Pensioni donne news. Ultimissime sulla pensione

Pensioni donne, cambiamenti in vista nella riforma. Ecco le ultime news di oggi sulla pensione anticipata.

Pensioni donne 2022. Con l’approvazione della manovra da parte del governo Draghi, oltre all’introduzione di quota 102, è stata prorogato lo scivolo pensionistico opzione donna per un anno. Tuttavia i requisiti di accesso sono cambiati, passando da 58 anni di età anagrafica (59 per le autonome) e 35 di contributi a 60 o 61 più gli stessi versamenti.

Pensioni donne news

Ora però il testo potrebbe essere cambiato in Parlamento prima dell’approvazione finale. Vediamo quindi come potrebbero cambiare le pensioni donne in base alle ultime notizie.

VEDI ANCHE: PENSIONE ANTICIPATA A 62 ANNI COME E QUANDO

Pensioni news ultima ora donne

Come riporta Il Sole 24 ore la maggioranza vuole confermare la proroga di opzione donna, ma  modificandone i criteri anagrafici. In altre parole l’idea sarebbe quella di tornare ai requisiti precedenti, vale a dire 58 o 59 anni di età a seconda dei casi e 35 di contributi.

La conferma di questa ipotesi è arrivata dal Ministro del lavoro Andrea Orlando, che ha dichiarato: “il problema della sostenibilità pensionistica deve essere affrontato non solo dal punto di vista finanziario, ma anche sociale ed è quello su cui stiamo lavorando”.

L’obiettivo dell’intervento sarebbe quello di permettere l’accesso a questo anticipo pensionistico anche alle lavoratrici nate nel 1963, per ora escluse da quanto previsto in manovra. Tuttavia sappiamo che il testo può anche essere modificato, fino all’approvazione di entrambi i rami del parlamento. Per questo il ritorno ai vecchi requisiti sembra una soluzione possibile.

Riforma pensioni 2022 ultime notizie

Insomma il governo sta valutando come gestire al meglio questa fase, non a caso nei prossimi giorni ci saranno nuovi confronti con le parti sociali. In particolare su quali misure adottare dal 2023, quando si ipotizza un passaggio all’anticipo contributivo per tutti i lavoratori.

Attualmente però cosa però è certa: l’impianto della riforma del sistema pensionistico varato nella legge di bilancio 2022 non verrà modificato in modo significativo. Ci potranno però essere delle modifiche riguardo i requisiti d’accesso, come nel caso di opzione donna, o delle platee dei beneficiari, come nel caso dell’Ape Sociale. Per farlo i fondi a disposizione sono limitati: circa 50 milioni di euro stando alle ultimissime news.

Abbiamo visto le pensioni news donne di oggi. In pratica la maggioranza intende ripristinare i requisiti di accesso allo scivolo opzione donna già in vigore nel 2021, ampliando così le possibili beneficiarie rispetto a quanto previsto della legge di bilancio. Ma per farlo non bisogna pesare troppo sulle casse dello stato.

VEDI ANCHE:

Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!