Dieta Detox

DietaDetoxDieta Detox cos’è e come funzionano le cure depurative spiegato dall’esperto 

Dopo le abbuffate delle feste riprende il solito tran tran quotidiano: impegni, ansia, insonnia, stanchezza, con l’aggiunta di 2/3 chili in più. E’ allora il momento di seguire un programma detox, cure depurative per l’organismo, che fanno bene alla pelle e al peso. Il nuovo guru del benessere, Nishi Joshi, un osteopata di origini indiane, con studi a Londra, New York e Dubai, nel suo libro “Dr Joshi’s Holistic Detox”(Paperback) spiega che una cura specifica non basta, spesso bisogna intervenire sullo stile di vita con un approccio olistico.

 

 

 

Nella sua clinica londinese, frequentata da Kylie Minogue, Kate Moss e Patsy Kensit, ci si può sottoporre a delle sedute di agopuntura, shiatsu, hypnoterapia e antiche tecniche come il “cupping”, l’applicazione di coppette calde a ventosa per stimolare la circolazione (www.thejoshiclinic.com ). Per liberare l’organismo dalle tossine e dal grasso superfluo il dottor Joshi consiglia solo alimenti disintossicanti e alcalini, come le carni, i pesci magri, il tofu, le verdure verdi, i legumi, il miele.

I cibi da evitare sono quelli ad azione acidificante, come le banane, i pomodori, le patate, lo zucchero e i cereali. Le star conoscono già questi segreti e per essere sempre in perfetta forma fisica hanno una loro dieta personalizzata. Gwyneth Paltrow segue un regime macrobiotico, non mangia la carne e le uova, ma sceglie bastoncini di sedano e zuppa di lenticchie. Catherine Zeta Jones, invece, si disintossica con sandwich al salmone affumicato, dopo aver fatto la sua lezione quotidiana di ginnastica.
A casa propria
Quando ci si sente appesantite e svogliate, si può eseguire una semplice pulizia interna. «E’ sufficiente bere due litri al giorno di un’acqua minimamente mineralizzata con un residuo fisso sotto 50 mg per litro», spiega Alberto Massirone, presidente della Società di Medicina Termale ed estetica dell’Agorà di Milano. «Queste acque vengono rapidamente assorbite e favoriscono uno aumento della diuresi, facilitando l’eliminazione delle scorie. Vanno bevute per due-tre giorni». Un altro prezioso alleato sono il tè, gli infusi e le tisane, dal potente effetto depurativo. Le piante del carciofo, ortica, drosera, malva, passiflora, sambuco e finocchio, combinati tra loro, si integrano e si potenziano, dando il massimo delle proprietà benefiche. Berne tre tazze al giorno, durante i pasti o dopo, ma sempre diluite con molto acqua è un vero toccasana perché depurano, sgonfiano e placano anche il senso di fame, grazie alle fibre contenute nel mix di erbe.

La dieta verde

Con questa dieta sono sufficienti tre giorni senza carne e pesce per perdere un paio di chili e attenuare i gonfiori. «Mangiare vegetariano permette di rimettersi in forma velocemente, facilitando il lavoro degli organi emuntori (pelle, fegato, reni)», spiega Samantha Biale, nutrizionista e diet-coach a Milano. «Il rinunciare alla carne, anche per breve periodo offre dei vantaggi. I menù ricchi di frutta e verdura, grazie alle fibre, migliorano le funzioni intestinali, rallentano l’assorbimento dei grassi e donano un senso di sazietà.

Per supplire alla mancanza di carne e pesce, si ricorre ai formaggi freschi, yogurt, uova che forniscono il giusto apporto di proteine».

Ecco in breve il programma:

Colazione: una tazza di tè o caffè, senza zucchero e uno yogurt magro, oppure un bicchiere di latte scremato.

Pranzo: 150 grammi di patate cotte al vapore condite con basilico, 200 gr. di peperoni rossi e gialli grigliati, 70 grammi di formaggio primo sale, oppure 200 grammi di rucola condita con succo di limone, 150 grammi di carote cotte al vapore, 2 uova sode (in alternativa 50 gr di mozzarella light).

Merenda: spremuta di agrumi oppure un centrifugato di frutta o verdura mista.

Cena: 120 gr di fiocchi di latte mescolati con carote a listarelle, 4 cracker integrali, oppure uno yogurt magro con mezza banana e mezza mela, 4 cracker integrali o tre fette biscottate integrali.

Monica Melotti

Vedi anche: Cos’è la dieta Tisanoreica

24 gennaio 2011

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!