San Gallo (Svizzera), Varnier alla Spal (con obbligo di riscatto), Piccoli al Verona.

L’Atalanta non è invece più proprietaria dei cartellini di Delprato, Kobacki, Kresic, Sutalo, ceduti rispettivamente a Parma, Arka Gdynia, Rijeka e Dinamo Zagabria.

Vedi anche: Inter mercato news ultimissime previsioni

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!