Michael Schumacher protagonista in tv: in onda su Netflix il suo docufilm

C’è grandissima attesa per il documentario biografico dedicato a Michael Schumacher annunciato dal 15 settembre in esclusiva sulla piattaforma digitale Netflix

Si intitola semplicemente “Schumacher” ed è il lungometraggio di 1.52’ diretto da Hans-Bruno Kammertons, Vanessa Nocker e Michael Wech e dedicato alla vita e ai trionfi di Michael Schumacher in onda dal 15 settembre su Netflix in tutto il mondo.

Schumacher
Michael Schumacher in uno dei suoi molti trionfi in Malesia (Foto Ferrari Press)

Michael Schumacher, il film

Prodotto dalla stessa società che nel 2017 realizzò la meravigliosa docufiction su Boris Becker, “Schumacher” è un prodotto atteso da almeno due anni non solo dagli appassionati di automobilismo e di Formula 1. Presentato in anteprima con alcuni trailer a Cannes è stato immediatamente considerato un autentico capolavoro in grado di riportare d’attualità la figura umana e sportiva di quello che è considerato uno dei piloti più forti di tutti i tempi.

La trama del film parte dagli esordi di Schumacher, sui go kart e con le prime auto, finanziate tra mille difficoltà dalla famiglia. Dalle prime gare all’arrivo in Formula 1 sotto la protezione di Flavio Briatore, i successi con la Benetton e il passaggio alla Ferrari con cui il pilota tedesco ha vinto tutto.

Immagini esclusive e testimonianze

La lavorazione del documentario è durata quasi cinque anni: immensa la mole di immagini che produttori e registi hanno selezionato con numerosi frammenti privati, concessi dalla moglie di Schumi – Corinna – all’interno dei quali compaiono anche i figli della coppia Mick, che sta seguendo le orme del padre ed è alla sua prima stagione di Formula 1 con la Haas, e la primogenita Gina-Marie.

Fin dall’inizio, letto il plot e consultate le idee di produttori e registi, Corinna Schumacher ha dato il suo assenso alla realizzazione del film. Cercando anzi di coinvolgere in prima persona molte persone vicine a Schumi che hanno arricchito il film con numerose testimonianze esclusive: da Flavio Briatore a Luca Cordero di Montezemolo, presidente Ferrari durante l’epopea di Schumacher, ma anche il fratello Ralph, l’ex presidente della Formula 1 Bernie Ecclestone, l’ex direttore generale di Ferrari ed attuale presidente di FIA Jean Todt oltre a colleghi e amici, come Sebastian Vettel, Kimi Raikkonen e molti altri.

Schumacher
Una delle ultime immagini di Michael Schumacher sulla Ferrari (Foto FerrariPress)

Schumacher, un documentario ‘rispettoso e sincero’

Prodotto dalla B|14 il film deve molto alla disponibilità della famiglia Schumacher e della moglie Corinna“Non volevamo un’elegia, ma un documentario che fosse rispettoso di quello che è stato il carattere di Schumi, in pista e fuori – dice Vanessa Nocker, la regista che si è occupato di tutta la parte familiare e privata di Schumi – una personalità forte e competitiva ma anche spigolosa. In questo sua moglie Corinna è stata un supporto straordinario. Ha chiesto verità e autenticità, senza tagliare nessuno degli spigoli del marito, senza esaltare gli alti e delimitare i bassi della sua carriera. É un documento straordinario”.

La testimonianza di Jean Todt

“Schumacher” toccherà anche l’aspetto più drammatico della vita del campione, quello dell’incidente sugli sci di Maribel che nel 2014 lo vide in coma. Da allora la famiglia lo protegge con un riserbo ferreo e affettuoso. Si sa che respira, ma non è autonomo. Ha bisogno di cure e assistenza 24 ore su 24. Poche persone possono visitarlo tra queste Todt… “quello che io e Schumi facciamo quando lo vado a trovare è privato e resterà tale. Guardiamo la tv insieme, il nostro resta un rapporto di enorme affetto e profondità del quale non dirò nulla”.

Schumacher
Michael Schumacher agli esordi, sul go-kart

“Schumacher” è di gran lunga il titolo più atteso nel novero delle produzioni di documentari biografici di questa stagione e si inserisce in una library di Netflix che nel corso degli ultimi anni ha lanciato opere simili dedicate a Ronaldo, Messi, Fangio, Pelé o Tony Parker. Ma anche Ronda Rousey, Lady Diana, Elvis Presley e Beyoncé.

VEDI ANCHE: FILM SULLO SPORT DA VEDERE SU NETFLIX

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!