Pagamento assegno unico Rdc quando arriva

Pagamenti assegno unico Rdc. Quando accreditano l’assegno universale per i figli sul reddito di cittadinanza? Calendario Inps e proroga termini domanda.

Pagamento assegno unico per i figli. Come riporta il sito dell’Inps, anche i percettori del reddito di cittadinanza ricevono questo beneficio rivolto alle famiglie con figli a carico. L’erogazione dell’aiuto avviene in aggiunta a quella tradizionalmente prevista per il Rdc.

Pagamento assegno unico Rdc

Ecco allora quando viene accreditato l’assegno unico ai percettori del reddito di cittadinanza e come richiederlo in base alle informazioni fornite dall’Inps.

VEDI ANCHE: BONUS 2022 FIGLI A CHI SPETTA L’ASSEGNO UNICO

Assegno unico su Rdc quando arriva. Date pagamento

I beneficiari del reddito di cittadinanza ricevono dall’Inps anche l’assegno unico temporaneo in automatico. In altre parole non devono presentare alcuna domanda per ricevere l’aiuto, assegnato d’ufficio ed erogato direttamente sulla carta Rdc.

Per quanto riguarda le date dell’erogazione di questo incentivo, al momento non esiste un calendario ufficiale per tutti. Tuttavia i percettori del reddito possono verificare caso per caso la data in cui è previsto il pagamento da parte dell’Inps. Questo accedendo alla propria pagina personale online, tramite credenziali SPID (obbligatorie dal 1°ottobre 2021), CIE o CNS.

Il pagamento dell’assegno potrebbe avvenire congiuntamente con l’erogazione dell’Rdc, quindi intorno a fine mese come avviene di solito, ma anche in una data diversa. Insomma, per ogni percettore le date potrebbero variare, per questo la cosa migliore da fare è verificare nella propria pagina personale Inps.

Assegno temporaneo Rdc arretrati

Ai percettori del reddito, nel mese di settembre è stato erogato l’assegno unico relativo a luglio 2021 (mese di partenza della misura). Questo perché gli accrediti sono iniziati in ritardo. Tuttavia nel mese di ottobre e seguenti verranno erogati anche gli arretrati. Vale a dire gli aiuti economici per i figli relativi ad agosto e settembre 2021.

Chi non avesse ancora ricevuto alcun trattamento, ma beneficia del Rdc dovrebbe iniziare a percepire l’incentivo per i figli e gli arretrati dal mese di ottobre 2021. Questo nel caso in cui l’assegnazione d’ufficio sia arrivata a fine settembre.

Proroga domanda assegno temporaneo Inps

Come detto chi percepisce il Rdc riceve l’assegno temporaneo per i figli automaticamente. Mentre chi non lo riceve, ma ha diritto al sostegno economico per i figli (professionisti e lavoratori autonomi che non ottengono gli ANF) può ancora richiederlo all’Inps, se non l’ha ancora fatto.

Infatti, il governo Draghi, all’interno della Nadef ha previsto la proroga della possibilità di fare domanda fino al 31 ottobre 2021. Inizialmente il termine ultimo era il 30 settembre, ma ora è stato posticipato per permettere a tutti di accedere alla misura e ricevere gli arretrati fino a luglio 2021 e le seguenti mensilità fino a fine 2021. Ricordiamo invece che dal prossimo gennaio entrerà in vigore l’assegno universale 2022.

Tutte le informazioni al riguardo sono contenute nella circolare inps di seguito allegata, dove trovate anche il documento in formato pdf da scaricare.

Abbiamo visto quando arriva l’assegno unico temporaneo per chi riceve il Reddito di cittadinanza. In sostanza l’assegnazione è automatica, con la data di pagamento che varia caso per caso, ma ad ottobre e nei mesi seguenti è prevista l’erogazione anche degli eventuali arretrati, per gli aventi diritto.

VEDI ANCHE:

Articoli Correlati

Add New Playlist