Champions femminile 2022 -2023: Juventus e Roma qualificazioni. Le probabili avversarie

Champions League femminile 2022 -2023 Juventus Women e As Roma Donne qualificazioni. Chi sono le possibili avversarie delle squadre italiane e come funziona il torneo.

L’Italia ha due squadre femminili qualificate al knock-out, così viene definito, di Champions League. Una seconda fase a eliminazione diretta che punta direttamente alla fase a gironi della competizione, il traguardo più ambito che sarà chiuso a sedici sole squadre.

L’accesso alla fase decisiva delle qualificazioni è un grandissimo risultato per entrambe le formazioni. Sicuramente alla portata della Juve Women, testa di serie e abbinata a due ostacoli non insormontabili come Racing FC Union Luxembourg e le israeliane del Kiryat Gat. Si tratta invece di un successo storico quello della Roma donne, esordiente in Champions e al di sopra delle aspettative e al di là di qualsiasi pronostico con due vittorie che assumono il valore di un’autentica impresa.

Roma Femminile
Dopo il rigore decisivo di Haavi esplode la gioia delle giocatrici giallorosse (Roma Femminile)

Champions League femminile: come funziona la seconda fase

Dallo scorso anno la UEFA Women’s Champions League  prevede una fase a gironi a sedici squadre. Una riforma che ha completamente rivoluzionato la dinamica della competizione che fino ad alcuni anni fa era scandita sulla base di eliminatorie dirette. Per Juve e Roma entrare nel novero delle sedici squadre più quotate d’Europa sarebbe un risultato straordinario non solo per le due società, ma anche per il calcio femminile italiano. Che ha un bisogno disperato di reputazione, di credibilità e di punti nel ranking UEFA.

Juventus Femminile
La Juventus Women ringrazia il suo pubblico a Vinovo (Juventus Women)

Juventus femminile Champions, le possibili avversarie

La fase a gironi prevede quattro squadre iscritte di diritto. Sono il Lione, campione in carica, e le tre squadre con il punteggio internazionale più alto: Barcellona, Wolfsburg e Chelsea. Sette squadre arriveranno dal cosiddetto Champions Path del quale fa parte la Juventus Women: che è la terza tra le teste di serie. Il che significa che ha avrà un abbinamento abbordabile, non impossibile.

Le potenziali avversarie sono le bosniache dell’SFK 2000, le ucraine dello Zhytlboud Kharkiv e ancora Koge (Danimarca), Valur (Islanda), Brann (Norvegia), Rangers (Scozia) e KuPS (Finlandia). Sette avversarie alla portata delle bianconere con qualche eccellenza. In particolare Valur e Brann che hanno sempre fornito tante individualità alle proprie nazionali.

La vittoria della Juventus contro il Racing FC Luxembourg
La Juventus vince anche in finale contro il Kiryat Gat

Roma femminile Champions, possibili abbinamenti

La As Roma, inserita nel League Path, si è dimostrata una realtà solida e in notevole crescita. Ma tra tutte le squadre coinvolte nell’ultima eliminatoria è quella con il punteggio più basso. É un’esordiente assoluta nella competizione. Quindi sarà abbinata a una testa di serie: il che significa un abbinamento davvero durissimo, il peggiore possibile. Paris Saint Germain, Bayern Monaco, Arsenal, Real Madrid o Sparta Praga, forse la squadra più abbordabile.

Roma vincente all’esordio contro il Glasgow City
La Roma batte ai rigori il Paris FC nella finale delle qualificazioni

Il coro delle giocatrici della Roma che festeggiano negli spogliatoi

Dunque la selezione prevede ora una fase ulteriore, decisiva. Doppia sfida, andata e ritorno, sulla base del sorteggio in programma il 31 agosto. Un taglio definitivo per ottenere le sedici squadre della fase a girone rispetto alle 79 squadre inizialmente iscritte alla competizione. Si giocano due sfide: andata il 21-22 settembre, ritorno il 28-29.

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!