Superbonus 110 ultime notizie e novità

Superbonus 110 semplificazioni, proroga ed estensione. Ecco le ultime notizie sul superbonus 110%.

Superbonus 110 proroga 2023. Come ha spiegato il premier Draghi, durante le comunicazioni sull’approvazione del Pnrr, il governo si impegna a prorogare la misura fino al 2023, con risorse stanziate per 18 miliardi di euro complessivi.

A conferma di questo, in tema di agevolazioni 110%, l’esecutivo ha inserito diverse novità nella bozza del decreto semplificazioni. A partire da una maggiore tolleranza sulle difformità edilizie, passando per pratiche più snelle fino all’ampliamento delle platea di beneficiari.

superbonus 110

VEDI ANCHE: SUPERBONUS 110 BENEFICIARI

Decreto semplificazioni Superbonus novità

In base alle ultime notizie, la bozza del decreto semplificazioni, che approderà nei prossimi giorni in consiglio dei ministri per l’approvazione, prevede novità sul superbonus 110. Del tema si occupa il Ministro della transizione ecologica Roberto Cingolani e l’intero governo.

Il primo cambiamento riguarda un iter più veloce per non ritardare il completamento dei lavori. Per esempio, se si effettuano interventi su parti comuni di edificio, limitatamente al tetto, la conformità necessaria, dovrà riguardare solo questa porzione dell’edificio e non tutte le parti comuni. In altre parole l’eventuale abuso compiuto da altri nell’edificio plurifamiliare, non riguardante la zona oggetto di lavori, non penalizzerà la correttezza degli altri.

Anche le pratiche di sanatoria edilizia presentate, ma non ancora autorizzate, dovrebbero ottenere un via libera provvisorio per non bloccare i lavori sull’edificio. Qualora poi la richiesta di sanatoria dovesse essere respinta scatterebbe comunque la revoca dell’agevolazione.

Superbonus 110 proroga ed estensione

Oltre alle misure per superare gli impedimenti per completare i lavori, il nuovo decreto mira ad intervenire su proroga ed estensione della misura.

La proroga, fino al 31 dicembre 2023, permetterà di avere un lasso di tempo maggiore per presentare i documenti necessari per ricevere l’agevolazione. Quindi anche la possibilità di pianificare i lavori di efficientamento energetico a più ampio raggio.

Poi c’è la proposta di ampliare la platea dei beneficiari del superbonus. Gli interventi di efficientamento previsti per questa misura, secondo la bozza del decreto semplificazioni verranno estesi anche agli edifici accatasti nella categoria D/2. Si tratta di alberghi, pensioni, Bad &Breakfast e agriturismi. Così facendo quindi i beneficiari della misura non sarebbero più solo i privati e i condomini, ma anche queste categorie di attività.

Superbonus 110 per centro ultime notizie

Ricordiamo che tutte queste novità presenti nella bozza del dl semplificazioni devono ancora essere approvate dal consiglio dei ministri. Quindi per avere la certezza della loro applicabilità bisognerà attendere il via libera al testo definitivo, previsto nei prossimi giorni. Fino ad allora potrebbero ancora esserci delle modifiche.

Queste le novità e le ultimissime news sul superbonus 110. Il governo Draghi ha espresso la volontà di prorogare e migliorare la misura. Questo permetterebbe di dare slancio nei prossimi anni alla ripresa economica italiana e in particolare al settore edilizio. Si attende ora l’approvazione del nuovo decreto per avere un quadro finale delle misure adottate.

VEDI ANCHE:

Related Posts

Ben tornato!