Bonus mamma 2020: Inps, moduli e tutte le info sul bonus Mamma Domani

Bonus mamma 2020: tutte le info e i moduli per ricevere gli 800 euro per tutte le donne in gravidanza

Il bonus mamma domani, il premio alla nascita da 800 euro, è stato rifinanziato anche per tutto il 2020. Ecco le principali info per come richiederlo.

Bonus mamma Inps

Il bonus mamma 2020 è erogato dall’Inps. Si tratta di un aiuto immediato alle donne in gravidanza e alle neomamme, per assisterle nei pagamenti di visite, ecografie, pannolini, corredo e di tutte le prime spese da affrontare per il nuovo arrivato.

Il bonus va richiesto entro l’anno di vita del bambino (e a partire dal settimo mese di gravidanza). Non ci sono requisiti di reddito per averlo, basta partorire ed essere:

  • residenti in Italia
  • cittadine italiane o della Comunità Europea
  • cittadine non comunitarie, ma con permesso di soggiorno Ue
  • titolari di altri permessi di soggiorno, quale il permesso unico lavoro
  • titolari di protezione internazionale.

Il bonus nascita naturalmente può anche essere richiesto da chi adotta o prende in affido un minore, purché la richiesta sia fatta entro un anno dall’atto giuridico di notifica.

Bonus mamma doppio per gemelli o doppia gravidanza

Il bonus bebè 2020 è legato alla singola nascita: quindi in caso di parto gemellare o plurigemellare il bonus raddoppia (o triplica o…) in proporzione ai figli nati. Anche se una mamma dovesse rimanere incinta una seconda volta quasi subito dopo la prima è tenuta a ricevere un doppio bonus mamma 2020.

Bonus mamma 2020: come si richiede?

La richiesta per il bonus mamma si fa all’Inps, per via telematica (occorre avere il Pin dispositivo), o nelle sedi territoriali competenti. Si può anche avanzare tramite un Caf e un patronato o tramite gli operatori autorizzati.

Andrà allegata la certificazione dello stato di gravidanza rilasciata da un ginecologo o da un medico del Servizio Sanitario Nazionale in cui sarà acclusa la data presunta della gravidanza. Si può anche allegare semplicemente il numero di protocollo telematico del certificato che emette il medico. Naturalmente se il certificato è già stato inviato all’Inps per richiedere un’altra prestazione non serve rimandarlo, ma è sufficiente indicare che è già stato allegato ad un’altra pratica.

Se il parto è già avvenuto basta la autocerficazione della madre.

Inps bonus mamma domani modulo

Alla domanda si deve allegare il modulo Sr163, un modello che deve essere validato dal proprio istituto di credito o dalle Poste dove si ha il conto o la carta prepagata su cui si vogliono far confluire i soldi.

Il modulo può essere scaricato quii.

Per maggiori informazioni si può contattare l’Inps tramite il numero telefonico 803 164, gratuito da rete fissa, oppure 06 164 164 da rete mobile, oppure tramite ufficio pubblico, o ancora enti di patronato.

Bonus mamma disoccupata

Le mamme disoccupate hanno diritto al bonus? Certamente: la misura non è legata al proprio reddito perciò anche le incapienti possono accedervi.

Come viene erogato il bonus bebè 2020?

Il bonus viene versato sul conto o sul libretto postale o la carta prepagata indicata al momento della presentazione della domanda. Solitamente la cifra viene erogata tra i 2 e i 5 mesi dalla domanda.

Le modalità di pagamento previste sono:

  • bonifico domiciliato presso ufficio postale
  • accredito su conto corrente bancario
  • accredito su conto corrente postale
  • libretto postale
  • carta prepagata con IBAN.

A differenza di quanto accade per il reddito di cittadinanza che può essere speso solo per beni essenziali per i soldi legati al premio alla nascita non c’è alcun vincolo di tipologia di spesa e nessun obbligo di rendicontazione.

© copyright (09/07/2019)

Vedi anche: Calendario concorsi pubblici 2019

Articoli Correlati

Add New Playlist