Bonus 2021 -22 donne disoccupate Circolare Inps

Bonus assunzioni donne disoccupate 2021-22. Agevolazioni lavoro donne 50 anni o prive di impiego. La nuova circolare Inps.

Assunzioni donne, per il biennio 2021-2022 sono previste diverse agevolazioni per chi assume donne disoccupate o con determinati requisiti. Si tratta di un esonero contributivo previsto nella legge di bilancio 2021, di cui l’Inps ha fornito tutti i chiarimenti necessari mediante la Circolare n. 32 del 22 febbraio 2021.

Bonus 2021 lavoro donne

Visto che la pandemia ha fatto perdere molti posti di lavoro si tratta di una possibilità da non perdere per molte italiane. Scopriamo quindi in cosa consiste questo bonus donne 2021, quali requisiti bisogna avere per fruirne e che tipo di rapporti lavorativi vi rientrano.

VEDI ANCHE: BONUS 2021 ELENCO TUTTI I BONUS

Donne disoccupate agevolazioni legge di bilancio

La Legge di Bilancio 2021, all’articolo 1 comma 16, prevede: “Per le assunzioni di donne lavoratrici effettuate nel biennio 2021-2022, in via sperimentale, l’esonero contributivo di cui all’articolo 4, commi da 9 a 11, della legge 28 giugno 2012, n. 92, è riconosciuto nella misura del 100 per cento nel limite massimo di importo pari a 6.000 euro annui”.

In altre parole i datori di lavoro che assumono lavoratrici con alcuni requisiti, beneficiano di un’agevolazione del 100% sui contributi previdenziali da versare, fino ad un massimo di 6.000 euro all’anno. Un incentivo significativo che permette di risparmiare parecchio e al contempo favorisce le donne in cerca di un impiego.

Agevolazioni lavoro donne 50 anni requisiti

Come spiega la circolare Inps, sono ammesse all’agevolazione le lavoratrici donne disoccupate da 12 mesi e con almeno 50 anni di età.

Tuttavia non si tratta delle uniche categorie che possono accedere alla decontribuzione, vi rientrano infatti anche le lavoratrici:

  • di ogni età, purché residenti in regioni ammissibili ai finanziamenti nell’ambito
    dei fondi strutturali dell’Unione europea e prive di occupazione da almeno 6 mesi.
  • Di qualsiasi età, ma svolgenti professioni in settori economici dove ci sono grosse disparità occupazionali di genere e prive di impiego da almeno 6 mesi.
  • A prescindere dall’età o dalla residenza, se prive di impiego regolarmente retribuito da almeno 2 anni.

Rientrano fra le lavoratrici prive di impiego, oltre a quelle elencate fin qui, anche quelle che hanno svolto attività autonoma o parasubordinata con reddito minimo personale, negli ultimi 6 mesi.

Bonus donne 2021 a chi spetta

L’agevolazione per assumere donne nel 2021, spetta a qualsiasi datore di lavoro privato, anche nel caso in cui non siano imprenditori. Per beneficiarne devono stipulare uno dei seguenti rapporti di lavoro:

  • contratti a tempo indeterminato
  • contratti a tempo determinato
  • trasformazioni a tempo indeterminato di un precedente rapporto agevolato.

L’incentivo può riguardare anche i part-time e i rapporti di lavoro subordinato instaurati con una cooperativa di lavoro ai sensi della legge 3 aprile 2001, n. 142.

Per quanto riguarda la durata del beneficio l’inps chiarisce che:

  • nelle assunzioni a tempo determinato, spetta fino a 12 mesi
  • nelle assunzione a tempo indeterminato o nelle trasformazioni di un rapporto, spetta per 18 mesi.

Assunzioni donne disoccupate 2021-22 circolare inps

Per le procedure da seguire al fine di inoltre la domanda di adesione a tali agevolazioni, bisognerà attendere una nuova circolare inps al riguardo. Intanto però per ogni altro approfondimento sul tema potete consultare il pdf da scaricare, con il testo integrale del documento in cui si spiega come funziona la decontribuzione, qui allegato.

Queste tutte le informazioni utili riguardo il bonus donne disoccupate 2021. Un’opportunità prevista dalla manovra finanziaria per creare nuovi posti di lavoro, conveniente sia per chi assume (grazie alla decontribuzione Inps) sia per le lavoratrici attualmente senza un impiego.

VEDI ANCHE:

Articoli Correlati

Add New Playlist