Zona gialla discoteche e stadi. Regole, chiusure e divieti

Zona gialla discoteche, stadi e palestre. Ecco cosa cambia nelle regioni che passano in giallo e quali sono regole e divieti da rispettare.

Zona gialla discoteche chiuse? Attualmente le sale da ballo sono aperte nelle regioni in zona bianca, tuttavia con il passaggio alla zona gialla in arrivo per molte regioni ci sono regole da rispettare.

Zona gialla discoteche e stadi regole

Vediamo allora cosa cambia per le discoteche, ma anche per gli stadi e in altri luoghi abitualmente frequentati. Per poi passare alle regioni che andranno in giallo e alle regole da rispettare.

VEDI ANCHE: SI PUO’ ANDARE DAL PARRUCCHIERE SENZA GREEN PASS?

In zona gialla le discoteche sono aperte?

Secondo quanto previsto dalle attività consentite dal governo, in relazione al nuove decreto in vigore dal 6 dicembre al 15 gennaio 2022, le discoteche restano aperte anche in zona gialla (il precedente decreto ne prevedeva la chiusura). Tuttavia ci sono regole precise, infatti per entrarvi sarà obbligatorio esibire il green pass rafforzato. Vale a dire quello che si ottiene solo a seguito dell’avvenuta vaccinazione o dopo essere guariti.

Divieto di andare in discoteca per chi non ha il green pass o ha solo quello base (ovvero ottenuto con il tampone) in zona gialla, così come in quella arancione.

Zona gialla stadi regole e divieti

Nelle regioni in zona gialla gli stadi e gli eventi sportivi restano aperti. Tuttavia la capienza massima è al 75% e i biglietti sono accessibili solo a chi possiede il super green pass.

Le palestre restano aperte in zona gialla, ma solo per chi possiede almeno il green pass base. Per avere un quadro completo delle attività e dei divieti in base alle zone e al possesso del green pass, potete consultare il pdf di seguito allegato con le Faq del governo.

Elenco prossime regioni in zona gialla

Abbiamo visto cosa cambia per le attività che si possono fare nelle regioni in zona gialla. Ma quali sono le prossime che entreranno in questa fascia da lunedì 20 dicembre? Ecco la lista, in base alla nuova ordinanza firmata dal ministro Speranza:

  • Veneto
  • Liguria
  • Marche
  • Provincia di Trento

Queste si uniscono a Friuli Venezia Giulia e provincia di Bolzano che erano già in giallo. Tuttavia ci sono altre regioni che rischiano di passare in giallo dalla prossima settimana. A partire dal Lazio, con l’assessore alla sanità D’Amato che ha dichiarato: “probabilmente a Capodanno saremo in zona gialla, visti i dati“. Stesso discorso anche per la Lombardia, che ha numeri di contagi e ricoveri elevati, ma anche il maggior numero di abitanti in Italia. Tuttavia mantenendo l’attuale trend la zona gialla sarà inevitabile nelle prossime settimane.

Le regole della zona gialla

Questa la situazione attuale in Italia, fra zone gialle e contagi in aumento. Ma quali sono le regole aggiuntive da rispettare in zona gialla? Molto semplicemente sono 2:

  • obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto.
  • Per le altre attività vigono le regole sul possesso del super green pass. In sintesi, diminuzione della capienza negli stadi e possibilità di tavoli in bar e ristoranti con più di 4 persone, solo se si possiede il green pass rafforzato. Chi non lo ha può stare solo all’aperto. Insomma i maggiori disagi sono per i no vax.

VEDI ANCHE:


Articoli correlati

Related Posts

Ben tornato!